disegnare mano libera

Disegnare a mano libera: come scegliere matite, carta e altri consigli utili

Il disegno, oltre a essere un aspetto fondamentale dell’arte, fa parte dell’essenza stessa dell’uomo ed è presente in ogni sua manifestazione culturale.

Si è disegnato e si disegna a mano fin dalla preistoria e se originariamente il disegno aveva grande importanza pratica oggi è anche la base di arti quali la pittura, la scultura e l’architettura.

Lo sapevi che ognuno di noi è potenzialmente predisposto per il disegno? Si tratta solo di apprendere la tecnica.

Se sei alla ricerca di consigli per migliorare nel disegno a mano libera sei nel posto giusto, ma ricorda che per raggiungere risultati soddisfacenti sono indispensabili buona volontà, costanza e la guida esperta di un maestro (e di un buon libro), in modo da evitare errori di impostazione, difficili da correggere in seguito.

Imparare a disegnare: matite e strumenti necessari

Per disegnare a mano libera la matita è lo strumento principale.

Te ne serviranno già di una:

  • la matita n.1 è la più morbida e la più adatta al disegno: con essa puoi ottenere un nero intenso e un’ampia gamma di grigi,
  • la matita n.2 è considerata media, 
  • la matita n.3 è dura e non è adatta al disegno artistico; si usa invece per il disegno tecnico o per i tratti molto precisi,
  • la matita n.4 è la più dura e viene utilizzata nei casi che richiedono molta precisione.

Secondo la classificazione europea le matite identificate dalla lettera B (morbide e dal tratto scuro) sono quelle adatta per il disegno.

Le matite di tipo H sono invece dure e non adatte al disegno a mano libera.

 

matite
Scegli la matita in base alla gradazione del colore nero e della durezza della grafite

Esistono anche matite a carbone e composti, che hanno la mina spessa e si possono sfumare con facilità.

Puoi utilizzare anche carboncini (rotondi o quadrati) per le zone d’ombra più ampie.

Esistono poi la matita sanguigna, la matita a sepia, la matita a grafite, da utilizzare in tecniche miste.

Matite Rembrandt Art Special Schizzo
Matite Rembrandt Art Special Schizzo: ideali per abbozzo, disegno e schizzo. Hanno alto potere colorante, lasciano un segno morbido e si sfumano con facilità. Il set contiene: 1 matita Bianca DRY, 1 matita Sanguigna DRY, 1 matita Sepia scuro DRY, 1 matita Sanguigna OIL, 1 matita Sepia chiaro OIL, 1 matita Carbon Extra Dark HB, 1 matita Carbon 2B, 1 matita Carbon B, 1 matita Carboncino 2B, 1 matita Carboncino HB, 1 matita Graphite Aquarell HB, 1 matita Graphite Aquarell 4B.

 

Per disegnare sono indispensabili poi:

  • i prolungatori, che ti permettono di utilizzare la matita fino alla fine;
  • il temperamatite;
  • le gomme: le gomme morbide (gomma pane) sono adatte per le superfici ampie, a forma di matita per le zone più precise e per cancellare gli errori;
  • lo sfumino, cilindro con le estremità coniche di carta grigia.Sono strumenti indispensabili per il disegno accademico e si utilizzano strofinando sui tratti a matita per ottenere sfumature delicate e gradazioni di colore;
  • una tavola da disegno in legno o truciolato, piano d’appoggio per il foglio;
  • puntine o pinze di metallo, usate per fissare il foglio sulla tavola;
  • cartellette: una grande per contenere i lavori realizzati e una più piccola per i fogli di misura inferiore e per disegnare all’aperto.

 

Disegnare a mano libera

 

Sull’e-shop di Scriba trovi tutto l’occorrente per il disegno.
Visita la sezione Belle Arti

Come scegliere la carta da disegno

La carta è l’altro elemento fondamentale per il disegno ed è importante sceglierla di buona qualità.

Ricorda che il tipo di grammatura scelta influisce sempre sull’esecuzione del lavoro.

Il nostro consiglio è quello di utilizzare una carta ruvida a grana spessa per il disegno a mano libera di stile impressionista.

Per il disegno a carboncino scegli un tipo di carta con una grana adatta per le sfumature.

Esiste poi un genere di carta molto levigata da utilizzare per disegni dal tratto fine e dai particolari numerosi di stile realista.

La carta va scelta in base al disegno che si intende realizzare.

Tuttavia, con il tempo e l’esperienza, ti accorgerai che esistono determinati tipi di carta che meglio si adattano al tuo stile di disegnare.

matite
Album spiralato con carta a grana media. Adatto a tutte le tecniche miste, senza acidi e senza azzurranti ottici. Fogli microperforati. Canson.

Imparare a disegnare: consigli utili

Per apprendere bene la tecnica del disegno è necessario fare molti esercizi, anche di copiatura. 

Solo quando avrai una certa sicurezza nell’uso dei materiali potrai iniziare a guardarti intorno e a disegnare dal vero, cosa senz’altro molto più stimolante.

Quando disegni dal vero fai attenzione alla luce: non è sufficiente che un oggetto sia illuminato, lo deve essere nel modo giusto affinché il rapporto chiaroscuro risulti armonico

Quella che ti serve è una luce diretta che punti sul soggetto che vuoi disegnare, in modo da avere ombre nette. 

Pratica comune è quella di eseguire sempre un bozzetto con linee leggere e facili da cancellare.

Solo dopo averlo guardato con occhio critico si procede con un disegno dai segni rapidi, focalizzando l’attenzione sui tratti fondamentali.

Nel momento in cui decidi di disegnare qualcosa che si trova di fronte a te, ti consigliamo di inquadrare per bene il soggetto, così da avere ben chiaro quale parte di quello che vedi finirа nel tuo disegno, e cosa invece resterà al suo esterno.

Se col tempo fare questo diventerà un’abitudine, per ora, invece, ti consigliamo di aiutarti con una “cornice di legno”, o di carta, e quindi con un rettangolo che abbia le stesse proporzioni del tuo disegno.

Mettilo di fronte a te, e inquadra all’interno di esso quello che vuoi disegnare.

Impara poi a visualizzare con un solo occhio: il fatto di chiudere un occhio ti permette di eliminare la profondità. Il che è un bene, perché il disegno sarà sempre fatto su un piano a due dimensioni.

Utilizza la gomma da cancellare il meno possibile (se la usi troppo rovini il foglio) e per dar luce agli sfumati.

Disegna in libertà ma con tratti sicuri, senza paura di sbagliare.

Se commetti errori che non puoi correggere getta il foglio e ricomincia il disegno. 

Vuoi continuare a migliorare? Dedica ogni giorno almeno un pò del tuo tempo al disegno a matita, solamente con la costanza e la dedizione si possono ottenere buoni risultati.

Ti appassiona il disegno libero e ti piacerebbe essere informato sulle ultime novità e sulle promozioni di Scriba?

👇Compila il form qui sotto e ottieni un Buono Sconto di Euro 20,00
 da usare  in negozio oppure on-line.

APPROFITTA DELLA PROMOZIONE IN CORSO !
20€ di sconto
in store & online

 

Potresti leggere anche:

Vieni a trovarci in negozio!

Il nostro personale saprà consigliarti nel modo migliore.

Lo store di Scriba si trova a San Bonifacio (Verona) lungo la Strada Statale 11, di fronte al supermercato Eurospin.

Pennarelli lettering

Lettering, l’arte di scrivere le lettere: le nuove penne con punte a pennello PENTEL

Tra le passioni riscoperte dai creativi una nota particolare merita il lettering, definito come l’arte di scrivere le lettere con penne sottili.

Vediamo in cosa si differenzia dalla calligrafia, con la quale è spesso confuso, e quali sono gli accessori per iniziare a praticare quest’arte affascinante.

Lettering e Calligrafia

Queste due discipline non sono uguali. Anche se entrambi i termini si riferiscono alla bella scrittura e, nella maggior parte dei casi, gli accessori per fare calligrafia e lettering sono gli stessi, abbiamo però a che fare con due discipline simili ma ben distinte.

Il vocabolario Treccani riporta questa definizione di calligrafia: «l’arte, affine al disegno, che insegna a tracciare la scrittura in forma elegante e regolare». La calligrafia nasce ben prima del lettering, prima ancora della nascita della stampa.

 

Calligrafia
La calligrafia e il lettering sono due discipline distinte

Invece quando parliamo di lettering, hand lettering ci riferiamo all’arte di disegnare le lettere, di disegno vero e proprio. Non è solo bella scrittura.

Ogni lettera, ogni opera, è unica, e non corrisponde quindi a dei parametri specifici, come invece avviene per la calligrafia.

Dietro il lettering c’è un processo creativo durante il quale si provano diversi stili e configurazioni, fino ad arrivare al modello scelto.

Gli accessori per fare lettering

Per iniziare a fare lettering ti basteranno pochi strumenti, così da impratichirti e nel contempo capire quali sono gli accessori che preferisci e con i quali ti trovi meglio.

Vediamoli insieme.

La matita

La matita è fondamentale per gli schizzi. Se sei alle prime armi con il lettering ti consiglo la matita Castell 9000 di Faber Castell gradazione F, una via di mezzo tra la H e la B.

Dopo aver fatto un po’ di pratica è consigliabile passare all’uso di un portamine, pratico e che ti permette di avere una mina sempre perfetta. 

Penne liner

Molti professionisti e molti artisti utilizzano le penne liner, come il Pennarello Pigment Liner di Staedtler.

Sono liner tecnici che partono da punte sottilissime (la più sottile è di 0,1 millimetri) per arrivare a pennini più robusti (0,5 millimetri) usati ache da architetti e illustratori.

 

Pennarelli per il lettering

Tra gli accessori principali per il lettering troviamo i pennarelli Brush Pen: pennarelli dalla punta flessibile e che permettono di dare libero sfogo alla creatività tipica del lettering (tant’è che in molti casi si parla di brush-lettering).

Questi pennarelli hanno la caratteristica di possedere una doppia punta, una più fine per i dettagli e una flessibile a pennello con cui si possono colorare le aree di maggiori dimensioni.

I Pennarelli ad Aqua Brush Duo sono caratterizzati da due punte molto resistenti e che consentono un lungo impiego senza perdere la qualità iniziale. Da un lato la punta a pennello (4 mm) permette di utilizzare tecniche simili alla pittura.
Dall’altro il pennino (2 mm) permette di tracciare linee sottili e precise per immagini perfette.

Novità che trovi allo store di Scriba sono le penne con punte a pennello della PENTEL:

  • Dual Metallic Brush con pennello effetto glitter metallizzato,

  • Milky Brush pennello con inchiostro dai colori pastello,

  • METTEHOP il rollergel super pigmentato ad effetto opaco e coprente.

 

lettering
Prova la nuova linea PENTEL: Dual Metallic Brush con pennello effetto glitter metallizzato, Milky Brush pennello con inchiostro colori pastello e METTEHOP il rollergel super pigmentato ad effetto opaco e coprente

Blocco

Ti suggerisco di usare il Blocco a spirale Watercolour di Fabriano, una carta bianca liscia ideale per inchiostro, pennarello, gouache, aerografo, matita e carboncino.

Bene, ora che sai ciò che ti serve (carta, matita, penna e Brush Pen) puoi cominciare.

All’inizio potrà sembrare difficile, ma con la pratica costante e una buona dose di creatività potrai creare delle vere e proprie opere d’arte!

 

Se ti serve tutto l’occorrente puoi rivolgerti al team di Scriba a San Bonifacio (Verona) e vedere quali sono gli articoli più adatti alla tua idea.

 

 

Se vuoi saperne di più sulla calligrafia leggi:

Vuoi migliorare la tua calligrafia? Ecco come fare

decorazioni Natale

Decorazioni fai da te per i tuoi regali di Natale

Manca poco più di un mese a Natale ed è ora di cominciare a organizzarsi per preparare le decorazioni per la casa e per personalizzare i regali.

Abbiamo pensato di condividere qualche idea semplice: ti basteranno pochi e semplici materiali e i pennarelli Stabilo che puoi trovare sul nostro e-shop.

Non è necessario essere degli artisti: con un po’ di impegno potrai realizzare delle meravigliose decorazioni per i tuoi regali di Natale.

Materiali impiegati

materiali
Su shop.scribanet.com trovi tutto quello che ti serve per creare queste decorazioni: dischetti di legno naturale – confezione da 100 pezzi, carta da pacchi – confezione 50 fogli, STABILO Pen 68 brush e Pen 68 metallic STABILO point 88

Etichette regalo

Lo spazio su cui lavorare per abbellire queste etichette è molto ridotto, ma non importa. È un’attività rilassante e divertente e soprattutto un ottimo esercizio. Puoi giocare con le forme, per esempio posizionando il lettering all’interno di un cerchio.

Applicale alle confezioni regalo, bottiglie o ai sacchetti di Natale con un bel nastrino abbinato e avrai un bellissimo regalo!

Decorazioni Natale

Istruzioni

1. Per questo progetto scegli i colori natalizi tradizionali: oro, verde e rosso. I toni metallici aggiungono uno splendido tocco luccicante.

2. Traccia un disegno preparatorio in matita del lettering e poi cancellalo il più possibile prima di passare al lavoro con le penne.

3. Puoi anche applicare più etichette ad un regalo: scrivi una parola per etichetta e poi falle passare in fila nel nastro per formare una frase.

4. Decora lo spazio rimanente con simboli o illustrazioni adatte all’occasione. Prova con puntini, linee, stelle, cuori, fiocchi di neve e tutto quello che ti viene in mente.

5. Quando avrai finito, applicale sui regali con un nastro o uno spago abbinati.

Dischetti in legno

Gli STABILO Write-4-all nero, rosso e verde scuro sono perfetti per decorare questi dischetti in legno!

Assicurati che la superficie dei dischetti sia più liscia possibile.

Puoi aggiungere questi dischi in legno alla tavola o alle decorazioni natalizie, oppure applicarli su un regalo.

Decorazioni

Istruzioni

1. Traccia un disegno preparatorio del lettering in matita e scegliete uno STABILO Write-4-all tra nero, rosso o verde scuro. Puoi cancellare la matita non appena l’inchiostro si asciuga.

2. La tecnica della faux calligraphy è perfetta per l’elaborazione del carattere, oppure potete usare una combinazione di diversi caratteri. Come sempre, consiglio di non usarne più di tre!

3. Potresti inoltre usare una semplice tecnica di tratteggio per disegnare piccole illustrazioni come alberelli di Natale o stelle. Danno un tocco vivace e creano una bella alternanza con gli altri dischi di legno.

4. Importante: fai attenzione a non esercitare troppa pressione. Un eccessivo carico di colore formerà delle sbavature sul legno e la penna potrebbe sfilacciarsi più velocemente.

5. Quando i dischi saranno completamente asciutti, puoi cancellare eventuali tratti di matita rimanenti e posizionarli o appenderli dove preferisci.

Carta da regalo

Questa è un’idea facile e veloce che trasformerà la carta regalo in una vera opera d’arte!

Una volta scartato il regalo poi, il disegno può essere ritagliato, appeso e incorniciato, oppure riutilizzato durante il periodo festivo, per esempio incollandolo su un biglietto di Natale.

carta regalo

Istruzioni

1. Scegli una carta regalo a tinta unita o della carta da pacco.

2. Traccia a grandi linee le dimensioni del regalo – nell’esempio è un libro. Questo riquadro mostra lo spazio disponibile per il vostro disegno.

3. Traccia un disegno preparatorio del lettering.

4. Importante: con il disegno oltrepassa pure i bordi! Questo darà forma alla decorazione e renderà magnifico l’incarto finale. Il pennarello STABILO Pen 68 metallic verde crea un forte contrasto con la carta da pacco marrone.

5. Quando tutto sarà ben asciutto, puoi incartare il tuo regalo.

Consiglio: fai attenzione perché i colori metallici hanno un effetto diverso sulla carta da pacco, rispetto a quando sono usati su carta bianca o nera.

Come trovi queste idee per personalizzare i regali?
Lasciaci la tua impressione, iscriviti alla Newsletter e ottieni un buono da 20 Euro da utilizzare nello shop online Scribanet.com o in negozio!

APPROFITTA DELLA PROMOZIONE IN CORSO !
20€ di sconto
in store & online

 

 

Idea tratta dal Creative Book creato da Hannah Rabenstein per Stabilo.

Sul tema decorazioni potresti leggere:

planare settimanale fai da te

Planner settimanale e portapenne fai da te

Per una scrivania ben organizzata puoi optare per un planner settimanale e un portapenne fai da te.

Sul planner puoi scrivere gli impegni di tutta la settimana, procedere giorno per giorno o dividerli in categorie: ciò che conta è programmarsi per organizzarsi al meglio.

Vediamo oggi come costruire un bel portapenne per la tua scrivania e un planner settimanale dal layout semplice e pulito, grazie ai consigli della designer Hannah Rabenstein per Stabilo. 

Materiale necessario

planare fai da te
Un’idea per il tuo planner settimanale (dal sito stabilo.com)

Planner: Istruzioni

1. A seconda del numero di categorie che desideri inserire, scegli un formato verticale classico: A4 o A5.

2. Per prima cosa usa una matita per prendere le misure, collocare ed evidenziare ciascuna categoria. 

3. Puoi inserire al centro, in alto, o a fondo pagina delle scritte come “to do”, “weekly planner”, o qualcosa di simile. Aggiungere il numero della settimana o i giorni ti fornirà una panoramica ancora più chiara degli impegni.

4. Usa gli STABILO BOSS ORIGINAL Pastel in un colore diverso per ogni categoria; in questo modo sarà immediato distinguere l’una dall’altra. Scrivi le attività per ogni categoria sulle linee tratteggiate.

5. Less is more – meno è meglio: con l’eccezione di qualche accento in colori pastello, evita di aggiungere svolazzi e dettagli extra. In questo modo il planner ha una struttura molto più chiara!

6. Usa del nastro adesivo per appendere il planner dove lo avrete bene in vista.

Creare il planner settimanale ha anche l’effetto positivo di calmare la mente e rilassare!

Inoltre, anche gli impegni più stressanti diventano meno pesanti se sono scritti con una bella calligrafia! 

 

Evidenziatori
Pennarelli ed Evidenziatori Stabilo in PROMO su shop.scribanet.com

Portapenne fai da te

Puoi scegliere qualsiasi tipo di materiale: dai bicchieri di carta alla cartapesta al legno naturale o laccato, purché la superficie sia liscia.

Con Pen 68 metallic otterrai un risultato sorprendente e avrai un portapenne unico e personalizzato!

 

Portapenne
Un’idea per un portapenne fai da te (dal sito Stabilo.com)

Istruzioni

1. Per questo portapenne in legno, ho scelto un lettering nero con decori a contrasto in tonalità metalliche.

2. Traccia con la matita il disegno preparatorio del lettering per essere certi che si inserisca armoniosamente nello spazio.

3. Per eseguire questo passaggio in modo più fluido, ti consiglio di impilare alcuni libri all’altezza della tazza. Vedrai che i movimenti saranno più sicuri!

4. Aggiungi i decori esterni solo quando la prima parte del disegno (qui sono le tre parole in nero, “makers gonna make”) si sarà asciugata bene.

Importante: assicurati sempre che tutto si sia asciugato bene prima passare allo step successivo!

Ora non ti resta che riempirlo con le matite, penne e pennarelli e metterlo sulla tua scrivania!

Cosa ne dici? Con un po’ di creatività e dei buoni colori puoi creare tante cose utili per la casa o il lavoro.

Scrivici una tua idea, iscriviti alla newsletter e ottieni subito un buono di 20 Euro da utilizzare sul nostro e-shop oppure in negozio: approfittane!

 

 

 

Potresti leggere:

Hand Lettering: le tecniche più amate

Lettering, l’arte di disegnare le lettere: cosa ti serve per iniziare

 

  

partecipazioni matrimonio

Partecipazioni matrimonio fai-da-te: quale carta scegliere e cosa scrivere

Il matrimonio è un evento signficativo della nostra vita e richiede una certa cura nella sua organizzazione.

Pertanto dopo aver scelto la data, la location del matrimonio e stilata la lista degli invitati, sarà necessario avvertire i tuoi ospiti con le partecipazioni di matrimonio.

Ti puoi affidare a una tipografia o, se hai un animo creativo, potresti pensare di scriverle e confezionarle a mano.

Scegli carta e buste di qualità e coordinate, magari in lino o pergamena e, se vuoi qualche consiglio per scrivere il testo delle partecipazioni (non è così facile scegliere metodo e linguaggio appropriati), leggi l’articolo di oggi.

Cosa scrivere sulle partecipazioni di nozze

Nelle tue partecipazioni scrivi:

  • Nome e cognome degli sposi;
  • Data compresa del giorno della settimana;
  • Luogo della cerimonia con relativo indirizzo;
  • Luogo del ricevimento con relativo indirizzo;
  • Indirizzi degli sposi con i relativi numeri di telefono per assicurarci una conferma.

Ma vediamo insieme quale testo scrivere nelle partecipazioni matrimonio.

Se preferisci dare un tono formale cerca di mantenere una certa distanza.
Ad esempio: Siamo lieti di invitarvi al nostro matrimonio, che si terrà il giorno X presso il Comune di Y alle ore 11. Dopo la cerimonia, vi attendiamo al rinfresco organizzato al Ristorante Z.

Se invece preferisci un tono informale e amichevole, che può dare un tocco personale alle vostre partecipazioni, puoi scrivere, dopo le informazioni necessarie:

La mamma e il papà si sposano, alle 10.00 di sabato 20 marzo. Io ci sarò e voi?

Cosa farai il 3 di settembre? Te lo diciamo noi: verrai al nostro matrimonio! Ci sposiamo alle 10.00 nella Chiesa X.

partecipazioni fai da te
Partecipazioni matrimonio fai da te: puoi trovare questa e molte altre idee su Pinterest.com

Quale carta scegliere per le partecipazioni?

Dopo aver scelto lo stile del matrimonio e avete le idee chiare su come dovranno essere le partecipazioni, arriva la parte della scelta del materiale.

Consigliamo di scegliere sempre carta colorata dai toni pastello, più elegante e semplice, oppure color perla, cipria, bianco, avorio o crema sono i colori più adatti.

La grammatura della carta

Normalmente la carta per le partecipazioni è una carta abbastanza spessa, dai 100 ai 150 grammi; ti consigliamo di non sceglierla troppi fine perché rischierebbe di stropicciarsi e rovinarsi.

Se ti piace la carta ruvida puoi optare per la Carta Favini Canvas Callygraphy, oppure puoi scegliere la carta pergamena e la carta lino.

La Carta Callygraphy Favini è la più scelta per scrivere le partecipazioni di matrimonio. In carta pergamena, in lino o Canvas classica, puoi trovarla sul nostro e-shop Scriba.scribanet.com oppure nello store Scriba a San Bonifacio (Verona)

Quale font scegliere

Se hai una bella calligrafia puoi scrivere le partecipazioni a mano, è molto elegante e apprezzato.
In alternativa, se vuoi stamparle da te su Internet ci sono moltissimi siti dove puoi scegliere i font, scaricarli facilmente e installarli sul tuo computer.

Il consiglio che ti diamo è di scegliere sempre una coppia di font, uno più grande e uno più piccolo, perché ci sono cose che dovrai mettere in risalto e altre che invece possono essere scritte più piccole.

partecipazioni matrimonio
Partecipazioni matrimonio con carta Favini: foto Favini.com

Per imparare a scrivere bene puoi leggere:

 

Hai trovato utile l’articolo?
Iscriviti alla Newsletter, lasciaci il tuo pensiero
e ricevi subito un Buono di 20 Euro
da spendere on line o in negozio oppure on-line!

 

APPROFITTA DELLA PROMOZIONE IN CORSO !
20€ di sconto
in store & online

 

lettering tecniche

Hand Lettering: le tecniche più amate

Esiste una grande varietà di alfabeti e di stili per fare l’hand lettering. Oggi vediamo insieme il faux lettering e la tecnica che ti permette di creare le ombreggiature per abbellire le lettere.

Il faux lettering è una delle tecniche più amate da chi pratica l’hand lettering. È una sorta di falsa calligrafia e si ottiene dal il contrasto tra tratti sottili e spessi all’interno delle lettere e delle frasi. 

È una tecnica semplice che permette di ottenere un bel risultato, simile a quello della calligrafia, utilizzando semplicemente dei fineliner.

Ci sono però un paio di regole da seguire per ottenere un bel risultato finale, seguici per scoprire come fare!

Faux lettering: come fare

Nel faux lettering puoi ottenere lo stesso effetto del contrasto tra tratto sottile e tratto spesso tipico della calligrafia (in questo caso “falsificato”, di qui il nome faux lettering) raddoppiando i tratti discendenti in modo che appaiano più spessi di quelli ascendenti. 

Ricorda: 

  • i tratti ascendenti (quelli creati dal movimento della penna verso l’alto) restano sottili;
  • i tratti discendenti (quelli creati dal movimento della penna verso il basso) sono raddoppiati e quindi più spessi.

Per prima cosa disegna la parola con il pigment liner nello stile corsivo dell’hand lettering.

Assicurati che le lettere siano abbastanza larghe e che gli occhielli (ad esempio nelle lettere come la h o la l) siano il più possibile grandi.

A questo punto raddoppia tutti i tratti discendenti tracciando una seconda linea con il pigment liner, assicurandoti di farlo sempre dalla stessa parte del tratto base.

Se per esempio inizi a raddoppiare il tratto a sinistra del tratto originario della prima lettera, continuerai a farlo anche per ogni altra lettera sempre a sinistra del tratto base.

hand lettering
Tecnica della Faux Calligraphy. Credit Foto: Staedtler.com

 

A questo punto riempi gli spazi vuoti tra i tratti raddoppiati. Se vuoi creare un effetto simile alla calligrafia classica, riempi semplicemente gli spazi vuoti con il pigment liner.

Più sottile è la punta scelta e quindi il tratto, più delicata apparirà la scritta. Ti consigliamo una larghezza di tratto tra 0,3 e 0, 7 mm.

Se vuoi conoscere gli strumenti che ti servono per fare letterina leggi: Lettering, l’arte di disegnare le lettere: cosa ti serve per iniziare

Ti appassionano le Belle Arti e il Lettering?
Scarica il Buono sconto di 10 Euro e scegli i tuoi prodotti preferiti.

VUOI RICEVERE UNO SCONTO DI 10€ ?

  Non perdere questa occasione!  

Hand Lettering: come creare le ombreggiature

Per abbellire le tue creazioni di hand lettering puoi aggiungere delle ombreggiature.

Perché il risultato finale abbia un aspetto simmetrico e armonioso, ti consiglio di abbozzare prima la scritta con la matita in grafite.

Utilizzando il triplus color nero disegna la prima parola (“live”) in stampatello a caratteri semplici.

 

handlettering
Hand Lettering: come fare le ombreggiature. Credit: Staedtler.com

 

Con il triplus color grigio traccia un secondo tratto a sinistra dei tratti verticali per creare un’ombra.

Con il pigment liner disegna la seconda parola in falsa calligrafia lasciando vuoti gli spazi.

Se vuoi ottenere una sfumatura dallo scuro al chiaro riempi con il pigment liner gli spazi vuoti con dei puntini facendo molti puntini nella parte alta delle lettere e pochi nella parte bassa.

Utilizzando il triplus color nero disegna la terza parola (“love”) sempre in stampatello a caratteri semplici.

Aggiungi le ombreggiature tridimensionali con il pigment liner e colorale di grigio per aumentarne la plasticità.

Nell’hand lettering puoi anche mescolare tecniche diverse e creare una scritta personalizzata: libera la creatività!

 

Lo store di Scriba ti propone un’ampia scelta di pennarelli, pigment liner e materiale necessario per fare hand lettering.

Vieni a trovarci: troverai materiale di ottima qualità e personale preparato a disposizione per consigliarti al meglio.

Ci trovi a San Bonifacio (Verona) lungo la Statale 11 di frontre al Supermercato Eurospin.

 

pennarelli acqua