bar

Riparte il turismo: articoli utili per una ristorazione efficiente

Con la bella stagione riparte il turismo e così anche bar e ristoranti che si propongono con il loro dehors.

Verona e nei paesi limitrofi si può prendere l’aperitivo, fare una pausa, pranzare e cenare all’aperto rimanendo tranquillamente seduti all’esterno dei locali.

I vari comuni della nostra zona ha dato la disponibilità per mantenere le terrazze all’aperto con i tavolini.

Turisti e locali possono così approfittare delle temperature primaverili per condividere momenti di relax nelle piazze più belle d’Italia.

Bar e ristoranti: addio alle mascherine

Dal 1 maggio le misure anti-Covid sono entrate in una fase di normalità. Non è più necessario richiedere il Green Pass (sia la versione base sia quella Super) per accedere ai tavoli, sia all’interno che all’esterno.

Altra importante novità è l’assenza delle mascherine per accedere ai locali e spostarsi all’interno di bar e ristoranti.

Hotel

Anche per i clienti che non soggiornano negli hotel non è più obbligatorio l’uso delle mascherine, sia al chiuso sia all’aperto.

Negli alberghi sparisce l’obbligo di utilizzo anche se raccomandato in situazioni con rischi di contagio fino al 15 gugno 2022.

Per i lavoratori, sia pubblici che privati, rimane invece l’obbligo di portare le mascherine chirurgiche o FFP2 in quanto luoghi di condivisione.

 

ristorazione
Da Scriba trovi gli articoli DURAFRAME® che sono il Top di gamma. Per la ristorazione scegli tra display da tavolo, cornici magnetiche, cartellina ad aghi per menù, espositore da pavimento

 

Per te un Buono di 20 Euro subito utilizzabile per gli acquisti online o in negozio da Scriba a San Bonifacio (Verona).
Iscriviti alla Newsletter e ricevi il bonus!

Informa il tuo cliente con efficacia

Presentare con efficacia i piatti o gli aperitivi del tuo bar, pub o ristorante richiede l’uso di strumenti specifici.

Il cliente, per sentirsi a casa, deve poter contare sulla correttezza professionale di chi lo serve, sulla buona qualità del cibo e su una piacevole ambientazione.

La prima cosa da non sottovalutare è l’accoglienza da parte del personale.

Ricordiamoci che il primo approccio con l’avventore, per chi gestisce questa attività, è l’occasione che determina il successo del locale.

Poi il consiglio è quello di dotarsi di strumenti quali cornici magnetiche, display da tavolo, espositori da pavimento per informare il cliente dei piatti tipici o selezioni di vini presenti nella lista.

 

cornice magnetica

 

A questo proposito DURAFRAME® presenta una linea dedicata al settore Food&Catering.

Dai blocchi per le prenotazioni alle cartelline utili per i menu, questa linea si presenta con un design moderno.

Mentre per quanto riguarda le targhette adesive con le indicazioni, interessante è la linea DURABLE con pittogrammi in acciaio da applicare su ogni superficie.

Scopri questi articoli sul nostro e-shop e rendi così il tuo bar o ristorante dotato di tutti i dispositivi utili al cliente.
Passa da Scriba a San Bonifacio (Verona) per una consulenza gratuita e personalizzata in base alle tue esigenze.

VIDEOCAM TRUST

I migliori programmi gratuiti per videoconferenze

Che si tratti di lavoro, scuola o di una chiamata tra amici il mondo delle videoconferenze e delle webcam ha visto in questi ultimi anni un vero e proprio exploit.

Questo perché la videoconferenza è quasi come un vero è proprio incontro tra persone: offre la possibilità di parlare in tempo reale, condividere file e informazioni.

Vediamo oggi quali sono i migliori programmi per videoconferenze che puoi utilizzare gratuitamente. Continua a leggere: troverai sicuramente la soluzione che più fa per te.

WEBCAM TRUST Full HD 1080p con obiettivo in vetro, microfono per ascoltare da lontano e filtro per la privacy

Scopri di più

Programmi per videoconferenze gratis

Su Internet puoi trovare tantissimi programmi per videoconferenze che permettono di mettersi in contatto con amici, datori di lavori, colleghi e clienti in qualsiasi posto del mondo. 

Ma quali sono le migliori? Vediamoli insieme.

Zoom (Windows/macOS/Linux)

Zoom Meetings è una piattaforma di videoconferenze con un’interfaccia davvero semplice e intuitiva. Viene utilizzata principalmente in ambito lavorativo e scolastico: permette infatti di creare delle stanze in cui condividere contenuti e parlare con gli utenti.

È molto semplice: funziona tramite la semplice condivisione di un link univoco di invito alle conferenze.

Skype (Windows/macOS/Linux)

Skype è forse lo strumento più famoso per fare chiamate e videochiamate da PC. La nota piattaforma di proprietà di Microsoft consente di effettuare videochiamate, inviare foto, documenti, audio e addirittura chiamare numeri di telefono via VoIP.

Inoltre non è necessario scaricare l’applicazione, ma è possibile effettuare chiamate direttamente dal suo sito Internet.

Discord (Windows/macOS/Linux)

Discord è una piattaforma utilizzata principalmente per le chiamate e la condivisione di contenuti, tramite la realizzazione di server privati ai quali invitare tutte le persone che si desidera.

Discord è molto diffuso specialmente tra i videogiocatori, ma le sue caratteristiche lo rendono adatto a qualsiasi tipo di ambiente, considerate le sue vaste potenzialità.

Analogamente a Skype, anche Discord permette di accedere alle proprie funzionalità online, infatti tramite browser è possibile accedere al proprio account e utilizzare le stesse funzioni che si avrebbero con l’installazione del programma.

Servizi online

Se non disponi del tempo o delle risorse necessarie per scaricare un programma per le videoconferenze sul tuo computer, forse la soluzione più adatta alle tue esigenze è quella di utilizzare un servizio online, rapido e leggero, che funziona direttamente dal browser.

Hai anche tu esperienza in videoconferenze? Quale programma utilizzi? Compila il modulo qui sotto, lasciaci le tue impressioni e ottieni subito

👉 Un Buono Sconto di 20 Euro da usare in negozio o online!
Approfitta della promozione!

APPROFITTA DELLA PROMOZIONE IN CORSO !
20€ di sconto
in store & online

 

Google Meet

Google Meet è la nota piattaforma di videoconferenze targata Google. Fornisce un ambiente user-friendly e non richiede nessuna configurazione particolare: tutto ciò di cui hai bisogno per usarla sono un account Google e un paio di minuti del tuo tempo.

Il bello di Google Meet è che, essendo sincronizzato con il tuo account Google, ti permette di accedere molto più velocemente ai contatti e favorisce il lavoro di gruppo.

Esso ti consente, infatti, di selezionare i contatti che vuoi aggiungere alla chiamata direttamente dalla tua casella Gmail, inoltre è ottimizzato per la condivisione dei documenti presenti su Google Drive, garantendo perciò una condivisione istantanea di qualsiasi contenuto si stia cercando di esporre.

Le funzionalità base, come ad esempio attivazione e disattivazione del microfono, condivisione multimediale e condivisione schermo, sono presenti; in più Google Meet permette di disegnare in tempo reale su una lavagna digitale, attivare sottotitoli autogenerati e impostare sfondi nella videochiamate.

Skype Online

Come ti ho anticipato, anche Skype permette di effettuare delle videoconferenze online, senza la necessità di scaricare applicazioni specifiche.

Skype Online mette a disposizione le stesse funzionalità presenti nelle videochiamate sull’applicazione, è possibile infatti registrare e condividere lo schermo, prenotare il proprio turno, modificare le impostazioni video e audio e aggiungere reazioni.

Ti consiglio questa piattaforma nel caso in cui tu abbia bisogno di effettuare una videochiamata in modo rapido e senza doverti preoccupare di accedere o scaricare software aggiuntivi.

Google Duo

Google Duo, accessibile direttamente dal browser Google Chrome tramite il sito ufficiale, e da app per dispositivi Android e iOS/iPadOS, è sicuramente un’altra tra le migliore applicazioni per le videochiamate online.

Video meeting di qualità con Trust
IN PROMOZIONE FINO AL 5 MAGGIO 2022

Webcam TRUST FULL HD progettata per riprodurre un video cristallino e un audio senza disturbi

Scopri di più

Altri programmi per videoconferenze di gruppo

Ecco altre valide alternative, utilizzabili anche su mobile:

  1. Messenger: è la piattaforma di messaggistica, chiamate e videochiamate di Facebook, accessibile da chiunque abbia un account sul celebre social network. Il servizio è disponibile in versione Web e come applicazione per Android, iOS/iPadOS e Windows/macOS.
  2. WhatsApp mette anche a disposizione la possibilità di effettuare delle chiamate tra più utenti. Puoi infatti selezionare un gruppo di persone e chiamarle contemporaneamente, o alternativamente aggiungere singolarmente gli elementi alla chiamata. Questa funzione è disponibile però solamente nella versione mobile della piattaforma.

E tu quale programma di videoconferenze utilizzi?

Lasciaci la tua idea e otterrai un buono spesa di 20 Euro da utilizzare sullo shop online shop.scribanet.com o in negozio a San Bonifacio (Verona)

Affrettati! La promozione scade a breve!

Potresti leggere:

Cuffie con cavo o wireless? Utilizzo, vantaggi e svantaggi dei due modelli

 

 

 

rotolo scotch spedizioni

Rotolo per spedizioni Scotch™ Flex & Seal: l’alternativa al nastro e alle scatole di cartone

Preparare un pacco richiede del tempo ed è importante scegliere la giusta misura dell’imballo in base alla grandezza dell’articolo da spedire.

Il rotolo per spedizioni Scotch™ Flex & Seal è una valida alternativa all’utilizzo di scatole di cartone e nastro, quando devi spedire qualcosa di piccole dimensioni.

Scopri quanto è semplice da usare: basta tagliare, piegare, premere e spedire!

Risparmia tempo e materiale

Il rotolo per spedizioni Scotch™ Flex & Seal consente di risparmiare tempo, materiale e spazio rispetto alle scatole di cartone e alla pellicola imbottita per imballaggio ed è disponibile in 2 dimensioni: 38 cm x 3 m e 38 cm x 6 m.

Non servono scatole, materiale di riempimento o nastro. È sufficiente tagliare il rotolo per spedizioni della dimensione desiderata, piegare e premere per una tenuta sicura. 

 

Rotolo Scotch per spedizioni
Su shop.scribanet.com trovi il rotolo per spedizioni Scotch in due formati: da 38 cm x 3 mt e da 38 cm per 6 mt

Quali articoli puoi spedire 

Consigliato per oggetti non fragili e di piccole dimensioni come libri, indumenti, accessori, articoli per la casa, dispositivi elettronici infrangibili.

 

rotolo scotch per spedizioni

La tecnologia adesiva del rotolo per spedizioni Scotch™ Flex & Seal si attacca saldamente alla superficie grigia, non all’oggetto. Avvolgi il tuo articolo e premi la parte grigia sulla parte grigia per comporre il pacchetto.

Assicurati di fissare la superficie grigia sulla superficie grigia. Un modo utile per non dimenticarlo: non impacchettare l’articolo come un regalo, basta piegare e premere!

 

Hai mai provato il rotolo per spedizioni Scotch Flex & Seal?

Approfitta della promozione di Scriba, iscriviti alla newsletter e ottieni un imperdibile Buono Sconto di 20 Euro!

 

Quanti articoli puoi spedire con un rotolo per spedizioni Scotch™ Flex & Seal

Il rotolo per spedizioni Scotch™ Flex & Seal è una soluzione di spedizione versatile che consente di imballare fino a 50 articoli con un rotolo, per confezioni con dimensioni minime di 8 cm x 16 cm.

I risultati variano a seconda delle dimensioni dell’articolo e si basano su un rotolo di 3 m x 38 cm.

Come aprire un articolo imballato con il rotolo per spedizioni Scotch™ Flex and Seal

Il modo migliore per aprire un articolo imballato con un rotolo di spedizione Scotch™ Flex & Seal è di staccare i bordi e aprirlo manualmente. Puoi anche tagliare un angolo o il bordo del rotolo con le forbici, facendo attenzione a non tagliare l’articolo all’interno.

 

 

Potresti leggere anche.

Come spedire un pacco: consigli utili per l’imballaggio

Risolvi i tuoi problemi di spedizione con le scatole di cartone autoformanti

Spedisci i tuoi pacchi in tutta sicurezza con le scatole americane ColomPac®

 

 

scarpe antinfortunistiche

Scarpe antinfortunistiche: guarda sempre alla tua sicurezza

L’uso delle scarpe antinfortunistiche sul lavoro è indispensabile per garantire la sicurezza del piede ed evitare spiacevoli infortuni.

Soprattutto in settori di lavoro dove ci sono pericoli meccanici e chimici le scarpe antinfortunistiche svolgono un’azione di protezione e prevenzione, dove interviene anche la legge.

La Normativa Europea UNI EN ISO 20345 e il Decreto Legge n. 81/2008, art. 74 in materia DPI sono i riferimenti legislativi ai quali ogni azienda deve obbligatoriamente attenersi.

L’utilizzo della scarpa antinfortunistica è obbligatoria per moltissimi settori, non solo infatti in fabbrica o in cantiere ma anche negli ospedali o nelle mense.

Trova la tua scarpa antinfortunistica

Nonostante la normativa però, possono sorgere diversi dubbi che riguardano il tipo di calzature da scegliere in base alla mansione svolta.

Questo perché le scarpe antinfortunistiche sono fabbricate con materiali particolari e vengono sottoposte a diversi test per verificarne l’efficacia prima di essere messe in commercio.

Guardiamo ora le divese tipologie di scarpe.

Conosci la Promozione che ti regala un Buono Sconto di 20 Euro da usare su shop.scribanet.com o in negozio di Scriba a San Bonifacio (Verona)?

Iscriviti alla Newsletter e passa alla cassa!

 

Quali scarpe antinfortunistiche scegliere?

Ogni tipo di lavoro è soggetto a pericoli diversi, quindi le calzature si dividono in tre tipologie in base alla loro destinazione: basse, alte, aperte.

Scarpe da lavoro comode e leggere

Somigliano alle delle classiche sneakers e proteggono solo il piede, non la caviglia.

Sono più comode e flessibili rispetto ad altre tipologie, e rispettano le norme base di sicurezza.

Sono usate per lavori leggeri.

Scarpe da lavoro alte

L’altezza della calzatura arriva a coprire anche la caviglia e, in certi casi, anche il ginocchio quando si tratta di veri e propri stivali antinfortunistici.

Sono il massimo della sicurezza e sono indicate soprattutto per mansioni pesanti svolte in ambienti a rischio come i cantieri.

 

scarpe antinfortunistiche
Le calzature di sicurezza sono da scegliere in base alla classificazione: scarpa modello alto S3 U-POWER, modello basso S3 U-POWER, modello basso S1 U-POWER e modello basso Arizona U-POWER. Su shop.scribanet.com trovi tutte le misure

La classificazione

Esistono 2 macro-classi che dividono le tipologie di scarpe antinfortunistiche in base al materiale principale usato per la fabbricazione:

Classe Tipo I Cuoio, pelle o altri materiali escluse le gomme.

Classe Tipo II solo gomma o polimero come poliuretano.

A loro volta queste 2 macro-classi si dividono in altre 3 sottoclassi rispetto alla differente resistenza del puntale in acciaio.

  1. Sottoclasse S
    Scarpe per la sicurezza con un puntale resistente a urti contro oggetti pesanti fino a 20kg. Assorbono l’impatto da 1 m di altezza.
  2. Sottoclasse P
    Scarpe per la protezione con puntale di
    resistenza inferiore rispetto alla sottoclasse S.
  3. Sottoclasse O
    Scarpe per il lavoro senza il puntale di rinforzo.

Verifica la destinazione d’uso

La classificazione si differenzia anche rispetto alla loro destinazione d’uso:

  • SB
    La sigla sta per Sicurezza di Base e racchiude tutte le calzature che in generale soddisfano i requisiti standard e hanno un puntale di acciaio resistente a 200 J.
  • S1
    Possiede un puntale d’acciaio e la suola antiscivolo, antistatica ma senza lamina antiperforazione. Viene impiegata per le mansioni poco a rischio e può essere usata anche per lavori di fai-da-te o giardinaggio.
  • S1P
    Uguale alla scarpa antinfortunistica S1 ma in più ha la lamina antiperforazione.
  • S2
    Rispetto alle precedenti, è impermeabile all’acqua fino a un’ora di immersione del piede.
  • S3
    Sono le scarpe sicurezza più utilizzate e complete. Hanno la lamina antiperforazione sia in metallo, in tessuto o fibra sintetica.
  • S4
    Indicate per i lavori in cui si è esposti continuamente all’acqua. Completamente impermeabili senza limiti di tempo. Non hanno la lamina protettiva.
  • S5
    Uguali alla versione S4, in più possiedono la lamina antiforo.

Le scarpe antinfortuistiche sono, pertanto, un elemento utile e obbligatorio per la tua sicurezza sul lavoro.

Rivolgiti alla tua azienda per richiederne un paio e indossale sempre durante le ore lavorative.

La tua sicurezza è importante.

Se ti interessa l’argomento “Sicurezza sul lavoro” leggi anche questo articolo: Sicurezza lavoro: come scegliere prodotti di qualità

Home delivery

prodotti pulizia

Come scegliere i migliori prodotti per la sanificazione di casa e ufficio

Tutti noi sappiamo quanto sia importante utilizzare dei buoni prodotti per la sanificazione delle superfici, sia in casa che nell’ambiente di lavoro.

Abbiamo più volte parlato della differenza tra sanificazione e igienizzazione e dell’importanza di scegliere una linea di prodotti professionali perché garantiscono delle condizioni di pulizia e sanificazione maggiori.

Vediamo oggi quali sono i prodotti consigliati per una pulizia efficace di pavimenti e superfici lavabili: sono tutti prodotti che trovi al BEST PRICE su shop.scribanet.com.

Sanificazione dei pavimenti

I pavimenti sono un vero ricettacolo di batteri e germi, sopratutto se camminiamo per casa con le scarpe usate all’esterno, anche se sarebbe buona regola togliere le scarpe appena entrati in casa.

Il lavaggio del pavimento diventa quindi fondamentale per eliminare germi e sporco raccolti per strada.

I detergenti che si trovano nella grande distribuzione sono spesso aggressivi e contengono additivi a base cera che, se da un lato rendono più “brillanti” i pavimenti, dall’altro lasciano patine oleose sulle superfici e, di fatto, stratificano di lavaggio in lavaggio imprigionando lo sporco sotto queste barriere.

Il consiglio è di usare detergenti prodotti da aziende specializzate, come ALCA, SANITEC o CITROSIL (più specifici e professionali).

Procurati anche dei disinfettanti certificati, riconosciuti come presidi medico-chirurgici (vedi la linea professionale di Citrosil).

Qual è la tua esperienza in merito? Pensi sia importante usare detergenti professionali?
Compila il box qui sotto e lasciaci la tua impressione, otterrai uno sconto di 20 Euro
Approfitta della promozione!

Sanificazione della cucina e del piano lavoro: quali prodotti scegliere

La cucina, assieme al bagno, è l’ambiente dove si accumulano più sporco e batteri, sia per la presenza di cibo che per l’acqua.

È l’ambiente più vissuto e merita l’uso di prodotti detergenti HCCP (Hazard Analysis and Critical Point).

Il prodotto più adatto alla pulizia di superfici, forni ed oggetti che non possono essere lavati in lavastoviglie o nel lavello con acqua bollente e detersivi, è un  detergente sgrassante antibatterico.

Per il piano di lavoro, invece, è consigliabile utilizzare prodotti specifici come i disinfettanti concentrati per superfici.

Questo prodotto, adatto a superficie dure, è molto concentrato ed è l’ideale per laboratori di produzione alimentare, industria dolciaria, industrie di lavorazione della carne, pesce e verdure e per la piccola e grande ristorazione.

Come si usa

Dopo aver rimosso i residui di sporco dalla superfici da trattare, spruzza il prodotto in modo da coprire tutta la superficie, lascia agire per 5 minuti, passa infine con uno straccio umido.

 

detergenti superfici lavabili
Disenfettante ALCA LEBESAN per superfici dure e BAKTERIO detergente disinfettante li trovi al BEST PRICE su shop.scribanet.com

 

Un altro ottimo prodotto è Sanitec Bakterio Disinfettante per uso ambientale con attività battericida e fungicida.

Adatto alla disinfezione di tutti gli ambienti, toglie ogni traccia di sporco, elimina i cattivi odori, non intacca i metalli, non macchia le superfici e profuma gradevolmente i locali. •

Come si usa

BAKTERIO va usato con un panno o una spugna bagnati nella soluzione, direttamente sulle superfici che vuoi disinfettare.

Invece, per disinfettare e deodorare bagni, lavelli, pareti, pavimenti, piastrelle, contenitori di raccolta rifiuti, tazze WC ed altre superfici, potenziali fonti di germi, diluisci BAKTERIO in acqua in rapporto al 20%, lasciando agire per 15 minuti.

Per l’ordinaria disinfezione e pulizia di bagni, lavelli, pareti, pavimenti, piastrelle, porte, stipiti, ed altre superfici lavabili diluisci BAKTERIO in acqua dall’1 al 3% lasciando agire per 5 minuti.

E per l’igiene delle mani?

Per l’igiene delle mani, che la pandemia ci ha insegnato a igienizzare di frequente, è buona norma tenere a disposizione un dispenser di Amuchina gel antisettico, attivo anche su funghi e virus.

Per ambienti e tessuti il prodotto migliore è Amuchina spray, adatto ad ambienti domestici e professionali (puoi spruzzarlo ad esempio sulle sedie di una sala d’attesa o anche sul divano di casa o sui tappeti).

 

Igienizzanti Amuchina
Gel X germi mani, dispenser e spray Amuchina: scegli la sicurezza al miglior prezzo su shop.scribanet.com

 

Scegli su shop.scribanet.com il prodotto che più ti serve e ricorda il servizio di Home delivery di Scriba!

Sull’argomento santificazione puoi leggere anche:

 

 

 

kit salvaspazio

Primavera e cambio armadi: consigli utili

Il cambio della stagione impone anche il cambio dei vestiti che devono essere spostati e riposti nei diversi scomparti degli armadi.

Questo periodo è visto come momento di stress sia perché ci sono nuovi abiti, mentre e lo spazio è sempre quello, sia per i dubbi su come conservare al meglio i capi di lana.

Se scegli il momento giusto e qualche accorgimento, questa fase dell’anno può rivelarsi adatta a fare più ordine.

Non ti preoccupare, le soluzioni per il cambio abiti negli armadi ci sono e più facili di quanto tu non creda.

Cambio abiti negli armadi? Alcuni consigli

1. Consiglio: liberati di quello che non usi

Questo è il momento per eliminare quel maglione o felpa che non usi più.

Scarta i capi che non sono più portabili perché troppo stretti o logori e adotta la filosofia del decluttering, l’eliminazione del superfluo.

Per una sicura eliminazione poniti 3 domande:

1) L’ho indossato quest’anno?

2) Mi sta bene?

3) Ho almeno altri 2 capi con cui potrei abbinarlo?

Se sono più i no, allora eliminalo senza rimorsi!

2. Consiglio: crea un ordine visivo

Un guardaroba pulito e ordinato è lo specchio di una mente altrettanto ordinata.

Stirare, piegare e sistemare bene pantaloni, gonne e maglioni equivale a prendersi cura delle proprie cose (quindi anche di se stesso).

3. Consiglio: adotta un trucchetto infallibile con i sacchi salvaindumenti

Usa i sacchi salvaindumenti che proteggono i tuoi capi dalle tarme, dagli odori e, soprattutto, ti permettono di risparmiare tantissimo spazio.

Hai presente le coperte di lana, i piumoni o giacconi gonfi?

Ecco con l’uso dei sacchetti di plastica (disponibili in varie misure) è sufficiente piegare il vestito, inserirlo nel sacchetto e con un aspiratore manuale estrarre l’aria attraverso questa valvola.

I sacchetti sottovuoto sono in grado di mantenere i vestiti in perfette condizioni per essere utilizzati in futuro.

Inoltre, non c’è bisogno di utilizzare la naftalina per proteggerli dai tarli, né tanto meno bisogna lavarli al prossimo utilizzo.

 

Utilizza anche tu il kit salvaspazio Perfetto con i sacchi salvaindumenti e riduci gli spazi con le scatole King Box con finestra o scatole in formato trasparente. Su shop.scribanet.com in Offerta fino al 30 aprile 2022

 

Vediamo insieme come mettere i vestiti sottovuoto

Con i sacchetti per il sottovuoto, una volta sistemato all’interno il vestito, viene aspirata l’aria da un foro.

In questo modo il contenuto si riduce della metà delle sue dimensioni originali.

La meccanica è semplice e può avvenire acquistando un kit completo di sacchetti e aspiratore manuale oppure con una aspirapolvere.

La migliore amica del cambio armadio: la scatola

Scegline tante di scatole per l’armadio e di formati differenti a seconda dei capi e degli accessori da stipare.

Ma anche colori diversi, per ricordarci meglio dove abbiamo riposto il tal paio di pantaloni in velluto.

Non possono mancare all’appello quindi:

  • scatole colorate,
  • scatole piccole (per accessori come borse, scarpe, cinture e foulard),
  • scatole medie (per pantaloni, gonne, maglioni, camicie eccetera).
  • scatole formato maxi (per mettere cappotti, piumini, giacche, coperte e tutto ciò che è molto voluminoso).

Un suggerimento: prima ancora di iniziare il cambio armadio, prendete quattro scatole.

Su una scriveteci “da buttare”, sull’altra “da regalare”, sull’altra ancora “boh, in dubbio” e nell’ultima “da sistemare”.

In questo modo farete una raccolta differenziata di indumenti davvero utile.

Il momento del cambio stagione, pertanto, è l’ideale per usare i sacchetti riducispazio ed essere certi di ritrovare gli indumenti puliti e profumati.

Se hai dubbi ti invitiamo a passare da Scriba a San Bonifacio (Verona) dove trovi il nostro team che ti può consigliare al meglio.

Se ti può interessare: Scegli l’ufficio Eco con le scatole per archivio in cartone Esselte