ristorazione

Pulizia professionale per l’industria alberghiera e la ristorazione

Con l’arrivo della bella stagione il mondo del catering entra nel periodo di pieno lavoro.

Garantire la sicurezza igienica all’avventore significa quindi dotarsi di tutti gli articoli specifici per

Ecco quindi che è necessario considerare alcuni aspetti fondamentali per il comparto:

  1. benessere, sicurezza dei clienti e degli operatori
  2. garanzia igienica degli alimenti e dei cibi
  3. fantasia nella presentazione delle pietanze culinarie.

La sicurezza alimentare si attua con il rispetto delle normative HCCP (Hazard Analysis and Critical Point) ovvero tutte quelle misure che servono per assicurare ai clienti uno standard minimo di sicurezza.

E questo si effettua con la pulizia, disinfezione e sanificazione di tutto quello che può entrare a contatto con gli alimenti.

 

igiene pulizia
Igiene & Pulizia su shop.scribanet.com: sgrassatore alcalino SANITEC, disinfettante Multi Activ Sanitec, Viakal professional e disincrostante sanitari AMUCHINA

Cosa devono fare gli operatori del settore?

Gli addetti ai lavori devono dotarsi di prodotti specifici che devono essere i più efficaci posssibili per eliminare ogni traccia di sporco e organismo batterico.

Ecco che entrano in gioco detergenti e disinfettanti che sono studiati in risposta alle richieste dell’HCCP.

Per una pulizia professionale è consigliato l’utilizzo di prodotti caratterizzati da:

  • alto potere sgrassante e battericida (rimuovere carica batterica e prevenire l’insorgere di muffe)
  • facile risciacquabilità
  • biodegradabilità nel rispetto dell’ambiente
  • alta concentrazione per evitare sprechi
  • protezione delle superfici.

 

 

APPROFITTA DELLA PROMOZIONE IN CORSO !
20€ di sconto
in store & online

 

Come scegliere un prodotto professionale

A questo punto per centrare l’obiettivo della sicurezza alimentare è consigliata la scelta di un prodotto professionale.

Prima, però, guarda questi utili suggerimenti.

Primo: individua i punti critici della tua cucina o bancone

Secondo: intervieni in breve tempo con metodi e prodotti efficaci

Terzo: controlla e previeni il rischio di eventuali infezioni adottando linee guida

Si predilige la scelta di un prodotto mirato e di qualità con un’attenta valutazione dei suoi principi attivi (leggi la circolare del Ministero della Salute n. 5443 del 22/02/20 in materia di prevenzione delle malattive trasmissibili e profilassi internazionale).

Importante, inoltre, la verifica della certificazione del prodotto, quando è impressa sulla confezione (vedi il simbolo e scritta Presidio Medico Chirurgico).

ristoranti pulizia
Linea per HO.RE.CA: guanti in nitrile REFLEX, detergente pavimenti profumato TECKNA e carrello due vaschette e strizzatore

L’uso di prodotti professionali per l’igiene diventa, pertanto, una esigenza primaria per mantenere quelle regole di sicurezza sanitaria necessarie per presentarsi alla clientela con tutte le garanzie.

 

Il team di Scriba, a San Bonifacio (VR), è disponibile per ogni tua domanda sulla linea professionale di prodotti per l’igiene e la pulizia in ambito Ho.Re.Ca.

Chiamaci per fissare un appuntamento al 045/ 610 2854.

 

 

prodotti pulizia

Come scegliere i migliori prodotti per la sanificazione di casa e ufficio

Tutti noi sappiamo quanto sia importante utilizzare dei buoni prodotti per la sanificazione delle superfici, sia in casa che nell’ambiente di lavoro.

Abbiamo più volte parlato della differenza tra sanificazione e igienizzazione e dell’importanza di scegliere una linea di prodotti professionali perché garantiscono delle condizioni di pulizia e sanificazione maggiori.

Vediamo oggi quali sono i prodotti consigliati per una pulizia efficace di pavimenti e superfici lavabili: sono tutti prodotti che trovi al BEST PRICE su shop.scribanet.com.

Sanificazione dei pavimenti

I pavimenti sono un vero ricettacolo di batteri e germi, sopratutto se camminiamo per casa con le scarpe usate all’esterno, anche se sarebbe buona regola togliere le scarpe appena entrati in casa.

Il lavaggio del pavimento diventa quindi fondamentale per eliminare germi e sporco raccolti per strada.

I detergenti che si trovano nella grande distribuzione sono spesso aggressivi e contengono additivi a base cera che, se da un lato rendono più “brillanti” i pavimenti, dall’altro lasciano patine oleose sulle superfici e, di fatto, stratificano di lavaggio in lavaggio imprigionando lo sporco sotto queste barriere.

Il consiglio è di usare detergenti prodotti da aziende specializzate, come ALCA, SANITEC o CITROSIL (più specifici e professionali).

Procurati anche dei disinfettanti certificati, riconosciuti come presidi medico-chirurgici (vedi la linea professionale di Citrosil).

Qual è la tua esperienza in merito? Pensi sia importante usare detergenti professionali?
Compila il box qui sotto e lasciaci la tua impressione, otterrai uno sconto di 20 Euro
Approfitta della promozione!

Sanificazione della cucina e del piano lavoro: quali prodotti scegliere

La cucina, assieme al bagno, è l’ambiente dove si accumulano più sporco e batteri, sia per la presenza di cibo che per l’acqua.

È l’ambiente più vissuto e merita l’uso di prodotti detergenti HCCP (Hazard Analysis and Critical Point).

Il prodotto più adatto alla pulizia di superfici, forni ed oggetti che non possono essere lavati in lavastoviglie o nel lavello con acqua bollente e detersivi, è un  detergente sgrassante antibatterico.

Per il piano di lavoro, invece, è consigliabile utilizzare prodotti specifici come i disinfettanti concentrati per superfici.

Questo prodotto, adatto a superficie dure, è molto concentrato ed è l’ideale per laboratori di produzione alimentare, industria dolciaria, industrie di lavorazione della carne, pesce e verdure e per la piccola e grande ristorazione.

Come si usa

Dopo aver rimosso i residui di sporco dalla superfici da trattare, spruzza il prodotto in modo da coprire tutta la superficie, lascia agire per 5 minuti, passa infine con uno straccio umido.

 

detergenti superfici lavabili
Disenfettante ALCA LEBESAN per superfici dure e BAKTERIO detergente disinfettante li trovi al BEST PRICE su shop.scribanet.com

 

Un altro ottimo prodotto è Sanitec Bakterio Disinfettante per uso ambientale con attività battericida e fungicida.

Adatto alla disinfezione di tutti gli ambienti, toglie ogni traccia di sporco, elimina i cattivi odori, non intacca i metalli, non macchia le superfici e profuma gradevolmente i locali. •

Come si usa

BAKTERIO va usato con un panno o una spugna bagnati nella soluzione, direttamente sulle superfici che vuoi disinfettare.

Invece, per disinfettare e deodorare bagni, lavelli, pareti, pavimenti, piastrelle, contenitori di raccolta rifiuti, tazze WC ed altre superfici, potenziali fonti di germi, diluisci BAKTERIO in acqua in rapporto al 20%, lasciando agire per 15 minuti.

Per l’ordinaria disinfezione e pulizia di bagni, lavelli, pareti, pavimenti, piastrelle, porte, stipiti, ed altre superfici lavabili diluisci BAKTERIO in acqua dall’1 al 3% lasciando agire per 5 minuti.

E per l’igiene delle mani?

Per l’igiene delle mani, che la pandemia ci ha insegnato a igienizzare di frequente, è buona norma tenere a disposizione un dispenser di Amuchina gel antisettico, attivo anche su funghi e virus.

Per ambienti e tessuti il prodotto migliore è Amuchina spray, adatto ad ambienti domestici e professionali (puoi spruzzarlo ad esempio sulle sedie di una sala d’attesa o anche sul divano di casa o sui tappeti).

 

Igienizzanti Amuchina
Gel X germi mani, dispenser e spray Amuchina: scegli la sicurezza al miglior prezzo su shop.scribanet.com

 

Scegli su shop.scribanet.com il prodotto che più ti serve e ricorda il servizio di Home delivery di Scriba!

Sull’argomento santificazione puoi leggere anche:

 

 

 

Gel mani

Gel igienizzante mani: scegli la qualità per la tua sicurezza

L’importanza di scegliere un buon gel igienizzante è una delle regole per evitare l’infezione.

Il coronavirus (che può rimanere attivo sulle superfici circa 9 giorni) può essere evitato con la pulizia degli oggetti che si toccano.

Supermercati, negozi e uffici sono dotati di distributori di gel ma il consiglio è quello di tenerne sempre una boccetta con sè.

La regola da tener presente è comunque quella di disinfettare prima le mani e poi questi oggetti, in quanto esposti a virus e batteri di ogni genere:

  • manici dei carrelli spesa,
  • maniglie delle porte di uffici e case,
  • display dei bancomat.

Anche le banconote, le carte di credito e le monete sono veicoli dove si depositano i batteri.

Bene quindi igienizzarsi e cospargere le zone di contatto con dei gel idroalcolici.

Vediamo quali sono i più efficaci.

Gel igienizzanti: porta con te quello giusto

Non tutti i gel igienizzanti sono uguali, anzi alcuni non hanno alcuna efficacia contro virus e batteri.

L’efficacia disinfettante dei prodotti che trovi anche su shop.scribanet.com è stata valutata in base alla quantità di alcol contenuta.

Solo quelli che contengono una percentuale di alcol superiore al 60% possono essere considerati davvero efficaci contro batteri, virus e funghi.

Ma non è sempre facile capirlo, perché non tutti indicano in etichetta la quantità di alcol denaturato o etanolo presenti.

In genere, i prodotti classificati come “cosmetici” non riportano la quantità di alcol, mentre quelli con il logo rosso “Presidio medico-chirurgico” sì.

Pertanto scegli i gel con la dicitura “Presidio medico chirurgico” o con la percentuale di alcol ben evidenziata.

Gel idroalcolici
Da Scriba trovi una selezione di Gel igienizzanti di qualità: Gel mani Sanitec (Presidio Medico Chirurgico), Sapone mani antibatterico Sanitec, dispenser Melchiorri in Promozione, gel Amuchina e gel igienizzante mani Equilibra in Promozione

Come usare un gel in modo corretto

Anche se un gel contiene una percentuale di alcol sufficiente ad eliminare i virus, per disinfettare bene le mani bisogna usarlo nel modo giusto.

Il prodotto deve essere applicato sulla pelle asciutta, sfregando le mani per almeno 30-40 secondi ed eseguendo gli stessi movimenti quando si usa il sapone, in modo da igienizzare tutte le parti: palmo, dorso, dita (punte comprese), pollici e polso.

Il gel disinfettante però non è indicato per pulire mani sporche né per rimuovere sostanze chimiche.

In ogni caso, quando è possibile, è meglio preferire acqua e sapone antibatterico mentre il gel idroalcolico è da usare solo fuori casa, in situazioni particolari, come quando si è appena usciti dal supermercato.

Ricordati le regole base

Il lavaggio e la disinfezione delle mani sono il modo migliore per prevenire l’infezione da virus.

Pertanto lavarsi le mani spesso e con cura aiuta a limitare il rischio di trasmettere il virus e che lo stesso entri nel nostro corpo attraverso gli occhi, il naso e la bocca.

Oltre a questo rimane fondamentale osservare anche:

Passa da Scriba a San Bonifacio (Verona) per una consulenza gratuita sulla linea di prodotti igienizzanti e sanificanti certificati come Presidio medico-chirurgico.

Articolo di approfondimento: Sanificazione di casa e ufficio in tempi di Covid-19

 

igiene

Igiene e pulizia: come comportarsi in ambienti chiusi e con le superfici

Dopo diversi mesi costretti a convivere con il Sars-CoV-2 ci sono test che dimostrano quanto il virus permanga nell’aria e sulle superfici.

Quanto tempo il coronavirus resiste sulle superfici e per quante ore mantiene attiva la carica infettiva?

Le piccole gocce di saliva (le droplets) emesse quando si parla sono potenzialmente un rischio in quanto possono essere inalate da altre persone o depositarsi su oggetti o superfici intorno a noi e sulle nostre mani.

Coronavirus nell’aria

Da studi di laboratorio statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie si riscontra che i virus si diffondono anche da particelle che possono rimanere nell’aria per ore.

Questi virus possono infettare persone che si trovano a più di due metri di distanza (un colpo di tosse può raggiungere anche 6/8 metri).

Il rischio aumenta negli spazi chiusi, all’interno dei quali una persona contagia più persone (in una stanza chiusa l’areosol rimane 3 ore).

Pertanto è importante mantenere una ventilazione adeguata dell’aria in modo da ridurre l’accumulo di piccole goccioline respiratorie e di particelle in sospensione.

Le superifici da tenere sotto controllo

Da una ricerca del Ministero della Salute si è dimostrato che, in condizioni di laboratorio, il virus in forma infettiva rimane per periodi inferiori alle 3 ore su carta da stampa e carta per uso igienico, fino a 24 ore su legno e tessuti, e 3-4 giorni su superfici lisce quali acciaio e plastica.

Il virus, inoltre, persiste sul tessuto esterno delle mascherine chirurgiche fino a 7 giorni, fino a 4 ore su rame, 24 ore su cartone, 48 ore sull’acciaio e 72 ore su plastica, a 21-23°C e con un’umidità relativa del 40% (dati rilevati in laboratorio).

Per prevenire l’infezione è importante tenere pulite le superfici. 

L’utilizzo di efficaci disinfettanti è pertanto indicato per ridurre la carica infettiva.

In particolare, si consiglia di pulire le superfici utilizzando: 

  • disinfettanti contenenti alcool al 75%;
  • disinfettanti a base di cloro all’1%.

Il sistema più valido per ridurre il rischio di contagio rimane comunque il lavaggio delle mani con gel idroalcolici, acqua e sapone per almeno 20 secondi.

Occorre anche disinfettare sempre gli oggetti che si usano frequentemente (telefono cellulare, auricolari, microfono) con un panno inumidito con prodotti a base di alcool (tenendo conto delle indicazioni fornite dal produttore).

 

Igienizzanti e saponi
Alca Gel Fast igienizzante mani, detergente deodorante Alca Glen, sacca ricarica sapone lavamani, dispenser automatico Melchioni, dispenser vuoto con pompetta, tovaglietta in rotolo Papernet 100 strappi

La trasmissione 

Le superfici più esposte a questo genere di contagio comprendono: 

  • le maniglie delle porte
  • le pulsantiere degli ascensori 
  • i cellulari 
  • i sostegni per aggrapparsi sui mezzi pubblici
  • le tastiere dei bancomat
  • le barre dei carrelli dei supermercati.

La forma principale di contagio è anche lo stretto contatto tra le persone. Il consiglio è quello di indossare sempre le mascherine e mantenere almeno un metro di distanza.

L’uso di prodotti per la sanificazione è, in questi ambiti, suggerito.

Sullo shop.scribanet.com puoi trovare un ampia gamma di prodotti indicati per tale scopo.

Ogni articolo presente sull’e-commerce di Scriba è corredato da scheda tecnica e scheda del fornitore in modo da verificare componenti e case produttrici.

Scegli il tuo prodotto per l’igiene personale e per la tua attività in piena sicurezza.

Home delivery

Prodotti igiene casa

Pulizia e sanificazione in casa: scegli prodotti professionali

Mantenere la casa pulita e, soprattutto, sicura dalle varie contaminazioni è oramai divenuta una consuetudine.

Tutti noi siamo consci dell’importanza di applicare un metodo di pulizia pratico ed intuitivo.

Pertanto cerchiamo di capire in quale zone dell’abitazione è necessario un’intervento e quali sono i prodotti più efficaci da usare.

Il consiglio è quello di scegliere una linea di prodotti professionali perché garantiscono delle condizioni di pulizia e sanificazione maggiori.

Igienizzare i pavimenti: il primo passo per la tua sicurezza

I pavimenti sono un vero ricettacolo di batteri e germi, sopratutto se camminiamo per casa con le scarpe usate all’esterno.

Prima regola: cambiarsi le scarpe non appena entrati in casa!

Quindi il lavaggio del pavimento diventa fondamentale per eliminare germi e sporco raccolti per strada.

Operazioni da fare per l’igiene dei pavimenti

Anche se il tempo è sempre poco, il suggerimento è quello di agire (in modo costante) con le seguenti operazioni.

Rimuovi la polvere: rimuovere la terra, sabbia, briciole o peli di animali con l’aspirapolvere o un panno.

Lavare il pavimento: la fase del lavaggio necessita di uno spazzolone imbevuto in un buon detergente.

In base alla tipologia di pavimento (marmo, parquet, cotto ecc.) è buona norma utilizzare un detergente specifico. 

I detergenti che si trovano nella grande distribuzione sono spesso aggressivi e contengono additivi a base cera.

Questi se da un lato rendono più “brillanti” i pavimenti, dall’altro lasciano patine oleose sulle superfici e, di fatto, stratificano di lavaggio in lavaggio imprigionando lo sporco sotto queste barriere.

Il consiglio è di usare detergenti prodotti da aziende specializzate, come ALCASANITEC o CITROSIL (più specifici e professionali).

Procurati anche dei disinfettanti certificati, riconosciuti come presidi medico-chirurgici (vedi la linea professionale di Citrosil).

Lava spugne e stracci: terminata la pulizia è bene lavare gli stracci utilizzati in lavatrice a 60°.

Detergenti consigliati:

detergenti

Il bagno: come eliminare i batteri

In bagno è facile trovare zone di umidità dove le muffe prolificano. 

È bene arieggiare il locale per almeno 1 ora al giorno per favorire il ricircolo dell’aria umida e tenere sotto controllo gli angoli dei muri in modo da agire alla prima comparsa di macchie di muffa e condense.

Il bagno deve essere anche disinfettato.

Pulire sanitari e lavabi: per pulire le superfici in ceramica o altri materiali tecnici (corian e resine varie), si possono utilizzare degli disinfettanti ad alta concentrazione di ammonio ad azione antibatterica, che vanno poi rimossi e risciacquati con una spugna morbida.

Anche la rubinetteria può essere disinfettata con sgrassatori e detergenti.

Disinfettanti consigliati per te:

La cucina: dove esigere la pulizia

La cucina, assieme al bagno, è l’ambiente dove a causa della presenza d’acqua e di alimenti si accumulano più sporco e batteri.

È il cuore della casa e probabilmente è l’ambiente più vissuto. Per questo merita l’uso di prodotti detergenti HCCP (Hazard Analysis and Critical Point).

Mentre la pulizia del piano cucina ed utensili è necessaria dopo ogni processo di cottura, la frequenza del lavaggio di griglie e fornelli dipende dalla tipologia di cottura adottata e dalla mole di utilizzo della cucina stessa. 

Il prodotto più adatto alla pulizia di superfici, forni ed oggetti vari, che non possono essere lavati in lavastoviglie o nel lavello con acqua bollente e detersivi, è un  detergente sgrassante antibatterico.

In base alla tipologia di piano di lavoro, invece, è consigliabile utilizzare prodotti specifici come i disinfettanti concentrati per superfici.

Assieme alla superficie di appoggio per gli alimenti, è bene lavare in modo accurato e con frequenza anche il lavello.

Detergenti sgrassanti:

 

Scopri la linea professionale dei detergenti e disinfettanti per le varie superfici.

Scegli su shop.scribanet.com il prodotto che più ti serve e ricorda il servizio di Home delivery di Scriba!

 

Home delivery

aria

Pulisci l’aria in casa e in ufficio con i purificatori

La permanenza tra le mura domestiche ci constringe a valutare anche la qualità dell’aria all’interno dei locali di casa.

Fondamentale è l’apertura delle finestre di una stanza più volte al giorno e dopo lunghi periodi di permanenza nei luoghi chiusi.

Bene sarebbe dotarsi di purificatori d’aria per una costante azione di filtraggio dell’aria dalle varie impurità.

L’ambiente dove si trascorrono molte ore della giornata richiede la nostra attenzione.

Nell’aria di casa spesso ci sono particelle organiche, acari della polvere e batteri, che rendono inquinati gli spazi.

Scopri cosa usare per purificare l’aria

Ecco allora che ci sono varie tecnologie utili a filtrare l’aria in modo costante e oltre la consueta apertura delle finestre.

Questi elettrodomestici che ci vengono in aiuto sono i purificatori d’aria.

Come funzionano i purificatori d’aria

Ci sono varie categorie di purificatori d’aria.

Tra questi troviamo:

  • filtri a carbone attivo, composti da un filtro che trattiene le particelle inquinanti disperse nell’aria
  • ionizzatori, sistema che agisce tramite ioni positivi che catturano le sostanze inquinanti e assorbite, poi, da una piastra dotata di carica negativa
  • polarizzazione elettronica, macchine che emettono un campo elettrico con la funzione di trattenere le particelle inquinanti
  • irradiazione ultravioletta, dispositivi dotati di lampade UV (raggi ultravioletti) che distruggono le particelle organiche
  • sterilizzazione termodinamica, macchine dotate di una piastra in ceramica che distrugge le particelle inquinanti con il calore (200°).

Scopri

Purificatori d'aria

La nostra proposta del mese:

La giusta scelta: quale purificatore preferire?

Diversi sono i modelli in commercio.

Il consiglio è quell di valutare anche i consumi elettrici dei vari apparecchi e il costo dei vari filtri HEPA da sostituire.

Valuta anche la capacità di filtraggio e il volume d’aria che può essere trattato dal singolo apparecchio: questo per capire quale modello è adatto agli spazi da purificare.

Leggi anche: Purificare l’aria è un’azione sana e consigliata

Ricordati il servizio di Home delivery di Scriba.

Tutti gli articoli disponibili su shop.scribanet.com direttamente a casa tua!