Ergonomia Home Office

Con la linea Ergo Cosy di Leitz sei sempre in movimento, anche alla scrivania

Oggi, sempre più persone lavorano da casa e, sebbene ciò abbia molti vantaggi, ci sono anche alcuni lati negativi.

La maggior parte delle postazioni di lavoro a casa infatti, non sono attrezzate come negli uffici, specialmente quando si parla di scrivanie e sedie regolabili, e questo può portare a dolori alla schiena, al collo, alle spalle e a molti altri problemi causati da una cattiva postura.

Hai mai pensato di allestire il tuo home office in modo ergonomico?

Prova la seduta attiva con lo sgabello Leitz Ergo Cosy

Mentre lavori, lo sgabello Active Sit & Stand Ergo Cosy permette una maggiore flessibilità di movimento tra la posizione seduta e quella in piedi, incoraggiando il movimento muscolare e migliorando la postura.

È possibile inoltre bruciare calorie extra ruotando e dondolando mentre si lavora e l’altezza dello sgabello può essere facilmente regolata tra 45-79 cm in modo da ottenere una perfetta altezza di seduta, simile a quella di una sedia da ufficio, ma anche una perfetta altezza di appoggio in piedi, con un intervallo più alto rispetto agli altri sgabelli standard.

Presenta una base arrotondata per favorire il movimento attivo, ruotando e dondolando mentre lavori per rafforzare la schiena. 

Sgabello Ergonomico

Comodo e pratico, questo sgabello ergonomico ha un sedile in schiuma 3D rivestito in rete traspirante e una base antiscivolo che non danneggia il pavimento.

Con il suo design leggero e minimalista, questo sgabello da scrivania in piedi può essere inserito nell’arredamento di casa con eleganza, magari combinato con altri prodotti Leitz Ergo.

La seduta ergonomica è realizzata in resistente schiuma 3D rivestita in rete per un maggiore comfort. Lo sgabello supporta un peso fino a 110 kg.

sgabello ergonomico
Sgabello Leitz Ergo Cosy Sit Stand e Palla da seduta IN PROMO su shop.scribanet.com fino al 5 gennaio 2023

Palla da seduta Leitz Ergo Cosy Active Sitting Ball

In alternativa, o come supporto ginnico, puoi provare la palla da seduta Leitz Ergo Cosy Active Sitting Ball, che incoraggia il movimento della schiena e dei muscoli centrali, migliorando la postura e alleviando il mal di schiena. 

Ideale da usare come sedia da scrivania per mantenerti attivo mentre lavori, ma anche come palla da yoga o per lo stretching della schiena o la fisioterapia.

Dispone di una maniglia di trasporto robusta e durevole per spostarsi facilmente da una stanza all’altra. 

Il prodotto viene fornito con la palla da ginnastica interna, la copertura della palla in tessuto, la pompa ad aria manuale e 2 attacchi. 

Palla da seduta ergonomica e ginnica

La Palla è facile e veloce da installare: basta gonfiare la palla interna con la pompa a mano in dotazione.
La copertura della palla può essere rimossa ed è lavabile a mano per garantire l’igiene.

Che ne dici? Pensi che potrebbe essere a soluzione adatta per te?

Scrivici cosa ne pensi, compila il box qui sotto
e riceverai un Buono di 20 Euro
utilizzabile sul nostro e-shop o in negozio. Approfittane!

 

 

Potresti leggere anche:

 

 

 

Belle Arti, zaini e distruggi documenti: gli articoli del blog al top della classifica 2022

Anche quest’anno, per noi di Scriba, è stato intenso e ricco di soddisfazioni.

Con il team di collaboratori abbiamo avuto l’occasione di farvi conoscere, con costanza e dettaglio, il nostro assortimento di articoli per la scuola, l’ufficio e le Belle Arti.

Uno stand, quello delle Belle Arti, che è stato allestito nei primi mesi del 2022 per soddisfare il mondo della pittura e del restauro con prodotti delle migliori marche in commercio.

Il Blog al servizio dei clienti con articoli di approfondimento

Il Blog di Scriba è una fonte informativa che arriva ai nostri lettori desiderosi di approfondire le tematiche suddivise per settori (dall’ufficio allo smart working, dalla scuola alla ristorazione).

Ecco una scelta di articoli tra gli argomenti più letti durante il 2022.

Belle arti: una panoramica sulle principali tipologie di carta per acquerello

Chi ama dipingere ad acquarello sa bene che nei negozi specializzati si trovano molte qualità di carta, prodotta industrialmente o anche a mano.

Oggi parliamo della più comune carta industriale, ottima sia per principianti sia per esperti e disponibile con tre diverse superfici:

  • liscia (nota anche come carta pressata a caldo)
  • media (nota anche come carta pressata a freddo o carta non pressata a caldo)
  • ruvida (nota come carta pressata a freddo ma con grana più grossa)

La più utilizzata è la carta media, che ha una grana sufficiente per trattenere i colore senza interferire con la colorazione e i dettagli.

Ciò che è importante è che la carta non si deformi una volta bagnata, e questo accade se è spessa.

Contiene un agente resistente ai pigmenti e ciò fa in modo che questi rimangano nella superficie della carta, non vengono assorbiti.

La carta può essere acquistata in fogli sciolti, in album o in blocchi.

Esistono diverse marche di carta, puoi trovarle sull’e-shop di Scriba.

Qui puoi leggere l’intero testo: Pittura ad Acquarello: come scegliere la carta giusta

 

carta per acquarello

Zaino classico o trolley: pro e contro dei modelli in commercio

Lo zaino è un accessorio molto usato per gli alunni delle scuole elementari e medie perché è una soluzione comoda e pratica. 

Interessante capire quali sono i pro e i contro dell’uso degli zaini con spallacci classici e con le rotelle.

Se si sceglie uno zaino trolley bisogna fare attenzione a diversi aspetti, come la grandezza, il peso, il materiale utilizzato, la presenza o meno del carrello removibile.

In uno zaino classico invece è meglio optare per un modello con spallacci robusti e regolabili, e schienale imbottito nel pieno rispetto delle regole sull’ergonomia.

Ecco l’articolo completo: Zaino Trolley: pregi e difetti. Siamo sicuri che sia la soluzione migliore per i nostri bambini?

Allo stand di Scriba trovi tutti i modelli di zaini ergonomici come ERGOBAG e SATCH.

Leggi qui ulteriori approfondimenti:

Zaino Ergobag: ricco nei dettagli per la felicità e la sicurezza del tuo bambino

Perché scegliere uno zaino SATCH

Terza edizione Satch Spray Day: un grazie a tutti per la fiducia

Zaino scuola

 

Ufficio: indispensabile una macchina distruggi documenti

Negli uffici delle aziende, e oramai accanto alle scrivanie di casa, è diventato indispensabile un distruggi documenti.

La sicurezza nel rendere inservibili tutti quei plichi di contratti e pratiche dove sono riportati dati sensibili, preventivi o bilanci societari sono il motivo per il quale si sceglie questo tipo di macchinario.

Oltre ai documenti cartacei ci sono da smaltire anche i Cd Rom o DVD, carte di credito, e tutti quei supporti elettronici quali schede di memoria, hard disk, chiavette USB fino agli smarthpone.

Il problema della distruzione dei documenti non si presenta solo dopo il termine obbligatorio dei 10 anni dalla loro emissione, ma anche durante le normali attività di ufficio.

Su shop.scribanet.com e da Scriba a San Bonifacio (Verona) trovi i migliori modelli di macchine distruggi documenti.

Leggi l’articolo più letto: Distruggi documenti: come scegliere la macchina giusta per le tue esigenze

 

distruggi documenti ufficio

 

Questi sono solo alcuni degli argomenti più letti dal nostro pubblico durante il 2022.

Approfitta anche tu delle promozioni presenti sullo shop di Scriba  e continua a seguirci sul blog: per il 2024 abbiamo in programma tante nuove idee e iniziative.

 

 

manutenzione penna stilografica

Penna stilografica: manutenzione e accorgimenti importanti

Scrivere con la penna stilografica regala una soddisfazione unica, grazie alla fluidità e all’espressività del tratto.

Per mantenere però un ottimo funzionamento della penna sono necessarie cura e manutenzione, come per ogni strumento elegante e raffinato.

Come prendersi cura della penna stilografica

Per la manutenzione della penna stilografica ci sono alcuni accorgimenti e alcune semplici ma importanti regole che è fondamentale seguire.

Innanzitutto, sia nei momenti in cui viene utilizzata giornalmente, sia nei periodi in cui viene usata periodicamente, la penna stilografica ha bisogno di lavaggi regolari da effettuare prima di riporla nella sua custodia o prima di un cambio di inchiostro.

Lavaggio del pennino

Si procede così:

Quando la penna viene usata spesso è consigliabile lavare soltanto il pennino.

Per farlo, si può immergere la punta della penna in acqua all’interno di una boccetta che la sostenga in posizione verticale, oppure si può svitare il gruppo di scrittura e lavarlo aiutandosi con una siringa riempita d’acqua.

In entrambi i casi, per essere sicuri di aver completato il lavaggio, basta controllare che il pennino non disperda più inchiostro.

Per la pulizia si utilizza solamente acqua a temperatura ambiente (comunque non superiore ai 30°) evitando altri prodotti o solventi che potrebbero rovinare la penna stilografica. 

Se la penna è a stantuffo o con altri metodi di caricamento diretto, l’operazione consiste in caricare e scaricare il serbatoio, fino a quando l’acqua non uscirà completamente pulita. 

Invece, se la penna è a cartuccia, si può lasciare scorrere direttamente l’acqua dal rubinetto.

Al termine del lavaggio è fondamentale lasciare asciugare il pennino sulla carta assorbente con la punta rivolta verso il basso.

Se la punta rilascia ancora depositi di colore, occorre ripetere l’operazione di lavaggio.

Oltre al pennino, è buona norma pulire regolarmente anche l’interno del cappuccio tamponandolo con un po’ di carta assorbente inumidita in acqua.

Scopri le nostre penne stilografiche

manutenzione penne stilografiche
Set penna stilografica Callissima Schneider – 3 punte intercambiabili incluse – fusto e inchiostro albicocca; Penna stilografica Aldo Domani Monteverde, Penna stilografica Parker. Urban Vibran Magenta e Urban Metro Metallic

Accorgimenti importanti

La miglior posizione per far riposare la penna stilografica è tenerla in verticale con il pennino in su, mentre è meglio evitare di rivolgere il pennino verso il basso. 

Se invece la si ripone sdraiata l’inchiostro rimane in contatto con l’alimentatore, che dopo un paio di giorni potrebbe saturarsi, causando possibili perdite di inchiostro nel cappuccio.

Se, invece, si pensa di non usarla per un lungo periodo, il primo passo è togliere l’inchiostro dal serbatoio o rimuovere la cartuccia per evitare che si formino incrostazioni nell’alimentatore, lavarla accuratamente e solo quando bene asciutta riporla nella sua custodia-

Per una pulizia approfondita

Dopo un lungo periodo di inattività o a causa di una cattiva manutenzione, può capitare che la penna stilografica non abbia un tratto fluido o che non riesca a scrivere per la presenza di occlusioni di inchiostro. 

In questi casi si rende necessaria una pulizia approfondita della sezione, del pennino e del sistema di alimentazione.

Si tratta di una pulizia complessa, da evitare se non si è esperti, in quanto particolarmente delicata nelle fasi di smontaggio e rimontaggio delle varie componenti. 

Il procedimento della pulizia approfondita segue le stesse regole di base della pulizia ordinaria: acqua a temperatura ambiente e asciugatura completa di ogni parte che è entrata a contatto con l’acqua su un po’ di carta assorbente.

Nel caso specifico delle incrostazioni, però, il pennino dev’essere svitato dalla sezione.

Alimentatore, sezione e pennino possono essere immersi in tre contenitori diversi: in questo modo è più facile controllare il momento in cui le varie componenti non rilasciano più inchiostro e sono dunque pulite.

Dopo l’ammollo si passa al lavaggio con flusso d’acqua servendosi di una pipetta o di una siringa. 

Trattandosi di operazioni particolarmente complesse soprattutto per i neofiti, si consiglia di rivolgersi sempre a dei professionisti, per evitare di fare interventi che possano compromettere l’utilizzo dello strumento.

Anche tu ami scrivere a mano
e sei tra gli appassionati di penne stilografiche?
Compila il form qui sotto, iscriviti alla newsletter
e ricevi un buono del valore di 20 Euro
utilizzabile sul nostro e-shop o in negozio!

 

APPROFITTA DELLA PROMOZIONE IN CORSO !
20€ di sconto
in store & online

 

Potrebbe interessarti anche:

 

Supporto alza notebook: con Durable scegli l’ergonomia

Se il tuo lavoro si svolge con l’uso di un computer allora è utile per la tua salute scegliere un supporto alza notebook.

Questo perché lo schermo deve essere in linea con lo sguardo in base alle regole sulla corretta posizione di fronte al computer.

Durable, leader nel settore degli accessori per gli ambienti di lavoro, propone due soluzioni che sono ideali per ergonomicità e maneggevolezza.

Cerchiamo prima di capire quale posizione mantenere davanti al PC nel rispetto delle regole sulla sicurezza e la tutela della tua salute in ambito lavorativo.

Regola n.1: adattare la posizione del monitor alla giusta altezza  

Il monitor del PC è importante collorcarlo nella giusta altezza per due motivi:

  1. Mantenere la corretta posizione per evitare spiacevoli danni alle articolazioni (collo, schiena, braccia e spalle),
  2. Mantenere uno sguardo orizzontale che deve cadere al centro dello schermo ad una distanza compresa tra 50 e 80 cm, a seconda delle dimensioni.

Ecco l’importanza di regolare l’altezza del monitor con un supporto alza notebook che ti permetta di mantenere la schiena dritta.

Il PC deve essere così collocato né troppo in alto né troppo in basso per evitare di curvare le spalle oppure tendere troppo il collo.

alza notebook durable
Da Scriba trovi il supporto notebook RISE di DURABLE che ti aiuta a rispettare le regole dell’ergonomia davanti al tuo PC

Supporto universale regolabile per PC portatili e tablet

Con il diffondersi dello smart working e la necessità di lavorare in diverse postazioni è indispensabile dotarsi di un supporto regolabile per PC che abbia queste caratteristiche:

• Pieghevole, salvaspazio e comodo da portare con sé

• Altezza regolabile facilmente in 6 step

• L’altezza e l’angolo di lettura regolabili permettono di lavorare in modo ergonomico

• Capacità massima di carico: 5 kg

• I gommini antiscivolo proteggono il dispositivo dai graffi

Con i modelli di supporto alza notebook Fold e Rise di Durable puoi regolare il monitor del tuo PC per tenere la schiena dritta, le spalle rilassate e i gomiti a 90°.

Se sei alla scrivania non dimenticare di formare un angolo retto tra gambe e ginocchia, magari con un poggiapiedi.

La sedia da ufficio, inoltre, dovrebbe avere i braccioli in modo da non sforzare i polsi quando agiscono sul mouse o sulla tastiera.

 

Computer con supporto
Il tuo supporto alza notebook FOLD di DURABLE, pieghevole e salvaspazio da tenere nella borsa porta PC o da viaggio

Mantieni le regole dell’ergonomia per il tuo benessere

Il tuo benessere in ambito lavorativo implica l’adozione di una serie di regole sull’ergonomia.

Dopo due ore di posizione seduta è importante far riposare gli occhi sgranchirsi polsi, schiena e articolazioni.

Vi sono alcuni esercizi per chi sta tutto il giorno fermo al PC e si possono fare anche senza alzarsi dalla sedia.

Oltre a chiudere gli occhi o distoglierli dallo schermo ogni qualvolta sia possibile, non è male ruotare i polsi e le caviglie, oltre a stendere spesso la schiena perché una posizione immobile mantenuta troppo a lungo causa dolori e artrite.

 

Controlla anche tu se rispetti le regole dell’ergonomia! (Infografica di DURABLE.IT)

Il consiglio è sempre quello di informarsi per rendersi conto di quanto sia fondamentale l’uso di questi supporti per scrivania (guarda il nuovo mouse TRUST ergonomico e verticale oppure i poggiapolsi PlusTouch di FELLOWES).

Posizioni errate e situazioni di stress visivo sono alla base dello sviluppo di patologie invalidanti.

Anche per gli appassionati gamer, dove gli occhi sono sottoposti a sollecitazioni ancora più intense, l’uso di un’alzata per PC è consigliata per non rischiare mai sforzare la vista e di curvare la schiena.

 

Passa allo store di Scriba a San Bonifacio (Verona) per provare i nuovi supporti alza notebook di DURABLE e la linea completa di accessori per scrivania delle migliori marche.

Ti aspettiamo!

 

ufficio in casa

 

Borse da viaggio

Borse a mano per il viaggio e il tempo libero: come sceglierle

Ogni viaggio ha delle peculiarità a cui far fronte con diverse tipologie di borse. Ma quali sono le caratteristiche da ricercare in una borsa da viaggio?

Se sei alla ricerca di una borsa da viaggio che coniughi funzionalità, comodità ed eleganza nel post di oggi troverai alcuni consigli su come scegliere la borsa più adatta per ogni tipo di viaggio.

Con le Borse inTempo, novità del nostro e-shop, coniughi insiemi la praticità di una borsa pensata sia per il tempo libero che per il lavoro con l’eleganza del materiale sostenibile in tre colori alla moda: nero, ghiaccio e azzurro.

 

borse da lavoro e da tempo libero
Borsa con manici, Borsa espandibile e Borsa zainabile in ecopelle

Viaggio di lavoro

Per un viaggio di breve durata possono bastare borse da viaggio a tracolla capienti e più facili da portare di una borsa a mano, ma sono sconsigliate se si devono fare lunghi tratti a piedi. 

Una borsa a tracolla, infatti, è comoda per camminare solo quando non è troppo pesante. 

La funzionalità quando si è in viaggio per lavoro è fondamentale: serve una borsa che possa contenere non solo un cambio d’abito, ma anche il laptop, documenti e accessori necessari.

Se si viaggia in auto sarà sufficiente mettere abiti ed effetti personali in un borsone da viaggio e, a parte, riporre gli accessori dedicati al lavoro in una city bag.

L’utilità di uno zaino però è impagabile: è pratico e comodo per camminare tutto il giorno sia in città sia per fare un’escursione.

Nella versione più capiente lo zaino è la borsa giusta per portare con sé tutto il necessario: documenti, cibi e bevande, mappe e guide turistiche; nella versione più compatta sarà utile per avere l’essenziale sempre a portata di mano con poco peso.

Anche nella versione più piccola, lo zaino è dotato di tasca porta pc, tasca porta tablet, tasca anteriore con alloggiamenti vari, maniglia superiore imbottita, tracolle imbottite ergonomiche.

 

zaini ufficio e viaggio
Zaini da ufficio e da tempo libero inTempo, disponibile in tre versioni: grande, piccoloslim

Viaggio di un weekend

Per un viaggio di pochi giorni o per un weekend con le amiche le borse da viaggio donna sono il modo migliore per portare con sé tutto il necessario senza rinunciare allo stile. 

E se durante il weekend capita di fare shopping, la soluzione è mettere in valigia una borsa da viaggio pieghevole che si rivelerà poi utile per riportare a casa tutti gli acquisti fatti durante il soggiorno ed evitare così di fare il viaggio di ritorno con con scomode e ingombranti buste.

 

zaini ufficio e viaggio
City Bag media, zaino e borsa trolley

Viaggio di lunga durata

Per affrontare un viaggio di lunga durata oppure di più tappe consecutive, servirà avere con sé molti effetti personali oltre che parecchi cambi di vestiti. 

Valigie facili da trasportare, come i trolley, sono l’ideale per spostarsi da una meta all’altra, ma quando si arriva in una delle destinazioni e si lascia in albergo la valigia o il borsone da viaggio, andare in giro in esplorazione sarà più semplice con la borsa zaino.

 

Che ne dici? Cosa cerchi quando devi scegliere una borsa da viaggio? Complila il form qui sotto, iscriviti alla newsletter e ottieni un fantastico Buono da 20 Euro utilizzabile nel nostro e-shop o in negozio!

 

APPROFITTA DELLA PROMOZIONE IN CORSO !
20€ di sconto
in store & online

 

Molti dei modelli della nuova linea di borse inTempo sono pensati per l’ufficio e per questo puoi trovare nel nostro e-shop accessori coordinati, come varie tipologie di portablocco: in ecopelle con zip, con molla o con elastico.

 

Potrebbe interessarti anche:

Visita shop.scribanet.com e scopri le promozioni e le tante novità!

Il blog di Scriba: cartoleria scuola e cancelleria ufficio dal 1969

roller pen

Penna roller: funzionamento, vantaggi e svantaggi della penna più amata

La penne roller, importante variante della penne a sfera, è uno degli strumenti più utilizzati dalla popolazione.

Molto amata per la sua fluidità e scorrevolezza, la roller è stata inventata tra gli anni ’60 e ’70 in Giappone, dalla società Ohto. 

La rollerball pen, tuttavia, non ha raggiunto il grande successo nel suo paese di origine, divenendo invece rapidamente molto popolare prima negli Stati Uniti e poi in Europa, proprio per le sue caratteristiche di penna rapida e quindi molto pratica, caratteristiche che la rendono la penna perfetta per lo stile di vita frenetico a cui siamo abituati nel mondo occidentale.

La differenza sta nell’inchiostro

La penna roller si differenzia dalla penna a sfera perché, anche se sfrutta il meccanismo di una sfera rotolante per trasferire l’inchiostro su carta, non utilizza un inchiostro viscoso a base di olio, ma un inchiostro a base di acqua o gel, che permette un risultato migliore.

La principale differenza tra la penna roller e la penna a sfera sta dunque nel tipo di inchiostro usato.

L’inchiostro liquido a base acquosa o di gel della penna roller rende la scrittura molto più rapida, leggera, fluida, perché viene assorbito dalla carta molto più velocemente.

Infatti, il tratto delle penne roller è famoso per essere fluido e continuo, quindi più piacevole, scorrevole e funzionale.

 

Roller Pen Parker

Scegli la qualità delle penne roller Parker: Roller IM Premium Grey Metal Chiselled, punta M – Roller IM SS CT, punta F – Roller Sonnet Laque Black CT, punta M – Roller IM Monochrome, punta F, blu

Funzionamento della penna roller

La penna roller ha lo stesso funzionamento della penna a sfera, conosciuta anche come Biro, inventata negli anni ’40 dallo scrittore ungherese Laszlo Biro.

La penna roller funziona quindi grazie alla “famosa” pallina di acciaio, levigata e inserita all’interno della punta del pennino, che può avere un diametro compreso tra 0,38mm e 1.6 mm. 

L’inchiostro passa dal serbatoio al pennino attraverso una ghiera, con tante creste minuscole, che collega il serbatoio (la cannuccia) alla punta della penna.

 

Anche tu ami scrivere a mano
e sei tra gli appassionati di penne a inchiostro a gel?
Compila il form qui sotto, iscriviti alla newsletter
e ricevi un buono del valore di 20 Euro
utilizzabile sul nostro e-shop o in negozio!

 

APPROFITTA DELLA PROMOZIONE IN CORSO !
20€ di sconto
in store & online

 

Come usare la rollerpen

Una particolarità della rollerpen è che questo tipo di inchiostro acquoso evapora molto rapidamente. 

Quindi, se a la penna viene lasciata aperta senza cappuccio, o questo non viene chiuso bene, è facile che in poco tempo la penna resterà a secco di inchiostro. 

La roller deve avere perciò un cappuccio ermetico, che permetta una buona chiusura.

Inoltre, per lo stesso motivo, è consigliata generalmente a chi la usa quotidianamente e in modo costante.

C’è poi un altro aspetto da considerare.

Essendo molto più fluido e acquoso, l’inchiostro della roller viene assorbito in misura maggiore e di conseguenza satura molto di più la carta.

Quindi, nel caso in cui venga utilizzata con tipi di carta sottili, l’inchiostro la può trapassare, macchiando il foglio sottostante.

Viceversa, in molti modelli è possibile ricaricare la penna in maniera agevole: il refill non richiede particolari cure ed è facile da inserire.

Una rollerpen resta comunque una valida alternativa ai sistemi di scrittura presenti in commercio.

La sua scorrevolezza e fluidità rimangono delle caratteristiche alle quali è difficile rinunciare.

 

Vieni allo store di Scriba a San Bonifacio (Verona) per provare i diversi brand di rollerpen.

L’esperienza ci insegna che solo provando ogni singola penna si comprende qual è la più adatta alla propria scriuttura.

Ti aspettiamo!

 

Potresti leggere anche:

regali natale promozioni