Scrivere bene

Ti dicono che hai una pessima calligrafia? Che scrivi come un medico?

La cosa non è da sottovalutare perché, anche se oggi scriviamo principalmente con una tastiera, scrivere in modo illeggibile può avere spiacevoli conseguenze sia a scuola che sul lavoro.

La buona notizia è che migliorare la propria grafia si può, facciamo insieme una prova di scrittura e segui i nostri consigli. Serve però un po’ di impegno.

Analizza la tua calligrafia

Innanzitutto controlla la tua grafia.

Ciò che dovrai modificare riguarderà uno o più dei seguenti aspetti: la forma delle lettere, la spaziatura, l’allineamento, la dimensione, la qualità del tratto e l’inclinazione delle parole.

Procedi così:

  1. Scrivi 4 o 5 righe di testo: inventa o copia da un libro.
  2. Controlla: la tua grafìa è ricca di curve o cerchi?
    O viceversa è spigolosa, ricca di angoli e stanghette?
  3. Le lettere sono perpendicolari alle righe del foglio?
    O invece sono inclinate a destra o a sinistra?
    Una leggera inclinazione non è un problema, ma se è eccessiva potrebbe rendere le parole illeggibili.
  4. Verifica l’allineamento delle parole. Le parole tendono a scivolare verso l’alto o verso il basso?
    Si sovrappongono alle righe? Tendi a inclinare ogni singola parola, o è tutto il testo che è inclinato rispetto alle righe orizzontali della pagina?
  5. Controlla gli spazi che lasci tra le parole.
    Tra una parola e l’altra dovrebbe esserci spazio sufficiente per far stare una lettera “O”.
  6. Controlla anche la distanza tra le lettere di una singola parola.
    Se si sovrappongono o sono troppo lontane tra loro possono creare confusione alla lettura o la parola risulterà difficile da leggere.
  7. Verifica le dimensioni delle lettere. Sia scrivere troppo grande che troppo piccolo non va bene.
    Le lettere sono così grandi da riempire lo spazio tra due linee del foglio?
    O Scrivi talmente piccolo da occupare meno della metà dell’altezza di una riga? In entrambi i casi corri ai rimedi.
  8. Verifica la pressione del tratto.
    Le lettere sono tracciate con forte pressione o sono talmente leggere che quasi non si leggono?
    I tratti sono disordinati, ripresi o tortuosi?

 

I nostri consigli per una scrittura scorrevole: Fell-IT Pentel, con fusto triangolare ergonomico è adatta anche ai mancini e i Zee Pentel con inchiostro a gel, fluida e scorrevole

Come migliorare la propria scrittura

Alla luce di questi aspetti fai il punto su cosa puoi migliorare della tua grafia.

I cambiamenti possono coinvolgere la forma delle lettere, la spaziatura, l’allineamento, la dimensione, la qualità del tratto e l’inclinazione delle parole. 

Cosa fare per migliorare?

Vai su internet e cerca dei siti specializzati in caratteri grafici, e cerca degli esempi che ti piacciono e da imitare: puoi usarne solo alcune caratteristiche.

Un difetto tipico delle brutte grafie è l‘irregolarità e la mancata armonia di forma tra le lettere: ripeti le lettere che vuoi modificare più volte e cerca di mantenere la forma e le dimensioni del carattere che hai scelto. 

Se invece il tuo problema è l’inclinazione riempi un intero foglio di trattini verticali paralleli tra loro, e poi di linee diagonali sempre parallele tra loro.

Allenati con l’alfabeto e solo quando avrai raggiunto un buon risultato passa a frasi complete.
Prova e riprova: se all’inizio ti sembrerà impegnativo, vedrai che con un po’ di esercizio riuscirai a migliorare la tua scrittura.

Tieni davanti a te una pagina scritta con una buona calligrafia per ispirarti, saranno il tuo modello.

Ricorda che:

  • la penna va afferrata tra il pollice e l’indice (l’estremità della penna dovrebbe appoggiare sulla nocca dell’indice o nell’incavo tra pollice e indice). Se tieni la penna in modo troppo rigido o troppo allentato il risultato sarà una scrittura pessima;
  • afferra la penna a circa 1/3 della sua lunghezza.
Peenne Schneider: l’eccellenza della scrittura. Scopri le penne roller di SCHNEIDER: la One Business e la One Hybrid, dall’innovativo sistema Super-Flow che garantisce un afflusso d’inchiostro uniforme e controllato. Insostituibile la Take 4, la penna a sfera di Schneider a quattro colori. Scrive in nero, roso, blu e verde. Cambio colore rapido e scrittura scorrevole. In plastica reciclata bianca o blu.

Scopri

Un altro consiglio è quello di provare vari tipi di penne: alcune scrivono meglio di altre, e comunque utilizzare uno strumento che ti piace renderà più semplice la scrittura.

Prova le penne a sfera, quelle con inchiostro al gel, i pennarelli o le stilografiche tradizionali.

Scegli dei materiali di buona qualità, in questo modo la scrittura risulterà più piacevole e fluida e il risultato sarà una grafia armonica e ordinata.

 

Vuoi migliorare la tua calligrafia? Ecco come fare

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *