Ergobag zaini

Zaino scuola: proteggi la schiena del tuo bambino con semplici regole

Lo zaino per la scuola è un elemento indispensabile per tutti i bambini e teenagers che oramai lo usano anche nel tempo libero.

La domanda che più ci si pone è su quale modello di zaino scegliere per evitare fastidi alla schiena e come organizzare al meglio il contenuto al suo interno.

Per quanto riguarda il modello, il consiglio è quello di scegliere quello che aiuta il bambino a trasportare al meglio il peso dello zaino.

Ti sei mai chiesto perché il bambino cammina sbilanciato in avanti con lo zaino carico?

Questa errata posizione è dovuta alla mancanza di aderenza dello schienale dello zaino al corpo del bambino.

Ma guardiamo alcune semplici regole per tutelare la salute del bambino e rendergli il trasporto dei libri più agile e sicuro.

Le 6 regole base

Ecco i 6 consigli dell’esperto in ergonomia:

  • Scegliere la capienza dello zaino in base alle scuole frequentate. Per esempio la linea zaini Ergobag è dedicata alle scuola primaria mentre la linea Satch alla scuola secondaria e superiore.
    E ricordiamo che più il zaino è grande e più pesa, anche da vuoto.
  • Il peso dello zaino non deve superare il 10-15% di quello corporeo e non deve essere nè troppo grande nè troppo pesante.
  • Posizionare i libri più pesanti vicino allo schienale dello zaino per sostenere in modo simmetrico il peso.
  • Preferire uno zaino con spallacci e cintura lombare imbottiti ed evitare di portare lo zaino su un’unica spalla.
  • Distribuite in modo ordinato il contenuto (prima i libri pesanti poi i quaderni, astuccio e altro materiale più leggero).
  • Agganciate sempre la fascia lombare e la clip della cintura pettorale per un’aderenza ottimale.

Articolo di approfondimento: Proteggere la schiena a scuola

 

zaini ergobag
Da Scriba trovi la linea di zaini ergonomici Ergobag studiati per evitare problemi alla schiena. Questi zaini sono indicati per la scuola primaria. Passa dallo store di San Bonifacio (Verona) per una prova gratuita!

Per i giovani studenti, oltre all’uso corretto dello zaino, ci sono anche altri consigli da tenere in considerazione.

APPROFITTA DELLA PROMOZIONE IN CORSO !
20€ di sconto
in store & online

5 regole per evitare il mal di schiena

  1. Cambiare spesso posizione durante le ore di studio: dalla scrivania al divano, camminando per casa o sul tavolo in cucina
  2. Evitare di tenere la stessa posizione per periodi prolungati. Alzarsi dal tavolo, fare piccoli movimenti con le spalle per sciogliere le tensioni
  3. Abbinare l’attività fisica scolastica con delle sessioni di sport durante la settimana (almeno due)
  4. Usufruire dell’intervallo a scuola per muoversi e granchirsi le gambe
  5. Rinforzare il fisico praticando sport (in palestra durante l’inverno e all’aperto in estate).

 

zaini scuola
Da Scriba a San Bonifacio (Verona) è disponibile la nuova collezione di Zaini Satch con interessanti novità: zaino Satch Pack, Satch Air e Satch Match. Questi zaini sono indicati per la scuola secondaria, superiore e il tempo libero.

Prima di scegliere uno zaino è importante tenere in considerazione questi suggerimenti per evitare al ragazzo e, soprattutto, al bambino problemi alla colonna vertebrale durante la crescita.

Il personale specializzato di Scriba è a tua disposizione nella scelta dello zaino più adatto alle esigenze del giovane studente.

Passa dallo store di San Bonifacio per provare gratuitamente i modelli progettati da Ergobag e Satch, divenuti punti di riferimento sugli zaini ergonomici.

 

 

Evento Ergobag

Stitch Day 2022: personalizza il tuo zaino Ergobag

Siamo felici di presentare e invitarti all’evento Stitch Day 2022 per il giorno 26 maggio 2022.

Un evento in esclusiva per Scriba di San Bonifacio (Verona): un pomeriggio dedicato alla personalizzazione degli zaini e accessori Ergobag.

Nello stand di Scriba, appositamente allestito con tutta la Nuova collezione 2022 di articoli Ergobag, i giovanissimi potranno farsi disegnare il loro nome o il logo preferito sul tessuto dello zaino.

Per l’occasione ci sarà a disposizione un esperto disegnatore che provvederà a soddisfare al meglio le richieste dei bambini che sceglieranno uno zaino Ergobag (contattaci per fissare un orario preciso).

Scegli il tuo articolo e noi te lo personalizziamo

Rendi felice il tuo bambino o bambina e approfitta dell’occasione (in Italia sono programmati solo 4 eventi del genere) per rendere unico il suo nuovo zaino.

3 sono i passaggi per personalizzare lo zaino:

  1. Scegliere lo zaino, borsetta, sacca o borsa per lo sport
  2. Scegliere il disegno tra 3 diversi caratteri e il colore
  3. Decidere la posizione dove ricamare il nome/disegno.

 

Ergobag
Partecipa anche tu con, il 26 maggio 2022 dalle ore 14 alle 18, allo Stitch Day 2022 da Scriba a San Bonifacio (Verona)

Cogli l’occasione per rendere unico lo zaino o gli accessori Ergobag

Con la personalizzazione dello zaino, sacca o borsa per lo sport ogni bambino ha l’opportunità di fare ricamare il proprio nome e collocarlo dove vuole.

I colori, il carattere e il disegno sono stati molto apprezzati dai piccoli che vedono il loro zaino arricchirsi.

Il nostro invito è rivolto a tutti i genitori e bambini che intendono conoscere il rivoluzionario mondo degli zaini Ergobag.

Zaini che hanno 3 caratteristiche fondamentali:

  1. Ergonomia, con il sistema “Your size system” che sostiene in modo ottimale la colonna vertebrale del piccolo
  2. Sostenibilità, tutti gli articoli Ergobag sono prodotti con materiali eco-sostenibili
  3. Risparmio, in quanto possono essere usati per i 5 anni della scuola primaria grazie al sistema di regolazione dello schienale.

 

Zaini Ergobag
Lo zaino Ergobag rispetta l’ergonomia della colonna vertebrale del bambino. Passa da Scriba a San Bonifacio (Verona) per una prova gratuita!  (foto: zaini Ergobag linea Prime e Prime Set)

Con gli zaini Ergobag viene rispettata l’ergonomia del tuo bambino che cresce senza problematiche posturali dovute all’eccessivo carico portato sulle spalle.

Pensarci ora significa evitare problemi futuri!

Il team di Scriba, in collaborazione con gli esperti di Ergobag, ti aspetta per questa giornata dedicata alla personalizzazione degli zaini (orario 14:00 – 18:00).

Ti consigliamo di contattarci al 045/6102854 per programmare l’orario dell’esperto Ergobag a te dedicato.

Ergobag

 

zaini scuola

Zaini scolastici, scoliosi e mal di schiena: cosa dice la medicina

Abbiamo parlato di zaini per la scuola evidenziando i pro e i contro dei trolley, gli zaini con le rotelle che i genitori comprano ai propri figli sperando di salvaguardare la loro schiena. 

Ma davvero l’uso del trolley è un vantaggio per la schiena mentre lo zaino la danneggia?

Ormai da anni gli studi svolti hanno tolto molti dubbi: gli zaini non sono responsabili di patologie alla schiena come la scoliosi.

Esse sono dovute a una predisposizione ereditaria del bambino (soprattutto nelle donne) e altri fattori ma non al peso dello zaino.

Lo zaino, con un peso importante (superiore del 15% del peso del bambino) e portato sulle spalle per un tempo superiore ai 20 minuti consecutivi, può favorire mal di schiena senza però provocare alterazioni strutturali sulla colonna vertebrale: il dolore è causato infatti da una serie di contratture muscolari. 

Inoltre, in questi casi il mal di schiena si manifesta subito: i bambini arrivano a scuola o a casa con un dolore.

Da Scriba sono disponibili gli zaini Ergobag, regolabili in altezza per una perfetta aderenza alla schiena e con nuove fantasie.

Sono zaini che stanno riscuotendo un grande successo!

Li hai mai fatti provare al tuo bambino?

Passa dallo Store di San Bonifacio o contattaci per fissare una prova gratuita con il personale specializzato.

 

Ergobag zaini
Passa da Scriba per una prova gratuita della nuova collezione di zaini Ergobag

Zaino per scuola: cosa devi controllare

Prima di tutto verifica se lo zaino di tuo figlio è mediamente più pesante del 15-20% del suo corpo.

Il Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali, nel 2009, ha emesso un chiarimento in merito al peso degli zaini scolastici (leggi qui).

Se la risposta è no, fine del problema.

Se la risposta è sì, la domanda successiva è: tuo figlio porta lo zaino in spalla per più di 15-20 minuti consecutivi?

Se la risposta è no non ci sono problemi.

Se la risposta è sì, la domanda successiva è: tuo figlio arriva a casa o a scuola lamentandosi del mal di schiena?

Se la risposta è no fine del problema. 

Se la risposta è sì, allora forse tuo figlio rientra in quel piccolo gruppo di ragazzi per i quali lo zaino pesante è realmente un problema, e quindi vale la pena trovare una soluzione.

Interessante è anche questo articolo: Bambini a scuola: come stare seduti per prevenire il mal di schiena

Parliamo di soluzioni: l’unica possibile è lo zaino trolley?

Il primo rimedio è ridurre il peso dello zaino. Informati se qualcosa può essere lasciato a scuola.

Un altro possibile rimedio è usare i mezzi (pubblici o privati) per raggiungere la scuola e tornare a casa.

Se questi rimedi non fossero attuabili, solo allora si potrebbe considerare l’uso del trolley, ma avendone bene in mente tutti gli svantaggi.

Il trolley permette di lasciare il peso a terra, ma costringe a camminare con le spalle ruotate sforzandone una più dell’altra. 

Inoltre, ogni volta che ci sono scale da fare (a scuola ma anche lungo il tragitto) il trolley deve essere sollevato, sforzando una spalla. Il peso va in ogni caso a gravare sulla schiena e in modo asimmetrico.

Poi pensa ai gradini del marciapiede e al fondo con sampietrini delle città che non è ottimale per lo scorrimento delle rotelle.

Questi sono gli aspetti meccanici che, come abbiamo visto, non sono a favore del trolley, anzi.

Ma c’è anche un importante aspetto psicologico che va tenuto in considerazione.

Le ragioni che portano ad adottare il trolley creano un pensiero ricorrente errato nella testa dei giovani:  la convinzione che la schiena vada protetta, che sia troppo delicata, che non possa supportare pesi.

No! Il mal di schiena causato da qualche sforzo si risolve in fretta. Mentre il persistere del mal di schiena generalmente dipende da altre cause.

La schiena va usata, come tutto il corpo, e va allenata per affrontare meglio gli sforzi. 

Non dobbiamo educare i nostri ragazzi a proteggere la schiena ma a salvaguardarla. 

La prevenzione del mal di schiena è legata allo stile di vita, e quelli che stanno meglio sono quelli che praticano regolarmente attività sportiva evitando la sedentarietà.

Quindi spingiamo i ragazzi a praticare sport per rinforzarsi invece di promuovere l’utilizzo del trolley!

Potrebbe interessarti anche: Zaino Trolley: pregi e difetti. Siamo sicuri che sia la soluzione migliore per i nostri bambini?

 

Passa da Scriba a San Bonifacio (Verona) per provare gli zaini Ergobag che sono risultati i più apprezzati da genitori e bambini.

 

Zaini Ergobag

Zaino scuola

Zaino Trolley: pregi e difetti. Siamo sicuri che sia la soluzione migliore per i nostri bambini?

Lo zaino trolley è un accessorio molto usato per gli alunni delle scuole elementari e medie perché è una soluzione comoda e pratica. 

Ma scopriamo nel dettaglio quali sono i pro e i contro dell’uso degli zaini con le rotelle.

Se si sceglie uno zaino trolley bisogna fare attenzione a diversi aspetti, come la grandezza, il peso, il materiale utilizzato, la presenza o meno del carrello removibile.

Inoltre, come per lo zaino classico, anche nella versione trolley è importante optare per un modello con spallacci robusti e regolabili, e schienale imbottito.

Zaino trolley pro e contro

Il motivo principale che spinge gran parte dei genitori ad acquistare uno zaino trolley per il loro bambino è la convinzione che questo tipo di zaino salvaguardi la schiena evitando di sovraccaricarla di un peso talvolta eccessivo.

Non sempre però, questi modelli sono l’opzione migliore. Vediamo alcuni accorgimenti.

1) Prima di acquistarlo accertati che la scuola permetta l’utilizzo di questo tipo di zaino. In molti istituti il dirigente scolastico ha vietato l’uso del trolley per problemi di sicurezza (pericolo di infortunio dovuto a cadute per inciampo).

2) Valuta il tragitto per andare a scuola: se il bimbo va a piedi, il trolley può essere una buona soluzione soprattutto se la strada è lunga, mentre se si muove con i mezzi pubblici è più opportuno optare per lo zaino classico perché meno ingombrante.

Ma non solo: ti immagini dover salire sull’autobus e dover trascinare il trolley sulle pedane? Alzare il trolley diventa faticoso per un bambino.

3) Poi: com’è il tragitto? Valuta se lungo il percorso la strada è liscia o ci sono sassi o sanpietrini, o se ci sono scalinate.

4) Inoltre, valuta anche in quale piano dell’edificio si trova la classe.

Se situata ai piani alti della scuola è bene usare lo zaino normale perché lo zaino trolley è difficoltoso da portare sulle scale (e le ruote trascinate si romperebbero in fretta).

5) Non dimenticare anche che il peso del trolley aumenta di circa il 30% rispetto allo zaino normale.

6) Se il bambino prende i mezzi o si sposta in macchina il trolley potrebbe essere meno consigliabile in quanto più pesante di quelli tradizionali e più ingombrante.

Un aspetto da considerare è che il trolley può creare una sollecitazione sulla spalla che viene usata per trascinarlo. 

Se proprio si desidera acquistare lo zaino con le ruote, un buon compromesso è scegliere la versione con il carrello removibile, adattabile alle diverse esigenze e trasportabile anche sulle scale.

 

Da Scriba è arrivata la nuova collezione di Zaini Ergobag.

Conosci gli zaini Ergobag?

Prenota una prova gratuita e vedrai la soddisfazione del tuo bambino quando indosserà lo zaino Ergobag, con una struttura studiata nel rispetto dell’ergonomia e della praticità.

Zaini Ergobag
La nuova linea di zaini Ergobag a tua scelta nello store di Scriba a San Bonifacio (Verona)

 

Ma davvero l’uso del trolley è un vantaggio per la schiena?

Gli studi sull’ergonomia dicono che:

  • lo zaino pesante, ovvero con un peso maggiore del 15% del peso corporeo, può causare mal di schiena se portato per più di 15-20 minuti consecutivi;
  • il mal di schiena in questi casi si manifesta immediatamente: si arriva a scuola o a casa con un fastidio;
  • lo zaino pesante non fa diventare la schiena curva.

Sono stati individuati una serie di consigli e accorgimenti per far sì che il peso dello zaino non influisca negativamente sulla schiena dei ragazzi.

Ecco i più importanti da seguire:

  • lo zaino dovrebbe avere uno schienale imbottito, spallacci larghi e morbidi e, se possibile, cintura addominale;
  • la distribuzione del materiale interno dovrebbe svilupparsi in altezza;
  • sarebbe utile posizionare lo zaino su una sedia o sul banco per indossarlo con più facilità;
  • sarebbe utile mettere nello zaino solo il materiale necessario.

Ecco allora che la prevenzione diventa il fattore fondamentale per limitare le problematiche dolorose alla schiena dei giovani studenti.

Siamo a tua disposizione per una prova senza impegno, di tutti i modelli di zaini: classici, zaini trolley e accessori.

Contattaci per conoscere le novità o passa dallo store di Scriba.

Ergobag

 

zaini

Zaini Ergobag e Satch: responsabilità e rispetto per l’ambiente

In un mondo che guarda al rispetto per l’abiente, le collezioni di zaini Ergobag e Satch rappresentano in pieno quello che è il senso di responsabilità verso nostra Madre natura.

Già da tempo diverse aziende specializzate in outdoor, nazionali e internazionali, propongono articoli realizzzati con materiali di recupero.

Tra queste aziende all’avanguardia spicca proprio Fond Of, la società di Colonia (Germania) che produce Ergobag, Satch e altre linee di articoli e accessori.

La causa verde viene sposata in toto da Fond Of proponendo articoli realizzati con materiali di riciclo e impegnandosi in cause a favore dell’ambiente.

Generalmente i prodotti realizzati con materiali di riciclo vengono definiti con la formula “Post Consumer Recycled” (PCR), un procedimento che usa fibre in poliestere ricavato dal PET (Polietilene tereftalato) utilizzato per fabbricare le bottiglie.

Il tessuto: un elemento prodotto nel rispetto per l’ambiente

Il tessuto, per esempio quello degli zaini Ergobag e Satch, ha lo stesso aspetto del poliestere prodotto ex novo, perché la plastica delle bottiglie è in genere di ottima qualità in ottemperanza agli standard UE.

La schiuma dell’imbottitura della cintura lombare di ogni zaino Satch, per esempio, è estratta da componenti di alghe marine.

Il contenuto del materiale riciclato, inoltre, è superiore al 95% e i benefici ambientali sono notevoli: con 25 bottiglie PET si può produrre il filamento sufficiente per uno zaino, con risparmio di energia e minor spreco di risorse naturali.

Si pensi che con 24mila bottiglie di plastica si producono circa 560 zaini con risparmio di circa quattro barili di petrolio, corrispondenti a due tonnellate di gas tossici in meno nell’atmosfera.

Leggi anche: Zaino Ergobag: bello, ergonomico e personalizzabile

Ergobag

Tecnologia bluesign®️: il sistema eco-compatibile

Il rispetto per l’ambiente passa comunque dal controllo della produzione.

Ergobag e Satch sono parte del sistema bluedesin®️che stabilisce rigorosi criteri nell’uso di determinate sostanze chimiche, soprattutto nella fase di tintura.

I cinque principi sono questi:

  1. Sicurezza sul lavoro
  2. Produttività delle risorse
  3. Controllo delle emissioni
  4. Protezione delle risorse idriche
  5. Sicurezza dei consumatori

Leggi anche: Zaino Satch: un compagno per la scuola e per il tempo libero

Prova gratuita zaini Ergobag

Altri esempi di produttori green

Anche un grande marchio dell’abbigliamento da montagna utilizza fibre sintetiche ricavate da bottiglie.

E per soddisfare i desideri di un pubblico attento all’ambiente, ha messo in catalogo anche capi in cotone organico coltivato senza l’utilizzo di semi Ogm o in lana prodotta senza l’utilizzo di cloro.

E la filosofia verde diviene un punto di partenza per quelle aziende che guardano al futuro delle nuove generazioni.

Un altro esempio è lo zaino da montagna, prodotto da una casa svedese, costutuito dal recupero di reti da pesca dismesse e tappeti.

Quindi: non chiamiamoli più “rifiuti”.

Zaini Satch

Passa da Scriba a San Bonifacio per provare le Collezioni 20/21 di ERGOBAG e SATCH.

Il nuovo allestimento è pronto per accoglierti e farti provare i modelli in tutta serenità.

Chiama al 045/6100766 per un appuntamento.

Zaino satch

Scopri la nuova linea degli zaini Satch con le novità del 2021

Con l’arrivo della bella stagione anche la nuova collezione 20/21 degli zaini Satch si presenta in tutta la sua esplosione di colori e modelli.

Quest’anno gli zaini ritornano con una serie di novità che riempiranno di curiosità il pubblico dei teen-agers.

La linea Satch si è dimostrata, già dalle scorse collezioni, in sintonia con la creatività dei giovani impegnati nello studio, tempo libero e nello sport.

Scopri le nuove proposte di Satch!

Ti interessa? Passa da Scriba per una prova.

Zaini linea Satch

 

Zaini Satch:  3 nuove proposte per il tuo life style

Sono 3 le linee di zaini Satch che in ogni collezione raccolgono il consenso dei ragazzi.

1) Zaini per la scuola. Per il 2021 questi sono i modelli:

  • il classico, il Satch pack sobrio nei colori e con le cinghie frontali regolabili in perfetto stile Satch
  • il compagno a tempo pieno, il Satch match espandibile con + 5 litri di capienza per contenere borraccia, casco o pallone
  • il compagno snello, il Satch sleek con la sua leggerezza e praticità.

2) Zaini No Rules Edition in disponibilità limitata:

  • zaini Satch Be Bold e Be Brave
  • accessori coordinati, dall’ astuccio ai sacchetti per lo sport.

Con questa linea Satch dimostra la predisposizione al rispetto dell’ambiente con l’uso di materiali ecologici (per es. la Bloom foam della cinghia lombare, che deriva dalla schiuma estratta dalle alghe) che si propongono con stile e colori green.

3) Zaini Solid Edition:

  • Satch Ninja Bermuda e Ninja Hibiscus la stampa impressa sullo zaino riflette e risplende al buio quando si illumina.

 

Stupisci i tuoi amici! 👇

Scopri la nuova collezione di Zaini Satch con 36 modelli unici e tutti diversi!

Tempo libero con zaini

Concetto Satch: ergonomia, design, personalizzazione e sostenibilità

Quando si parla di Satch si guarda, in primis, all’aspetto ergonomico.

La protezione della schiena avviene con lo spostamento del peso dello zaino sul bacino grazie al sistema integrato Your-Size-System.

Il concetto ergonomico dello zaino Satch proviene dagli sport di montagna.

Massima aderenza al corpo, per evitare dannose incurvature della colonna vertebrale, e funzionalità nella gestione degli spazi sono alcune delle qualità che differenziano Satch dagli altri modelli di zaino.

Altre tre caratteristiche:

  1. Design delle forme, studiate per soddisfare le tendenze del pubblico giovanile
  2. Personalizzazione dello zaino con disegni scelti da te e realizzati da graffitisti professionisti durante i Satch Spray Days
  3. Rispetto per l’ambiente con l’uso di materiali green e con basso impatto ambientale

 

Leggi anche: Satch Spray Days 2020

Da Scriba sono arrivati i nuovi modelli di zaino Satch.

Lo stand dedicato, all’interno del negozio di San Bonifacio, è pronto per farti provare il modello che più incontra le tue esigenze.

Prenota il tuo appuntamento al 045/610 2854