corso calligrafia Scriba

Christmas Calligraphy: lo workshop dedicato alla calligrafia

Il team di Scriba organizza per il giorno 17 novembre 2023 un pomeriggio dedicato alla calligrafia, l’arte della bella scrittura.

La calligrafia è un’arte molto antica che si basa sull’utilizzo di diverse tecniche di scrittura per realizzare lettere belle e in stili diversi, come ad esempio l’Italico, il Corsivo Inglese e lo Spencerian.

Per arrivare a padroneggiare quest’arte è molto importante esercitarsi quotidianamente sui singoli segni grafici e sulla forma delle lettere e scegliere con cura gli strumenti adatti.

A insegnarci questo e altro, allo workshop del 17 novembre, sarà presente Anna Saleri, calligrafista professionista.

Vuoi migliorare la tua calligrafia?

Partecipa anche tu al pomeriggio dedicato all’apprendimento della tecnica calligrafica.

 

calligrafia

Grazie all’aiuto di Anna imparerai a creare inviti ai matrimoni, splendidi biglietti d’auguri, segnaposto e molto altro.

Per Anna tutto questo non è solo un lavoro, ma un amore vivissimo: “La bella scrittura si è persa, ma è importante, comunica molto. Quando la scrittura si fa disordinata significa che c’è disordine culturale nell’epoca in cui si vive – ci spiega Anna.”

E allora impariamo a scrivere bene con il workshop organizzato da Scriba in collaborazione con Pentel.

L’evento si svolgerà nella sala del primo piano dedicata agli eventi, a San Bonifacio (Verona) lungo la statale 11 di fronte al Supermercato Eurospin.

La disponibilità al corso è limitata!
Affrettati e prenota al 045 6102854
o su whatsapp al 351 791 6431

 

Per saperne di più sulla scrittura a mano puoi leggere:

come scrivere bene a mano

Vuoi migliorare la tua calligrafia? Scopri come fare

Ti dicono che scrivi male e che hai una pessima calligrafia? O vorresti semplicemente scrivere bene e avere una calligrafia armonica?

Scrivere in modo illeggibile non è da sottovalutare perché, anche se oggi scriviamo principalmente con una tastiera, scrivere male può avere spiacevoli conseguenze sia a scuola che sul lavoro.

La buona notizia è che migliorare la propria grafia si può, facciamo insieme una prova di scrittura e segui i nostri consigli. Serve però un po’ di esercizio e buona volontà.

Analizza la tua calligrafia

Come prima cosa controlla la tua calligrafia.

Ciò che dovrai modificare riguarderà uno o più dei seguenti aspetti: la forma delle lettere, la spaziatura, l’allineamento, la dimensione, la qualità del tratto e l’inclinazione delle parole.

Procedi così:

  1. Scrivi 4 o 5 righe di testo: inventa o copia da un libro.
  2. Controlla: la tua grafìa è ricca di curve o cerchi?
    O viceversa è spigolosa, ricca di angoli e stanghette?
  3. Le lettere sono perpendicolari alle righe del foglio?
    O invece sono inclinate a destra o a sinistra?
    Una leggera inclinazione non è un problema, ma se è eccessiva potrebbe rendere le parole illeggibili.
  4. Verifica l’allineamento delle parole. Le parole tendono a scivolare verso l’alto o verso il basso?
    Si sovrappongono alle righe? Tendi a inclinare ogni singola parola, o è tutto il testo che è inclinato rispetto alle righe orizzontali della pagina?
  5. Controlla gli spazi che lasci tra le parole.
    Tra una parola e l’altra dovrebbe esserci spazio sufficiente per far stare una lettera “O”.
  6. Controlla anche la distanza tra le lettere di una singola parola.
    Se si sovrappongono o sono troppo lontane tra loro possono creare confusione alla lettura o la parola risulterà difficile da leggere.
  7. Verifica le dimensioni delle lettere. Sia scrivere troppo grande che troppo piccolo non va bene.
    Le lettere sono così grandi da riempire lo spazio tra due linee del foglio?
    O Scrivi talmente piccolo da occupare meno della metà dell’altezza di una riga? In entrambi i casi devi rimediare.
  8. Verifica la pressione del tratto.
    Le lettere sono tracciate con forte pressione o sono talmente leggere che quasi non si leggono?
    I tratti sono disordinati, ripresi o tortuosi?

 

Iscriviti alla nostra newsletter👇 e ricevi subito un buono da 20 Euro
da utilizzare nel nostro e-shop o in negozio!

 

APPROFITTA DELLA PROMOZIONE IN CORSO !
20€ di sconto
in store & online

Come migliorare la propria scrittura

Ora che sai cosa non va nella tua scrittura prova a impegnarti per migliorare.

I cambiamenti possono coinvolgere la forma delle lettere, la spaziatura, l’allineamento, la dimensione, la qualità del tratto e l’inclinazione delle parole. 

Cosa fare per migliorare?

Vai su internet e cerca dei siti specializzati in caratteri grafici, e cerca degli esempi che ti piacciono e da imitare: puoi usarne solo alcune caratteristiche.

Un difetto tipico delle brutte grafie è l‘irregolarità e la mancata armonia di forma tra le lettere: ripeti le lettere che vuoi modificare più volte e cerca di mantenere la forma e le dimensioni del carattere che hai scelto. 

Se invece il tuo problema è l’inclinazione riempi un intero foglio di trattini verticali paralleli tra loro, e poi di linee diagonali sempre parallele tra loro.

Allenati con l’alfabeto e solo quando avrai raggiunto un buon risultato passa a frasi complete.

Prova e riprova: se all’inizio ti sembrerà impegnativo, vedrai che con un po’ di esercizio riuscirai a migliorare la tua scrittura.
Tieni davanti a te una pagina scritta con una bella calligrafia: sarà il tuo modello per esercitarti.

💥 Il nostro consiglio💥
Prova le penne SCHNEIDER, l’eccellenza della scrittura:

Scrivere bene
Sul nostro e-shop trovi: Penna Roller One Hybrid C tratto 0.5, Penna Roller tratto 0.3, Roller Business, Set Penna Stilografica Callissima con 3 punte intercambiabili incluse

Scopri di più

Come impugnare la penna

Anche il modo in cui si afferra la penna ha la sua importanza. Ricorda che:

  • la penna va afferrata tra il pollice e l’indice: l’estremità della penna dovrebbe appoggiare sulla nocca dell’indice o nell’incavo tra pollice e indice;
  • cerca di non tenere la penna né in modo troppo rigido né troppo allentato;
  • afferra la penna a circa 1/3 della sua lunghezza.

Un altro consiglio è quello di provare vari tipi di penne: alcune scrivono meglio di altre, e comunque utilizzare uno strumento che ti piace renderà più semplice la scrittura.

Prova le penne a sfera, quelle con inchiostro al gel, i pennarelli o le stilografiche tradizionali.

Scegli dei materiali di buona qualità, in questo modo la scrittura risulterà più fluida e il risultato sarà una calligrafia armonica e ordinata.

Su shop.scribanet.com puoi trovare un ampio assortimento di penne,
per te e per i tuoi regali:

Sul tema scrittura potresti leggere anche:

shop

 

 

stilografica scrivere

Scrivere con la penna stilografica: 9 buoni motivi per iniziare

Le penne stilografiche sono penne che possono essere utilizzate sia per il lavoro che per lo studio dagli appassionati di scrittura, ma possono anche essere acquistate dai collezionisti e utilizzate nel tempo libero.

Vediamo oggi tutti i vantaggi dell’utilizzo di questo tipo di penna. 

Buoni motivi per acquistare la penna stilografica

Ecco ora alcuni buoni motivi per i quali usare la penna stilografica:

1.La scrittura risulterà più fluida e scorrevole

Durante la scrittura, le lettere e i segni scorrono con facilità, senza sforzo dal pennino, senza quasi esercitare alcuna pressione.

Se poi si ha il pennino “giusto”, anche solo leggermente flessibile, si può modulare la larghezza del tratto attraverso leggere variazioni della pressione sul foglio: se l’inchiostro lo “consente” si può godere delle sfumature (“shading” in inglese) nei tratti dove l’inchiostro è più abbondante.

Puoi ottenere ad esempio intonazioni porpora su inchiostri blu o dorate su inchiostri verdi. Sono effetti che solo la stilografica può offrire!

2.Posizione corretta della mano

La stilografica, per la sua stessa struttura, costringe ad una posizione più corretta, con la penna inclinata di una cinquantina di gradi rispetto al foglio lasciando sempre perfettamente visibile, senza sforzo. 

La stilografica richiede, inoltre, una pressione modestissima sul foglio, evitando l‘insorgere di cattive abitudini e dannose contratture.

3.Infinite tipologie di inchiostri e colori

Usare un penna stilografica significa anche spaziare nel colore, approfittando di un’offerta ampia: colore e sfumatura che decidiamo di usare dipenderanno solo dalle circostanze, dal tipo di scritto o anche dal nostro umore.

La grande ampiezza nell’offerta di inchiostri consente di personalizzare la scelta anche sul versante “tecnico”, sulla base delle doti di saturazione, scorrevolezza, tempi di asciugatura, ecc.

4.L’estetica è molto bella

Le penne stilografiche hanno un fascino unico e molto particolare: sono eleganti e belle esteticamente. Perché si, anche l’occhio vuole la su parte!

 

Anche tu ami scrivere con la penna stilografica?

Approfitta della promozione, iscriviti alla newsletter
e scarica il buono di 20 Euro utilizzabile in negozio o nel nostro shop!

 

 

5.Autonomia di utilizzo

Le ricariche di inchiostro sono infinite, è sufficiente fare un po’ di scorta e non rimarrai mai senza inchiostro nel bel mezzo di uno scritto.

6.Non ci sono sprechi 

Viviamo in una società che, rincorrendo sempre le comodità del momento, tende a prediligere i prodotti usa e getta.

Si aggiunga che le ridotte dimensioni delle penne a sfera inducono uno smaltimento non sempre corretto, con una dispersione nell’ambiente.

Con un po’ di manutenzione e pulizia, con l’acquisto di qualche boccetta di inchiostro la stilografica garantisce un servizio fedele negli anni.

 

penne stilografiche Parker
Penne stilografiche Parker: Stilo IM Monochrome – punta media – bronze – Parker; Stilo Allure Waterman – punta fine – blu; Stilo Allure DLX – punta fine – fucsia – Waterman IN PROMO FINO AL 5.12.2022 ;  Penna stilografica IM CT – punta M – nero – Parker con elegante astuccio regalo

Stai pensando a una penna per i tuoi regali?Scopri

7.Miglioramento della calligrafia

La penna stilografica, proprio le sue caratteristiche, aiuta a sviluppare una calligrafia migliore, garanzia migliore leggibilità.

Certo, inizialmente non sarà semplice imparare, ma dopo poco, specie con l’esercizio, imparerete e vi risulterà semplice, ma anche bello e appassionante.

Per approfondire leggi: Vuoi migliorare la tua calligrafia? Ecco come fare

8.La stilografica diventa un oggetto personale

Una penna a sfera è uno strumento di scrittura neutro: la acquisto-la uso-la getto via, senza pensarci più di tanto.

La stilografica è un’altra cosa: la cura costante, la scelta di inchiostri di volta in volta diversi, l’adattamento alle sue peculiarità sono tutti fattori che contribuiscono ad una progressiva personalizzazione della penna che, da neutro strumento di scrittura, diventa la “nostra” penna stilografica, unica e individuale.

9.Collezionismo

Quando inizi ad acquistare qualche penna (due, tre, quattro…) puoi dire di aver acquisito, almeno un po’, l’animo del collezionista, e con esso il desiderio/bisogno di tenere ordinati i tuoi oggetti.

Non è difficile scoprire, allora, che la cura che dedichiamo alle penne della collezione (piccola o grande che sia) ha un effetto rilassante e benefico.

Dopo aver visto gli aspetti positivo dell’utilizzo della penna stilografica parliamo un momento degli svantaggi.

In primis la difficolta di utilizzo, anche se con il tempo si fa pratica, la necessità di manutenzione e non ultimo il fatto che alcuni modelli di penne stilografiche possono essere anche costosi, arrivando anche oltre i 200 euro.

Per questo sono adatte ad essere acquistate anche come regali di laurea o altre occasioni speciali come cresime e matrimoni.

 

Leggi anche:

 

shop Natale

 

partecipazioni matrimonio

Partecipazioni matrimonio fai-da-te: quale carta scegliere e cosa scrivere

Il matrimonio è un evento signficativo della nostra vita e richiede una certa cura nella sua organizzazione.

Pertanto dopo aver scelto la data, la location del matrimonio e stilata la lista degli invitati, sarà necessario avvertire i tuoi ospiti con le partecipazioni di matrimonio.

Ti puoi affidare a una tipografia o, se hai un animo creativo, potresti pensare di scriverle e confezionarle a mano.

Scegli carta e buste di qualità e coordinate, magari in lino o pergamena e, se vuoi qualche consiglio per scrivere il testo delle partecipazioni (non è così facile scegliere metodo e linguaggio appropriati), leggi l’articolo di oggi.

Cosa scrivere sulle partecipazioni di nozze

Nelle tue partecipazioni scrivi:

  • Nome e cognome degli sposi;
  • Data compresa del giorno della settimana;
  • Luogo della cerimonia con relativo indirizzo;
  • Luogo del ricevimento con relativo indirizzo;
  • Indirizzi degli sposi con i relativi numeri di telefono per assicurarci una conferma.

Ma vediamo insieme quale testo scrivere nelle partecipazioni matrimonio.

Se preferisci dare un tono formale cerca di mantenere una certa distanza.
Ad esempio: Siamo lieti di invitarvi al nostro matrimonio, che si terrà il giorno X presso il Comune di Y alle ore 11. Dopo la cerimonia, vi attendiamo al rinfresco organizzato al Ristorante Z.

Se invece preferisci un tono informale e amichevole, che può dare un tocco personale alle vostre partecipazioni, puoi scrivere, dopo le informazioni necessarie:

La mamma e il papà si sposano, alle 10.00 di sabato 20 marzo. Io ci sarò e voi?

Cosa farai il 3 di settembre? Te lo diciamo noi: verrai al nostro matrimonio! Ci sposiamo alle 10.00 nella Chiesa X.

partecipazioni fai da te
Partecipazioni matrimonio fai da te: puoi trovare questa e molte altre idee su Pinterest.com

Quale carta scegliere per le partecipazioni?

Dopo aver scelto lo stile del matrimonio e avete le idee chiare su come dovranno essere le partecipazioni, arriva la parte della scelta del materiale.

Consigliamo di scegliere sempre carta colorata dai toni pastello, più elegante e semplice, oppure color perla, cipria, bianco, avorio o crema sono i colori più adatti.

La grammatura della carta

Normalmente la carta per le partecipazioni è una carta abbastanza spessa, dai 100 ai 150 grammi; ti consigliamo di non sceglierla troppi fine perché rischierebbe di stropicciarsi e rovinarsi.

Se ti piace la carta ruvida puoi optare per la Carta Favini Canvas Callygraphy, oppure puoi scegliere la carta pergamena e la carta lino.

La Carta Callygraphy Favini è la più scelta per scrivere le partecipazioni di matrimonio. In carta pergamena, in lino o Canvas classica, puoi trovarla sul nostro e-shop Scriba.scribanet.com oppure nello store Scriba a San Bonifacio (Verona)

Quale font scegliere

Se hai una bella calligrafia puoi scrivere le partecipazioni a mano, è molto elegante e apprezzato.
In alternativa, se vuoi stamparle da te su Internet ci sono moltissimi siti dove puoi scegliere i font, scaricarli facilmente e installarli sul tuo computer.

Il consiglio che ti diamo è di scegliere sempre una coppia di font, uno più grande e uno più piccolo, perché ci sono cose che dovrai mettere in risalto e altre che invece possono essere scritte più piccole.

partecipazioni matrimonio
Partecipazioni matrimonio con carta Favini: foto Favini.com

Per imparare a scrivere bene puoi leggere:

 

Hai trovato utile l’articolo?
Iscriviti alla Newsletter, lasciaci il tuo pensiero
e ricevi subito un Buono di 20 Euro
da spendere on line o in negozio oppure on-line!

 

APPROFITTA DELLA PROMOZIONE IN CORSO !
20€ di sconto
in store & online