ufficio

Il benessere in ufficio con la gamma completa di sedie per scrivania

In ufficio è importante trovare il corretto equilibrio tra le posizioni da tenere alla scrivania.

Ecco perché la scelta della sedia è fondamentale per evitare rischi al tuo fisico.

 

E la sedia per la scrivania è l’elemento che incide maggiormente sulla salute.

Ore e ore passate seduti davanti allo schermo possono portare all’insorgere di fastidiosi dolori cervicali e alla colonna vertebrale.

Allora è meglio adottare le dovute accortezze posturali per salvaguardare il nostro fisico.

La sedia da ufficio è il primo passo per cercare di rispettare alcune semplici regole ergonomiche.

Cosa considerare nella scelta di una sedia d’ufficio per evitare dolori alla schiena

Se trascorri molte ore seduto alla scrivania e sei alla ricerca di una sedia adatta per le tue esigenze, il team di Scriba ti suggerisce alcuni consigli.

La domanda più immediata e spontanea è questa: tra il design e l’ergonomia tu cosa scegli?

Certo l’estetica ha la sua importanza e, infatti, in questi anni le strutture delle sedie sono state disegnate per abbinare le due esigenze.

Le caratteristiche sulle quali concentrarsi, e che ci permettiamo di condividere con te, sono queste:

  1. Ergonomia
  2. Confort
  3. Qualità dei materiali

Scopri le tre caratteristiche importanti

1) Ergonomia

La salute prima di tutto!

Una postura scorretta al lavoro è causa di diversi problemi alla schiena.

Indispensabile considerare, quando si sceglie la sedia da scrivania, il fattore ergonomico.

In questo caso è meglio valutare una sedia con queste caratteristiche:

  • schienale alto per sorreggere la schiena,
  • regolazione della sedia in altezza per permetterci di appoggiare i piedi in modo a formare un angolo di 45° con le gambe,
  • supporto lombare dello schienale, braccioli regolabili e schienale recrinabile.

Queste caratteristiche sono utili per alleviare le tensioni alla schiena che, se trascurate, possono portare una condizione potenzialmente debilitante e diventare sciatica.

2) Confort

Se passi parecchio tempo in ufficio, una sedia girevole con ruote è l’ideale.

Se la sedia non scorre, può causare stanchezza al corpo e affaticamento del braccio dovuta ad un’eccessiva estensione per raggiungere vari oggetti.

3) Qualità dei materiali

La scelta del tipo di materiale è fondamentale (alluminio, metallo cromato o acciaio, legno o nylon, rete o pelle, gomma o plastica).

Sedia per ufficio
Consigli pratici per una posizione ottimale del corpo sulla scrivania con l’uso di una sedia ergonomica (disegno www.pscstudio.jimdofree.com)

Consigli

Uno dei consigli è lo schienale in rete elastica che permette alla schiena una maggiore traspirazione evitando così di sudare.

Importante è anche il supporto lombare per un sostegno ideale della colonna vertebrale.

Dalla struttura ai meccanismi di regolazione il consiglio è quello di verificare i materiali.

Le sedute possono essere molto morbide o estremamente rigide a seconda dell’imbottitura del cuscino che puo’ essere in poliuretano espanso o in spugna ad alta densità.

Un suggerimento: prendersi 5 minuti ogni 2/3 ore per distendere l’addome è un buon modo per rilassare anche vertebre, schiena e spina dorsale.

 

Leggi anche: La scrivania perfetta, come scegliere gli accessori giusti

 

Iscriviti alla Newsletter e scarica il Bonus di 20 Euro!

 

 

Mal di schiena addio: prova la seduta

La scelta della sedia per ufficio è condizionata dal fatto che richiede almeno una prova.

A meno che tu non conosca già i modelli presenti sul negozio on-line, il consiglio è quello di passare da Scriba a San Bonifacio (Verona).

Provare i vari tipi di seduta, le regolazioni e la scorrevolezza della sedia da ufficio è il modo migliore per rendersi conto quale potrebbe essere il modello ideale per te.

Ognuno ha le sue esigenze, necessità e, perché no, gusti estetici.

Il mal di schiena non ammette esitazioni. Fai la tua scelta!

 

sedia ufficio
Scopri il confort di queste sedie operative per ufficio: ARIEL e HUBBLE

 

Poltrone direzionali

Poltrona ergonomica adatta per uso intenso. Schienale in rete con supporto lombare regolabile.

Meccanismo synchro con 3 blocchi antishock. Poggiatesta in rete.

Seduta in rivestimento NO FLAME.

Braccioli regolabili ed elevazione a gas.

 

Polreona ergonomica

Scopri di più

 

Poltrona presidenziale con schienale alto e movimento sincrono seduta<->schienale.

Modulatore di spinta regolabile. Multiposizionatore di inclinazione.

Rivestimento in pelle smerigliata, interno in spugna hr alta densita’.

Scocca in faggio multistrato. Base in alluminio pressofuso verniciato.

Braccioli in poliuretano integrale con anima in acciaio. Sedile regolabile in altezza mediante pistone a gas (corsa 10cm).

 

Sedia ufficio direzionale

Scopri di più

Come vedi questi sono solo alcuni dei modelli disponibili.

Pretendi che la sedia per il tuo ufficio sia conforme alle regole dell’ergonomia.

Una sedia o poltrona da ufficio deve permettere una mobilità che supporta il tuo corpo per tutto il giorno.

In ufficio scegli il benessere.

Passa da Scriba a San Bonifacio (Verona) per una prova gratuita dei vari modelli di sedie per scrivania.

Ti aspettiamo!

Ergonomia in ufficio

Supporto alza notebook: scegli l’ergonomia per il benessere davanti allo schermo

Se passi tante ore alla scrivania davanti allo schermo di un computer allora è utile per la tua salute scegliere un supporto alza notebook.

Questo perché lo schermo deve essere in linea con lo sguardo in base alle regole sulla corretta posizione di fronte al computer.

Cerchiamo oggi di capire quale posizione mantenere davanti al PC nel rispetto delle regole sulla sicurezza e la tutela della tua salute in ambito lavorativo e vediamo qualche consiglio per mantenere una corretta posizione davanti al pc.

Regola n.1: adatta la posizione del monitor alla giusta altezza  

Il monitor del PC è importante collocarlo nella giusta altezza per due motivi:

  1. Mantenere la corretta posizione per evitare spiacevoli danni alle articolazioni (collo, schiena, braccia e spalle),
  2. Mantenere uno sguardo orizzontale che deve cadere al centro dello schermo ad una distanza compresa tra 50 e 80 cm, a seconda delle dimensioni.

Ecco l’importanza di regolare l’altezza del monitor con un supporto alza notebook che ti permetta di mantenere la schiena dritta.

Lo schermo deve essere così collocato né troppo in alto né troppo in basso per evitare di curvare le spalle oppure tendere troppo il collo.

Ti interessa approfondire l’argomento dell’ergonomia negli ambienti di lavoro?
Iscriviti alla nostra newsletter e scarica subito il buono da 20 Euro da utilizzare in store oppure online!

APPROFITTA DELLA PROMOZIONE IN CORSO !
20€ di sconto
in store & online

 

Supporto universale regolabile per PC portatili e tablet

Un supporto regolabile per PC deve avere queste caratteristiche:

• Pieghevole, salvaspazio e comodo da portare con sé;

• Altezza regolabile facilmente;

• L’altezza e l’angolo di lettura regolabili in modo da permetterti di lavorare in modo ergonomico;

• I gommini antiscivolo che proteggono il dispositivo dai graffi.

Con i modelli ergonomici che ti proponiamo puoi regolare il monitor del tuo PC per tenere la schiena dritta, le spalle rilassate e i gomiti a 90°.

Se sei alla scrivania non dimenticare di formare un angolo retto tra gambe e ginocchia, magari con un poggiapiedi.

La sedia da ufficio, inoltre, dovrebbe avere i braccioli, in modo da non sforzare i polsi quando agiscono sul mouse o sulla tastiera.

 

Supporto monitor regolabile Fellowes; Braccio portamonitor Fellowes, supporto regolabile Kensington; tappetino per mouse Trust; poggiapiedi Fellowes

 

Mantieni le regole dell’ergonomia per il tuo benessere

Il tuo benessere in ambito lavorativo implica l’adozione di una serie di regole sull’ergonomia.

Dopo due ore di posizione seduta è importante far riposare gli occhi sgranchirsi polsi, schiena e articolazioni.

Vi sono alcuni esercizi per chi sta tutto il giorno fermo al PC e si possono fare anche senza alzarsi dalla sedia.

Oltre a chiudere gli occhi o distoglierli dallo schermo ogni qualvolta sia possibile, non è male ruotare i polsi e le caviglie, oltre a stendere spesso la schiena perché una posizione immobile mantenuta troppo a lungo causa dolori e artrite.

 

Controlla anche tu se rispetti le regole dell’ergonomia!

Il consiglio è sempre quello di informarsi per rendersi conto di quanto sia fondamentale l’uso di questi supporti per scrivania (guarda il nuovo mouse TRUST ergonomico e verticale oppure i poggiapolsi PlusTouch di FELLOWES).

Posizioni errate e situazioni di stress visivo sono alla base dello sviluppo di patologie invalidanti.

Anche per gli appassionati gamer, dove gli occhi sono sottoposti a sollecitazioni ancora più intense, l’uso di un suoporto per monitor è la soluzione migliore per non sforzare troppo la vista e curvare schiena o collo.

 

Passa allo store di Scriba a San Bonifacio (Verona) per provare i nuovi supporti alza notebook e la linea completa di accessori per scrivania delle migliori marche.

Ti aspettiamo!

 

 

 

mouse ergonomico

Mouse ergonomico Trust: leggerezza e confort in promozione!

L’uso di un mouse verticale è oramai divenuta una necessità per chi vuole rispettare l’ergonomia del braccio e diminuire il carico di stress su muscoli e tendini mentre si lavora al computer.

Vuoi ridurre dolori e infiammazioni al tunnel carpale?

Ore e ore seduti con il polso che lavora sul mouse influiscono, con il tempo, all’insorgere di patologie infiammatorie a carico del nervo mediano presente nel braccio che raggiunge le dita attraverso uno stretto canale, il tunnel carpale.

Per evitare spiacevoli sensazioni di formicolìo e intorpidimento delle prime tre dita è meglio adottare alcune accortezze.

mouse computer
L’uso di un mouse verticale ti permette di lavorare con tentini e muscoli del braccio più rilassati. Provalo anche tu!

Cosa fare se lavori davanti ad un computer

Ci sono alcune buone abitudini da adottare per ridurre la probabilità di un’infiammazione al tunnel carpale.

Se la tua professione richiede l’uso di un mouse puoi valutare questi due fattori (oltre alle regole sull’ergonomia in ufficio):

  1. La postura alla scrivania (quando si scrive sulla tastiera l’avanbraccio deve essere ben appoggiato alla scrivania)
  2. L’uso di un mouse ergonomico verticale.

Proprio con l’uso di un mouse ergonomico verticale la pressione del polso si riduce e così anche l’intera fascia muscolare con i tendini.

In abbinamento al mouse verticale è fondamentale l’uso di un supporto per monitor e una buona sedia per scrivania.

Con questi suggerimenti la tua posizione ergonomica davanti al piano di lavoro si completa.

Il nuovo mouse ergonomico Trust è in PROMO!

mouse ergonomico
Valuta i modelli di mouse verticale di TRUST: nuovo Mouse verticale wireless ricaricabile Bayo , Mouse ergonomico verticale Verro; Mouse wireless ergonomico ricaricabile Voxx

Caratteristiche di un mouse verticale

La caratteristica principale del mouse verticale è quella che ti permette di non sollevare il polso dalla scrivania evitando così le tensioni costanti dei tendini e muscoli del braccio.

Tra le altre funzioni del mouse ci sono:

  • collegamento via cavo o wireless con maggiore comodità di movimento
  • velocità del cursore sullo schermo in base ai DPI
  • pulsanti e portata del segnale wireless
  • ricarica batteria via USB
  • microricevitore incorporato.

Leggerezza dei materiali, confort d’uso e design verticale sono quindi le caratteristiche da tenere presenti nella scelta del tuo mouse per computer.

Vuoi saperne di più sull’ergonomia in ufficio?
Iscriviti alla newsletter e scarica subito il Buono da 20 Euro utilizzabile in negozio o sul nostro e-shop!

 

Il team di Scriba è disponibile allo store di San Bonifacio (Verona) per ogni tua richiesta su macchine e arredamento per ufficio, articoli per l’informatica e consumabili per stampanti.

Ti aspettiamo!

 

 

ergonomia

Come regolare la sedia per l’ufficio ed evitare il mal di schiena: 8 consigli

Abbiamo parlato spesso dell’importanza di mantenere una posizione corretta alla scrivania, soprattutto quando ci si passa molto tempo per studiare o per lavorare al computer.

L’utilizzo di una sedia ergonomica è fondamentale per evitare problemi di collo e schiena, ma è altrettanto importante che la sedia sia regolata in modo da adattarsi al tuo corpo, come consigliano anche medici e fisioterapisti.

Regolare una sedia da ufficio non è difficile e richiede soltanto pochi minuti: vediamo insieme come adattarla al proprio corpo.

1. Fissa l’altezza della tua postazione di lavoro

Sistema la tua postazione di lavoro alla giusta altezza. 

Dal momento che spesso è impossibile regolare l’altezza della scrivania dobbiamo regolare l’altezza della sedia.

Mettiti in piedi davanti alla sedia e regolane l’altezza in modo che sia appena sotto al ginocchio.

2. Valuta l’angolo dei tuoi gomiti rispetto alla postazione di lavoro

Siediti il più vicino possibile alla scrivania, tenendo la parte superiore delle braccia parallele alla schiena. 

Appoggia poi le mani sulla superficie del tavolo o sulla tastiera, a seconda di cosa userai più spesso. Devono trovarsi a un angolo di 90 gradi.

Cerca il meccanismo per regolare l’altezza della sedia, che si trova di solito a sinistra.

Se le tue mani sono più in alto dei gomiti, allora la sedia è troppo bassa. Alzati e premi la leva, in modo da sollevare la seduta. Una volta raggiunta l’altezza perfetta, lascia la leva per bloccarla.

Se la sedia è troppo alta, rimani seduto, premi la leva e lasciala andare una volta raggiunta l’altezza perfetta.

3. Assicurati che i tuoi piedi siano a un livello adeguato rispetto alla sedia 

Mentre sei seduto con i piedi appoggiati al pavimento, controlla la distanza tra le tue cosce e il bordo della sedia: dovrebbe essere abbastanza da infilarci un dito.

Se sei molto alto e la distanza è più grande, dovrai alzare sia la sedia che il tavolo.

Se invece la distanza è inferiore, dovrai sollevare i piedi in modo da ottenere un angolo di 90 gradi alle ginocchia. Puoi usare un poggiapiedi regolabile per creare una superficie sollevata su cui posare i piedi.

Poggiapiedi regolabile Fellowes
Poggiapiedi regolabile Fellowes

4. Misura la distanza tra il tuo polpaccio e il davanti della sedia

Per verificare che la profondità della sedia sia corretta prova a infilare la mano chiusa a pugno nella distanza che separa polpaccio e sedia. Dovrebbero esserci circa 5 cm (la dimensione di un pugno).

Se fai fatica a infilare la mano nello spazio significa che la tua sedia è troppo profonda e dovrai portare in avanti lo schienale. 

La maggior parte delle sedie ergonomiche permette di fare questa modifica utilizzando una leva posta di solito sulla destra. 

Se non puoi regolare la posizione dello schienale, puoi usare un cuscino lombare. Un buon supporto lombare riduce la tensione sulla schiena ed è un ottimo metodo per prevenire problemi a quella parte del corpo.

Se invece c’è troppo spazio tra i tuoi polpacci e il bordo della sedia, dovrai spostare lo schienale più indietro (la leva  si trova di solito sulla destra).

supporto lombare
Sopporto lombare Fellowes

5. Regola l’altezza dello schienale 

Mentre sei seduto sulla sedia, con i piedi appoggiati a terra e i polpacci alla distanza giusta dal bordo della sedia, regola l’altezza dello schienale in modo che si adatti alla parte bassa della schiena. In questo modo offrirà un miglior supporto.

Sullo schienale dovrebbe esserci una manopola che permette di spostarlo in alto o in basso, ma non tutte le sedie permettono di regolare l’altezza dello schienale.

Ti interessa saperne di più sull’ergonomia in ufficio?
Compila il modulo qui sotto e ricevi subito un buono da 20 Euro
da utilizzare online o al nostro store!

APPROFITTA DELLA PROMOZIONE IN CORSO !
20€ di sconto
in store & online

6. Regola l’inclinazione dello schienale in modo da adattarlo alla tua schiena

Non dovresti aver bisogno di appoggiarti all’indietro né di sporgerti in avanti.

Sullo schienale c’è una manopola che permette di fissare l’inclinazione, ma non tutte le sedie permettono di regolare l’inclinazione dello schienale.

7. Regola i braccioli della sedia

I braccioli della sedia vanno regolati in modo che tocchino appena i tuoi gomiti quando hai le mani appoggiate al tavolo o alla tastiera del computer.

Se sono troppo alti obbligano le spalle ad assumere delle posizioni scorrette. Inoltrele braccia devono avere libertà di movimento.

Purtroppo non tutte le sedie sono dotate di braccioli regolabili: se sono troppo alti in questo caso è meglio eliminarli del tutto.

8. Valuta la direzione del tuo sguardo

Quando sei seduto alla scrivania i tuoi occhi dovrebbero essere allo stesso livello dello schermo del computer su cui lavori e riuscire a leggere tutto senza bisogno di muovere il collo o gli occhi.

Se devi muovere gli occhi verso il basso, dovresti inserire un sostegno sotto lo schermo per sollevarlo un po’. La soluzione migliore è usare un supporto per il per il monitor.

Se invece devi spostare gli occhi verso l’alto, devi trovare il modo di abbassare lo schermo in modo che si trovi direttamente davanti a te.

Supporto per monitor Fellowes

Ricorda che, quando devi star seduto a lungo alla scrivania, stare fermi troppo a lungo non fa bene alla schiena.

Anche se la sedia è comoda alzati ogni mezz’ora per sgranchirti le gambe e camminare qualche minuto.

Oltre a questi suggerimenti tieni presente che, per per evitare problemi di collo e schiena, l’utilizzo di una sedia ergonomica è fondamentale.

Da SCRIBA trovi la sedia ergonomia UNICA in PROMO!

Fino al 15/04/2024 allo store di Scriba trovi Unica, una delle sedie ergonomiche più vendute,
in promozione a € 175,84 invece di € 190,00

Sedia UNICA

 

Potrebbe interessarti anche:

 

 

supporti pc

La postura al pc ti provoca dolori cervicali? Ecco 8 regole per stare bene

Lavorare al pc per ore significa sovraccaricare la colonna vertebrale e di conseguenza sentire dolore alle cervicali.

Assumere una postura corretta, in questi casi, è l’unico modo per cercare di risolvere questi fastidiosi problemi che, a lungo andare, provocano infiammazioni costanti.

Diversi sono le cause che influiscono sulla errata pozione davanti allo schermo.

ll dolore e la tensione nella zona di collo e spalle sono spesso dovuti dal monitor regolato all’altezza sbagliata, che obbliga ad alzare e abbassare continuamente lo sguardo fra lo schermo del computer e i fogli o il libro sulla scrivania.

Vediamo oggi alcune regole che ti permettono di mantenere una postura corretta davanti al pc.

8 regole per una postura corretta davanti al video

1. L’altezza della scrivania deve essere tra i 70 e gli 80 cm.

2. I piedi devono essere entrambi appoggiati al pavimento o, meglio, a una pedana.

3 La distanza tra gli occhi e il monitor, che deve essere inclinabile e in posizione frontale rispetto a te, deve essere di 50-70 cm. Valuta se ti serve un’alzata per monitor.

4. L’altezza della seduta deve essere regolata in modo che le gambe formino un angolo di 90° e gli avambracci siano poggiati sul tavolo.

5. La tastiera deve essere inclinabile e il mouse deve trovarsi alla sua stessa altezza. L’uso del supporto per polsi e di un tappetino per mouse ergonomico sono consigliati.

6. Lo schienale della sedia deve sostenere la zona dorso-lombare. Una sedia da ufficio ergonomica è sempre un ottimo investimento per la tua schiena. Esistono anche dei supporti lombari da applicare alla sedia.

7. Se lavori spesso su documenti cartacei, per evitare di assumere posture scorrette con il collo, ti consigliamo di usare un leggio da tavolo.

8. Se lavori spesso con un PC portatile, il consiglio è di usare una tastiera, un mouse e un supporto che ti consenta di posizionare lo schermo osservando gli stessi criteri indicati per il computer con monitor fisso: a distanza, rialzato e leggermente inclinato.

Durante la giornata lavorativa è consigliabile fare alcune pause e alzarsi (almeno ogni 40 minuti), camminare e magari fare degli esercizi di stretching per il collo e le spalle.

Tutti i prodotti di cui ti ho parlato nell’articolo sono disponibili nell’e-shop di Scriba.

 

accessori scrivania

Per semplificare la ricerca ti elenco gli articoli nell’ordine:

 

 

Iscriviti alla Newsletter e scarica il Bonus di 20 Euro.

 

Scopri di più

Se hai dolori cervicali quello che ti serve è un supporto per il monitor

Se non l’hai già acquistato, il primo consiglio è quello di procurarti un supporto per il monitor, che ti permette di mantenere in linea gli occhi con lo schermo, in modo da non sollecitare continuamente il movimento del collo e degli occhi.

In commercio esistono diversi tipi di supporti per il monitor, a braccio singolo o doppio (di tipo professionale) oppure le più semplici alzate in alluminio o in plastica, regolabili o fisse.

La stessa cosa vale per il notebook.

 

supporto monitor

 

Scegli tra le varie tipologie di supporti. Eccone alcune in ordine:

 

Tenere sotto controllo la postura è indispensabile per mantenere quell’equilibrio strutturale tanto utile al nostro corpo.

Allo store di Scriba a San Bonifacio (Verona) sono iniziate le Offerte dedicate alla scrivania e accessori.

Vieni a trovarci e passa alla cassa con il Bonus di 20 Euro che trovi qui sopra.

 

 

ergonomia

Supporto per il monitor: ecco come puoi prevenire i dolori a schiena, collo e spalle alla scrivania

Se anche tu lavori al computer devi sapere che normalmente lo schermo è posizionato troppo in basso e la posizione che mantieni per ore non è salutare dal punto di vista ergonomico.

Le conseguenze sono possibili (e probabili) dolori a collo, schiena e spalle, che possono però essere evitate utilizzando un supporto per monitor da posizionare sotto lo schermo.

Il supporto per il monitor solleva la parte superiore del monitor all’altezza degli occhi, ottenendo una posizione ergonomica ottimale.

Inoltre, un supporto per il monitor ben progettato ti consente di riporre ordinatamente la tastiera o il laptop sotto il monitor, creando spazio e ordine nella scrivania.

Come utilizzare in modo corretto il tuo supporto per il monitor

Se lo utilizzi correttamente, il supporto per il monitor ti aiuterà a sedere in una posizione efficiente dal punto di vista ergonomico.

Ecco alcuni suggerimenti per assicurarti che il monitor sia posizionato in modo corretto:

  • La parte superiore dello schermo deve essere all’altezza degli occhi.
  • Lo schermo del monitor deve trovarsi alla distanza di un braccio.
  • Prova a visualizzare lo schermo senza pensare alla postura, quindi controlla come sei seduto:
    1. Sei seduto dritto?
    2. Il collo ha una posizione naturale e rilassata?
    3. Riesci a vedere lo schermo senza dover spostare lo sguardo in alto o in basso?

Se la risposta a queste domande è sì, significa che il supporto per il monitor è posizionato correttamente, quindi non devi fare nient’altro.

ergonomia
A destra la corretta posizione per salvaguardare collo, spalle e schiena alla scrivania

Come deve essere un supporto per monitor

Ecco alcuni fattori principali da tenere in considerazione prima di scegliere il supporto per monitor più adatto a te.

1. Regolabile o ad altezza fissa?

Esistono di base due tipi di rialzi monitor: regolabile e ad altezza fissa.

Il rialzo monitor regolabile consente di alzare la piattaforma sulla quale poggia il tuo monitor e impostarla su diverse altezze. Questa caratteristica presenta il vantaggio evidente che puoi impostarlo esattamente all’altezza giusta per te.

Il supporto ad altezza fissa invece ha il vantaggio di riuscire a supportare un peso superiore rispetto ai rialzi monitor regolabili. È particolarmente utile nei casi di vecchi monitor, che di solito sono più pesanti.

 

supporto monitor
Scopri la promo Kensington più acquisti più ricevi valida fino al 31/05/2024 e ricevi il tuo prodotto in OMAGGIO!

Soluzioni Kensington in promozione su shop.scribanet.com:

2. Peso del monitor

Il supporto del monitor deve essere in grado di supportare il peso non solo del tuo monitor attuale, ma anche di quello che comprerai in futuro, che potrebbe essere molto più pesante.

I produttori attenti all’alta qualità indicano sempre bene in vista il peso massimo che il rialzo monitor è in grado di supportare.

3. Durata

Il rialzo monitor deve essere realizzato in materiali resistenti. Il produttore deve informarti sul tipo di materiale e sullo spessore del supporto.

Un rialzo monitor di buona qualità deve poter sopportare computer di varie dimensioni e peso.

 

Vorresti saperne di più sull’ergonomia in ufficio?
Iscriviti alla newsletter e scarica subito il Buono da 20 Euro
che puoi utilizzare online o in negozio!

 

Alternativa: il braccio porta monitor

In alternativa al supporto monitor, puoi considerare altri supporti per migliorare l’ergonomia della tua posizione alla scrivania, come il braccio porta monitor. 

L’opzione che meglio si adatta a te dipende da come organizzai il tuo lavoro e dal budget che hai disposizione.

 

Conosci la tastiera ergonomica?

Kensigngton propone la nuova Tastiera wireless ergonomica ProFit, che permette un allineamento neutro di polsi e avambracci.

La tastiera è divisa in due parti, con inclinazione inversa regolabile: ciò incoraggia una postura inclinata neutra eliminando così le tensioni.

Inoltre, nella tastiera il poggiapolsi è integrato e i polsi poggiano su una superficie morbida, per una pozione ergonomica perfetta.

Scopri la tastiera ergonomica Kensington sul nostro-shop!tastiera ergonomica

Sul tema ergonomia potresti leggere anche: