Igienizzazione

Igienizzazione, Sanificazione e Disinfezione: conoscere le differenze per agire in modo mirato

Con il diffondersi delle nuove varianti di COVID-19, più pericolose e più facilmente trasmissibili, si conferma l’importanza di mantenere o incrementare l’uso dei detergenti utili alla sanificazione di casa e ufficio.

Fare confusione tra sanificazione, igienizzazione e disinfezione comporta il rischio di adottare misure insufficienti per garantire la sicurezza in luoghi pubblici e sul lavoro.

Facciamo chiarezza su questi termini, che spesso vengono usati come sinonimi.

 

Fasi dell’Igienizzazione: capire quali prodotti usare a seconda delle situazioni in cui ci troviamo è il primo passo per stare sicuri

Igienizzazione, sanificazione e disinfezione

Sono tre diversi stadi di pulizia da considerarsi l’uno il miglioramento e il completamento dell’altro.

Con il termine igienizzazione si intende infatti l’insieme di operazioni necessarie a rimuovere lo sporco come la polvere, i liquidi, il grasso e il materiale organico da qualsiasi superficie.

È un’operazione preliminare e indispensabile ai fini delle successive fasi di sanificazione e disinfezione. Può essere fatta a mano o con macchine detergenti.

La sanificazione è invece un intervento mirato ad eliminare qualsiasi batterio ed agente contaminante che non si riesce a rimuovere con le comuni pulizie.

La sanificazione viene fatta con dei prodotti chimici detergenti che riportano il carico microbico allo standard di igiene accettabile e nella norma.

Quando parliamo invece di disinfezione ci riferiamo all’applicazione di agenti disinfettanti, quasi sempre di natura chimica o fisica (calore), che sono in grado di ridurre, tramite la distruzione o l’inattivazione, il carico microbiologico presente sulle superfici da trattare.

È fondamentale che la sanificazione e la disinfezione siano precedute dall’igienizzazione, per evitare che residui di sporco possano comprometterne l’efficacia.

Sanificazione e prodotti disinfettanti: il nostro consiglio

La sanificazione è dunque l’operazione principe per quanto riguarda sia il contenimento del COVID-19 che delle altre cariche batteriche o virali.

È importante sapere che i prodotti disinfettanti, associati all’acqua e ai normali detergenti neutri, sono sufficienti per la decontaminazione delle superfici.

Ricordiamo che una base di alcool, minimo 70%, o ipoclorito di sodio sono in grado di ridurre significativamente il numero di virus dotati di ‘involucro’, come il coronavirus.

 

Prodotti consigliati per la santificazione: dal gel allo spray

Prodotti per la disinfezione

I principi attivi maggiormente utilizzati nei prodotti disinfettanti (riconosciuti come Presidi Medico Chirurgici – PMC) sono:

  • l’etanolo
  • i sali di ammonio quaternario (cloruro di didecil deimetil ammonio (DDAC)
  • il cloruro di alchil dimetilbenzilammonio (ADBAC)
  • il perossido d’idrogeno
  • il sodio ipoclorito

Verificare sempre, inoltre, le concentrazioni e i tempi di contatto scritti sulle etichette dei prodotti disinfettanti.

È fondamentale non miscelare prodotti diversi perché si potrebbero generare sostanze pericolose.

Se vuoi approfondire leggi il rapporto dell’Istituto Superiore di Sanità a questo link.

Potresti leggere anche:

 

Prova il servizio di Home-delivery di Scriba: i prodotti arrivano direttamente a casa tua.

Spedizioni

Sanificatori ozono

La sanificazione di casa e ufficio con i generatori di ozono

Il perdurare della pandemia, dovuta al coronavirus, ci impone l’osservanza di regole igieniche stringenti legate sia alla nostra persona sia agli ambienti in cui viviamo.

L’uso delle mascherine monouso è il comportamento primario da osservare quando entriamo in contatto con le persone.

Per quanto riguarda la sanificazione degli ambienti medio-piccoli, il consiglio è quello di utilizzare delle apposite macchine: i generatori di ozono.

Scopriamo insieme a cosa servono e dove utilizzarli.

Generatori di ozono: cos’è l’ozono e dove usarlo

Quando l’ordinaria pulizia fatta con detersivi disinfettanti e igienizzanti, puo’ essere integrata con una sanificazione a base di ozono allora si arriva ad amplificare l’effetto igienico negli spazi cumuni.

L’ozono è un gas (simbolo O3) formato da tre atomi di ossigeno (O2) che si forma per azione di scariche elettriche.

La sua efficacia si completa ossidando le molecole organiche con cui entra in contatto e, in seguito a questa reazione, i composti organici si inattivano.

Da ciò ne consegue la sua ideale applicabilità, con appositi macchinari, negli ambienti domestici, lavorativi e ricreativi.

L’ozono è riconosciuto dal Ministero della Salute (Protocollo n.24482 del 31/07/1996) come un presidio naturale per la sterilizzazione degli ambienti contaminati da batteri, virus, spore etc. e infestati da acari, insetti etc. (link protezione ambientale civile di Verona).

È stato dichiarato, inoltre, un agente antimicrobico sicuro “GRAS” (Generally Recognized As Safe) dall’Ente statunitense Food and Drug Administration (F.D.A), dall’USDA (U.S. Department of Agricolture) e dall’EPA (Enviromental Protection Agency).

Per ulteriori approfondimenti in materia di sanificazione: link Istituto Superiore di Sanità.

Perché utilizzare l’ozono e per quali scopi?

La molecola dell’ozono è indicata per:

  • Neutralizzare gli odori lasciando un gradevole profumo di pulito
  • Disinfettare e igienizzare l’aria degli ambienti da spore, batteri e muffe riducendone la carica sulle superfici. Inattiva i virus
  • Evitare contaminazioni tra prodotti alimentari

L’obiettivo dell’uso dei generatori di ozono è quello di sfruttare al massimo l’efficacia disinfettante della molecola di ozono.

Il suo potere ossidante è superiore di ben 150 volte a quello del cloro ed è in grado di eliminare, in pochi minuti di trattamento, il 99% dedi batteri, muffe, funghi, lieviti, pollini e acari e spegne la vitalità dei virus.

E’ un potente alleato nella lotta contro allergie, asme e infezioni, perché abbatte la carica microbica presente nell’aria e sulle superfici.

 

Generatori ozono
Generatori di ozono Termozeta, linea Ozono Machine (20 G/H, 10 G/H, 5 G/H). Il personale qualificato è a disposizione, previo appuntamento da Scriba, per spiegazioni sul modo d’uso e caratteristiche d’impiego

Dove usare il sistema di disinfezione ad ozono

L’ozono, per il suo grande potere ossidativo, è in grado di rompere i componenti macromolecolari che sono alla base della vitalità di cellule batterichevirusfunghi e di ogni genere di microrganismo.

Ecco perché diviene efficace l’uso dei generatori di ozono in tutti quei luoghi dove la carica batterica e gli odori generati dalle attività umane sono elevati.

Abitazioni, uffici piccoli-medio-grandi, hotel, mezzi di trasporto, ristoranti, gastronomie, ambulatori, bar e pasticcerie, palestre, aule, centri estetici e supermercati sono contesti con un alto grado di movimento di persone e cose.

Oltre all’aria dell’ambiente interno il potere igienizzante del flusso emesso dai generatori di ozono si espande anche sugli arredamenti, dai tappeti ai tendaggi e dai computer ai tavoli.

Un metodo ideale che non lascia residui sgradevoli quali, per esempio, i componenti chimici presenti nei tradizionali disinfettanti e detergenti (anche a base di cloro dal 0,1% al 0,5%) che, comunque, sono da ritenersi validi (Circolare del Ministero della Salute n.05443 del 22 febbraio 2020).

Come funzionano i generatori di ozono

L’ozono è un gas che non si puo’ contenere o comprimere e quindi è necessario produrlo al momento, con l’uso degli apparecchi, all’interno dell’ambiente destinato alla sanificazione.

L’estrema manegevolezza, la facilità di funzionamento ed il costo contenuto dei generatori di ozono ti permettono, almeno, di farci un pensiero.

Consigli

La scelta di una sanificazione completa degli ambienti, in epoca di COVID-19, passa anche attraverso i generatori di ozono.

Importante è seguire scrupolosamente le indicazioni d’uso dei generatori di ozono che devono essere spiegate, almeno per la prima volta, da personale esperto.

I motivi per i quali è interessante valutarne l’uso sono:

  1. Disinfezione (veloce, efficace e senza residui chimici)
  2. Manegevolezza (leggerezza e compattezza degli ingombri)
  3. Semplicità d’uso (pianificazione dei tempi, stop automatico a fine cliclo)
  4. Costo contenuto (scegli in base alle tue esigenze)
  5. Risparmio (nessun intervento di ditte esterne)

Sei interessato a migliorare la sicurezza igienica negli ambienti di lavoro e di casa?

Il team di Scriba ti aspetta in negozio per farti conoscere le caratteristiche principali della nuova linea “Ozono Machine” di Termozeta.

A San Bonifacio (Verona) in Via Don G. Dalla Tomba n.3, sulla Strata Statale 11, di fronte al supermercato Eurospin.