Etichettatrice professionale

Etichettatrice professionale DYMO: scopri la linea Rhino

Conosci la linea di etichettatrici professionali Rhino?

Le etichettatrici DYMO® Rhino™, costruite con un design robusto e duraturo, sono realizzate appositamente per installatori professionisti in grado di etichettare anche in condizioni di lavoro difficili. 

Sono utilizzabili per lavori di: networking, datacom, cablature, impianti e quadri elettrici.

Grazie alla tecnologia di stampa a trasferimento termico sono in grado di supportare operazioni di stampa continue e intermittenti, anche ad alte velocità produttive.

 

etichettatrice Rhino
Etichettatrici industriali Rhino™ 4200, Rhino™ 5200 e Rhino™ 6000 Plus

 

Rhino™ 4200, Rhino™ 5200 e Rhino™ 6000 Plus sono create per l’uso in ambienti difficili, utilizzando etichette industriali robuste in grado di resistere a intemperie, calore, prodotti chimici e altro.

Vediamo oggi i tre modelli proposti da Scriba: li trovi in promozione fino al 05/02/2024.

Il loro utilizzo è consigliato per:

  • Merci e codici a barre
  • Fili e cavi
  • Impianti e MRO
  • Elettrico

Etichettatrice Rhino 4200

Grazie alla familiare tastiera QWERTY e alla libreria di oltre 150 simboli e termini per componenti elettrici, professionisti AV/sicurezza e la gestione degli impianti, la Rhino™ 4200 consente di completare in modo rapido e corretto i lavori di etichettatura industriale. 

I tasti di scelta rapida ti permettono di creare e formattare rapidamente avvolgifili/avvolgicavi, segnacavi; etichette di lunghezza fissa e altro ancora, mentre un tasto “Preferiti” consente di accedere con un solo tasto alle etichette, ai simboli e ai termini più usati. 

Con il modello Rhino™ 4200, è possibile stampare etichette di larghezza fino a 19 mm in nylon flessibile, poliestere permanente e materiali vinilici resistenti e, in aggiunta, direttamente su tubi termoretraibili. 

I paracolpi in gomma integrati contribuiscono a prevenire i danni causati da cadute sul lavoro.

Etichettatrice Rhino 5200

Robusta e dotata di funzioni per risparmiare tempo, la Rhino™ 5200 soddisfa i principali standard di etichettatura ANSI e TIA/EIA 606-B. 

Basta premere uno dei tasti di scelta rapida Rhino™ “Hot Key” per ridimensionare, distanziare e formattare automaticamente il testo per le etichette per pannelli di interconnessione.

Premendone un altro è possibile stampare etichette a bandiera per abbinamento cavi o etichette per frontalini, senza digitare nuovamente. 

È semplice anche stampare etichette per componenti modulari e di lunghezza fissa, avvolgimenti di fili in orizzontale e verticale, morsettiere e blocchi 110 e molto altro. 

Stampa codici a barre Code 39 e Code 128. Accedi a più di 100 simboli industriali, frazioni e segni di punteggiatura con poche e rapide sequenze di tasti.

Etichettatrice DYMO Rhino™ 6000+ 

La robusta e portatile Rhino™ 6000+ è adatta a qualsiasi cantiere ed è ricca di funzioni per risparmiare tempo ed etichettare qualsiasi installazione in modo rapido e professionale. 

Da collegare al PC con il software Dymo ID™* per creare etichette sul computer e scaricarle sull’etichettatrice per un’etichettatura ancora più veloce sul posto. 

Rhino 6000+ soddisfa i principali standard di etichettatura del settore ANSI e TIA/EIA-606-B. 

I suoi tasti di scelta rapida one-touch, formattano automaticamente il testo dell’etichetta per pannelli elettrici e patch, blocchi terminali e 110, flag per fili e cavi, orditi orizzontali e verticali, applicazioni verticali e a lunghezza fissa. 

Rhino 6000+ stampa anche 8 tipi di codici a barre, oltre 250 simboli e termini industriali preprogrammati.

 

Per conoscere altri tipi di etichettatrici DYMO puoi leggere:

Etichettatrici DYMO: professionali e indistruttibili per il tuo ufficio

 

Approfitta della nostra promo e iscriviti alla newsletter:
otterrai un buono di 20 Euro utilizzabile online o in negozio!

 

Se vuoi conoscere altre informazioni vieni a trovarci: ci trovi a San Bonifacio (Verona) lungo la Statale 11 di fronte al supermecato Eurospin.

 

 

ergonomia

Supporto per il monitor: ecco come puoi prevenire i dolori a schiena, collo e spalle alla scrivania

Se anche tu lavori al computer devi sapere che normalmente lo schermo è posizionato troppo in basso e la posizione che mantieni per ore non è salutare dal punto di vista ergonomico.

Le conseguenze sono possibili (e probabili) dolori a collo, schiena e spalle, che possono però essere evitate utilizzando un supporto per monitor da posizionare sotto lo schermo.

Il supporto per il monitor solleva la parte superiore del monitor all’altezza degli occhi, ottenendo una posizione ergonomica ottimale.

Inoltre, un supporto per il monitor ben progettato ti consente di riporre ordinatamente la tastiera o il laptop sotto il monitor, creando spazio e ordine nella scrivania.

Come utilizzare in modo corretto il tuo supporto per il monitor

Se lo utilizzi correttamente, il supporto per il monitor ti aiuterà a sedere in una posizione efficiente dal punto di vista ergonomico.

Ecco alcuni suggerimenti per assicurarti che il monitor sia posizionato in modo corretto:

  • La parte superiore dello schermo deve essere all’altezza degli occhi.
  • Lo schermo del monitor deve trovarsi alla distanza di un braccio.
  • Prova a visualizzare lo schermo senza pensare alla postura, quindi controlla come sei seduto:
    1. Sei seduto dritto?
    2. Il collo ha una posizione naturale e rilassata?
    3. Riesci a vedere lo schermo senza dover spostare lo sguardo in alto o in basso?

Se la risposta a queste domande è sì, significa che il supporto per il monitor è posizionato correttamente, quindi non devi fare nient’altro.

ergonomia
A destra la corretta posizione per salvaguardare collo, spalle e schiena alla scrivania

Come deve essere un supporto per monitor

Ecco alcuni fattori principali da tenere in considerazione prima di scegliere il supporto per monitor più adatto a te.

1. Regolabile o ad altezza fissa?

Esistono di base due tipi di rialzi monitor: regolabile e ad altezza fissa.

Il rialzo monitor regolabile consente di alzare la piattaforma sulla quale poggia il tuo monitor e impostarla su diverse altezze. Questa caratteristica presenta il vantaggio evidente che puoi impostarlo esattamente all’altezza giusta per te.

Il supporto ad altezza fissa invece ha il vantaggio di riuscire a supportare un peso superiore rispetto ai rialzi monitor regolabili. È particolarmente utile nei casi di vecchi monitor, che di solito sono più pesanti.

 

supporto monitor
Scopri la promo Kensington più acquisti più ricevi valida fino al 31/05/2024 e ricevi il tuo prodotto in OMAGGIO!

Soluzioni Kensington in promozione su shop.scribanet.com:

2. Peso del monitor

Il supporto del monitor deve essere in grado di supportare il peso non solo del tuo monitor attuale, ma anche di quello che comprerai in futuro, che potrebbe essere molto più pesante.

I produttori attenti all’alta qualità indicano sempre bene in vista il peso massimo che il rialzo monitor è in grado di supportare.

3. Durata

Il rialzo monitor deve essere realizzato in materiali resistenti. Il produttore deve informarti sul tipo di materiale e sullo spessore del supporto.

Un rialzo monitor di buona qualità deve poter sopportare computer di varie dimensioni e peso.

 

Vorresti saperne di più sull’ergonomia in ufficio?
Iscriviti alla newsletter e scarica subito il Buono da 20 Euro
che puoi utilizzare online o in negozio!

 

APPROFITTA DELLA PROMOZIONE IN CORSO !
20€ di sconto
in store & online

Alternativa: il braccio porta monitor

In alternativa al supporto monitor, puoi considerare altri supporti per migliorare l’ergonomia della tua posizione alla scrivania, come il braccio porta monitor. 

L’opzione che meglio si adatta a te dipende da come organizzai il tuo lavoro e dal budget che hai disposizione.

 

Conosci la tastiera ergonomica?

Kensigngton propone la nuova Tastiera wireless ergonomica ProFit, che permette un allineamento neutro di polsi e avambracci.

La tastiera è divisa in due parti, con inclinazione inversa regolabile: ciò incoraggia una postura inclinata neutra eliminando così le tensioni.

Inoltre, nella tastiera il poggiapolsi è integrato e i polsi poggiano su una superficie morbida, per una pozione ergonomica perfetta.

Scopri la tastiera ergonomica Kensington sul nostro-shop!tastiera ergonomica

Sul tema ergonomia potresti leggere anche:

 

 

ufficio sostenibile

Crea un ufficio eco-sostenibile: 9 consigli utiili

In questi ultimi anni è aumentata l’attenzione verso la progettazione di un ufficio eco-sostenibile.

Un ambiente di lavoro che permette di vivere al meglio gli spazi condivisi, con un occhio a preservare l’ambiente.

Negli uffici si trascorrono gran parte delle giornate, ed è proprio qui che spesso avvengono sprechi di risorse e di energia.

Ecco che il concetto delle 3 R, cioè Riduci, Riutilizza e Ricicla diviene prioritario e da considerare.

Sapevi che quasi la metà dei rifiuti urbani arriva dagli uffici?

Con un po’ di collaborazione e impegno tutti noi dovremmo sensibilizzarci in aiuto dell’ambiente.

Oggi vediamo insieme alcuni accorgimenti e buone abitudini per rendere l’ufficio ecologico.

Inoltre è possibile migliorare gli spazi di lavoro aumentando anche la produttività aziendale.

Come rendere l’ufficio ecologico: 9 consigli

1. Preferisci i prodotti ricaricabili

Scegli penne e cartucce per stampanti ricaricate o riciclabili. La struttura di plastica che contiene l’inchiostro, per esempio, con le dovute tecniche è riutilizzabile.

Per una scrittura eco-sostenibile scegli le Penne Schneider.

penne schneider
Penne e marcatori Schneider in PROMO sul nostro e-shop fino al 05/02/2024

Conserva imballaggi e scatole, che potranno essere riutilizzati per trasportare o inviare oggetti.

Quando lo spessore del cartone lo permette è buona pratica compattare questi imballaggi e ricostruirli nel momento del bisogno.

2. Scegli tecnologia a lungo termine

Scegli prodotti tecnologici che garantiscano una lunga durata, dai monitor del pc alla stampante, al distruggi documenti.

Il prezzo degli articoli è, in questo caso, un elemento per capire la qualità dei componenti.

Perché come dice il detto: “Chi meno spende più spende”.

3. Utilizza un distributore automatico di acqua, bevande e caffè

I distributori automatici di acqua e bevande sono un risparmio di denaro e un vantaggio per i dipendenti, ma consentono anche di limitare il consumo di materie prime e trasporti. 

Ricorda di accendere le macchinette del caffè solo quando serve e ai bicchieri di plastica preferisci tazze o tazzine in vetro o ceramica. 

Una soluzione potrebbe essere quella di fornire tazze con il logo dell’azienda, oppure consigliare i dipendenti di portare da casa le loro tazze.

In questo modo si crea un ambiente di lavoro simpatico, limitando gli sprechi e dando a tutti la sensazione di trovarsi a casa.

Da quest’anno noi di Scriba abbiamo pensato anche al caffè!

Scopri le nostre proposte sulle macchine EsseCaffè!

 

penne schneider
Macchina caffE’ S20 Essse Caffè. In PROMO fino al 05/02/2024

4. Prodotti di cancelleria riciclati o riutilizzabili: vengono usati nel tuo ufficio?

Preferisci, se possibile, cartelline e arredi prodotti con materiali riciclati o facilmente smaltibili.

Se parliamo di carta per la stampante, per esempio, la certificazione di sostenibilità si divide in FSC (Forest Stewardship Council) o PEFC (Programme for Endorsement of Forest Certification).

Il FSC un organismo internazionale è formato da gruppi ambientalisti e sociali (Greenpeace, WWF, proprietari di foreste, aziende della grande distribuzione, ricercatori e tecnici) che promuove la gestione responsabile di foreste e piantagioni.

Mentre il PEFC è un sistema di certificazione per la gestione sostenibile delle foreste e opera per promuovere il trattamento e la produzione di legnami nel rispetto degli standard ecologici, etici e sociali.

Quando scegli una risma di carta, pertanto, controlla la presenza di uno di questi loghi (FSC – PEFC) perché sono la garanzia che il legno, usato per la produzione di cellulosa, proviene da foreste gestite in maniera eco-sostenibile.

5. Limita i consumi di carta

Limita le stampe allo stretto necessario, ad esempio stampando fronte retro.

Ricicla vecchi fogli stampati per prendere appunti sul retro.

Inoltre, nell’ottica del risparmio di carta considera di leggere le email e documenti direttamente sul computer, senza stampare su fogli che poi andranno a finire nel cestino.

6. Fai la raccolta differenziata

Anche in ufficio è importante effettuare una corretta raccolta differenziata dividendo carta, plastica e altri materiali. 

Sapevi che quasi la metà dei rifiuti urbani arrivano dagli uffici?

Con un po’ di impegno si riuscirà ad aiutare l’ambiente.

Cerchi dei raccoglitori per dividere i rifiuti in ufficio?

Possiamo aiutarti: guarda le proposte sul nostro e-shop.

penne schneider
Contenitore EcoCab 3 per raccolta differenziata

7. Riduci gli sprechi di energia

Le normali regole di risparmio energetico vanno rispettate anche sul luogo di lavoro: spegni il computer quando vai in pausa e le luci quando ti allontani, anche se solo per una veloce riunione.

Scegli macchine per ufficio eco-friendly con autospegnimento alla fine del ciclo operativo oppure con motori che utilizzano anche l’energia accumulata durante la fase di utilizzo.

Ti interessa approfondire l’argomento della sostenibilità aziendale?

Iscriviti alla nostra newsletter, ti invieremo informazioni utili sul tema
e in più otterrai un buono sconto da 20 Euro da scaricare subito
e utilizzare sui prossimi acquisti! Approfittane!

 

APPROFITTA DELLA PROMOZIONE IN CORSO !
20€ di sconto
in store & online

 

 

8. Crea un angolo verde

Piante e fiori su scrivanie e uffici non solo migliorano l’ambiente rendendolo più accogliente, ma favoriscono un aumento della produttività aziendale.

Inoltre ci ricordano la bellezza della natura, che è un dono da preservare.

Secondo una ricerca effettuata in Olanda e Regno Unito, le piante aumenterebbero la produttività dei dipendenti del 15%.

I motivi sono tre:

  • migliorano la qualità dell’aria, purificando l’ambiente e rendendolo più salutare;
  • stimolano la creatività;
  • favoriscono la concentrazione, rendendo il luogo lavoro più produttivo.

Basterebbe arredare la scrivania di ciascun dipendente con piccole piante grasse, che non richiedono grandi cure.

9.Utilizza solo lampadine a LED

Per rendere l’ufficio ecologico e ad alta efficienza energetica è buona norma sostituire tutte le lampadine presenti con lampadine a LED.

La tecnologia LED consente infatti di risparmiare fino all’80% di energia elettrica rispetto alle lampadine tradizionali, bloccando l’emissione di raggi ultravioletti e fornendo uno spettro luminoso simile a quello del sole.

Visita il nostro e-shop, puoi trovare un vasto assortimento di lampadine a LED.

 

Potrebbe interessarti anche:Come organizzare l’ufficio in casa: 6 regole per il tuo benessere

Se preferisci, vieni a trovarci!

Saremo felici di consigliarti nell’acquisto dei migliori materiali per l’ufficio che consentono il risparmio energetico e il riciclo.

Scriba è sempre al tuo fianco!

ergonomia

Ergonomia in ufficio, dal capo ai piedi: come evitare il mal di schiena alla scrivania

Quando si parla di ergonomia in ufficio di solito si pensa alla scelta della sedia, dal momento che chi fa un lavoro d’ufficio trascorre molte ore seduto davanti al pc.

Ma “ergonomia” in ufficio non significa solo questo. Il concetto si allarga dalla posizione della mano sul mouse, all’importanza dell’allineamento sguardo-monitor, alla posizione dei piedi sotto la scrivania.

Insomma, il concetto dell’ergonomia va considerato da capo a piedi e le buone norme dovrebbero essere parte integrante della progettazione del nostro ufficio. 

Lo scopo è quello di evitare malesseri o disturbi ricorrenti come i dolori cervicali o lombari e migliorare dunque la qualità delle giornate in ambiente di lavoro.

Il termine “ergonomia” proviene dal greco dove ergon = lavoro e nomos = regola, scienza.

Soffri anche tu di dolori cervicali dopo una giornata al pc?

Il riflesso dello schermo, così come un’illuminazione inadeguata in ufficio, possono affaticare gli occhi, provocare mal di testa o emicrania.

l dolore e la tensione nella zona di collo e spalle possono essere causati da un monitor regolato all’altezza sbagliata, che obbliga ad alzare e abbassare continuamente lo sguardo fra lo schermo del computer e il materiale cartaceo sulla scrivania.

Quello che ti consigliamo è un supporto per il monitor

Il supporto per il monitor ti permette di mantenere in linea gli occhi con lo schermo, in modo da non sollecitare continuamente il movimento del collo e degli occhi.

Anche noi al desk in ufficio e in negozio troviamo beneficio da questo semplice accorgimento.

Il supporto inoltre, creando una zona sotto al monitor dove puoi inserire tastiera e mouse quando termini il lavoro, ti permette di mantenere in ordine la scrivania.

Supporto Monitor Plus Kensigton: puoi regolare l’altezza del monitor (da minimo 65 a massimo 140mm) per ridurre l’affaticamento di occhi e collo. Sostiene monitor fino a 27″ e 18kg.

 

Ti interessa saperne di più sull’ergonomia sul luogo di lavoro?
Iscriviti alla newsletter e ottieni un buono da 20 Euro
da utilizzare sul nostro e-shop o in negozio!

 

APPROFITTA DELLA PROMOZIONE IN CORSO !
20€ di sconto
in store & online

 

Troppe ore alla scrivania: come limitare i dolori lombari

Trascorrere molte ore nella stessa posizione, assumere posizioni non corrette per scrivere alla tastiera o stare seduti con le gambe incrociate sono tutti comportamenti che gravano sui muscoli dorsali e sulla colonna vertebrale.

Puoi risolvere questo problema applicando dei supporti lombari alla tua sedia da ufficio e dei poggiapiedi per mantenere l’angolo di 90° alle gambe

ll poggiapiedi alza e supporta piedi e gambe, migliorando la circolazione sanguigna e riducendo la sensazione di stanchezza.

Inoltre, i supporti per i pi

Poggiapiedi regolabile SoleMassage – Kensington

Scopri la promozione Kensington più acquisti più ricevi: 

Fino al 31.05.2024

acquistando i prodotti per l’ufficio e l’ergonomia Kensington,
al raggiungimento di determinati valori hai diritto a un premio!

Per il polso ti suggeriamo un mouse ergonomico

Un altra problematica ricorrente dopo una giornata al pc è il dolore al polso e la difficoltà della mano a stringere o sollevare oggetti.

Potresti soffrire di tunnel carpale, ossia la compressione del nervo mediano, uno dei disturbi più diffusi tra chi passa tante ore al pc. 

Il mouse ergonomico e i supporti per il polso evitano l’estensione del polso, un movimento che è all’origine delle lesioni da sforzo continuo, e permettono di mantenere il polso in posizione comoda.

Tieni presentei un concetto importante: l’attenzione all’ergonomia del proprio ufficio è importante e va considerata nel momento in cui si progetta la propria postazione di lavoro, in modo da di prevenire l’insorgere di problemi.

Tuttavia, se ti riconosci in una di queste patologie meglio correre ai ripari per migliorare la tua posizione davanti al pc.

mouse ergonomico
Mouse Kensington con profilo a forma inclinata rispetto ai mouse tradizionali favorisce l’allineamento del polso e del braccio e permette di tenere una posizione neutra/verticale. Il bordo laterale permette di evitare lo sfregamento della parte inferiore della mano sulla scrivania.

 

Sul nostro e-shop puoi trovare tanti altri prodotti utili per l’ergonomia in ufficio.

Se stai pensando a una sedia ergonomica per l’ufficio leggi:

Troverai tanti consigli utili per la scelta della sedia o poltrona per l’ufficio.

 

scrivania regolabile

Scrivania ad altezza regolabile: al lavoro scegli l’ergonomia

L’uso di una scrivania ad altezza regolabile è la scelta ideale per chi lavora in ufficio.

Rimanere seduti davanti ad uno schermo ci obbliga a mantenere la stessa posizione, anche per molte ore.

E questa staticità non è per niente salutare per il nostro fisico.

Stiamo parlando della qualità del nostro benessere ma anche del livello di produttività.

Se la scrivania è troppo bassa o troppo alta i gomiti appoggiano malamente sul piano e ne risente la postura e il nostro benessere fisico.

Vediamo insieme come migliorare la nostra giornata lavorativa rispettato le regole dell’ergonomia.

Guardiamo alle regole dell’ergonomia

Esistono alcuni disturbi fisici ricorrenti fra i lavoratori di ufficio e tutti sono direttamente correlati all’ambiente di lavoro.

Scopri come migliorare l’ergonomia sul posto di lavoro, risolvere i problemi più comuni della postura e dunque creare un ufficio nel rispetto delle regole dell’ergonomia.

Oltre alla regolazione della seduta, la distanza visiva dal video e la posizione delle gambe è importante considerare la struttura della scrivania con gli accessori.

 

seduta ergonomica
Guarda le regole dell’ergonomia per una posizione corretta alla tua scrivania

Conosci la scrivania ad altezza regolabile in base alla tua statura?

L’uso di una scrivania ad altezza regolabile elettronicamente può migliorare la postura ed aiutare a prevenire problemi al collo e alla schiena.

Con la regolazione elettronica si evita anche il problema di trovare l’altezza ideale della scrivania in base alla propria statura.

Con la scrivania ad altezza regolabile Fellowes Cambio™ trovi alcune caratteristiche intelligenti.

  • Altezza regolabile: tre impostazioni di regolazione dell’altezza programmabili e un avviso sonoro opzionale per ricordarti di alternare tra la posizione seduta e quella in piedi.
  • Sicurezza: sistema di rilevamento anti collisione per lavorare in modo sicuro.
  • Pannello di controllo: permette di gestire il programma per regolare l’altezza della scrivania.
  • Piani scrivania: disponibili in vari formati e colori, adattabili ad ogni ambiente.
  • Gestione cavi: con un sistema di fori e canaline i cavi sono nascosti e in ordine.

Quindi, con semplici aggiustamenti, esiste la possibilità di regolare l’altezza del piano lavoro per ottenere la posizione perfetta con il tuo corpo.

 

scrivania regolabile
La migliore scelta per il tuo benessere in ufficio: scrivania regolabile singola Fellowes Cambio™ e scrivania regolabile doppia Fellowes Cambio™. Il piano di lavoro è da scegliere in base a 5 colori disponibili (bianco, grigio,acero, quercia e noce)

Scrivania ad altezza regolabile FellowesCambio™

Ecco le caratteristiche della scrivania regolabile elettronicamente Fellowes Cambio™, disponibile su ordinazione previa analisi gratuita delle esigenze aziendali.

  • Pannello di controllo con 3 impostazioni di regolazione altezza programmabili.
  • Possibilità di impostare un allarme per ricordare quando è il momento di alzarsi (intervalli di mezz’ora – massmo 2 ore).
  • Regolazione dell’altezza con gambe a tre stadi, da 645 a 1305mm con un piano scrivania standard da 25mm.
  • Movimento elettronico (2 motori) 38mm al secondo.
  • Sistema anticollisione: rileva ostacoli ed evita il capovolgimento della scrivania.
  • Vassoio ordina cavi.
  • Materiale: acciaio verniciato a polvere.
  • Dimensioni (AxLxP): 62,07×100,01×64,93cm.
  • Peso 33,79Kg.
  • Garanzia struttura 15 anni, parte elettrica 7 anni.

 

Il consiglio da tenere sempre in considerazione è di cambiare regolarmente posizione alternando tra lavoro in piedi e lavoro da seduti.

Questo aiuta ad abbassare la pressione del sangue e ridurre il rischio di disturbi muscolo-scheletrici.

Con la scivania regolabile elettronicamente in altezza si evita così di rimanere seduti per lunghi periodi.

Ricordiamoci che il corpo umano, per la sua fisiologia, predilige il movimento.

Il team di Scriba è disponibile per una consulenza gratuita sulle scrivanie ad altezza regolabile in base alle esigenze aziendali.

Passa dallo store di San Bonifacio (Verona) e chiedi di Edoardo.

 

Potrebbe interessarti anche:

Ergonomia in ufficio, dal capo ai piedi. Scopri come evitare il mal di schiena alla scrivania

Ergonomia in ufficio: con Fellowes una soluzione per ogni problema

 

evidenziatori

8 pratici accorgimenti per prendere appunti in modo efficace

Prendere gli appunti con l’uso di concetti o parole chiave significa adottare un metodo utile, anche per farti risparmiare tempo.

In questo modo potrai riportare quelle parti, di un discorso o di un testo, fondamentali da ricordare.

Come prendere gli appunti?

Non serve scrivere tutto: schematizzare le lezioni semplifica lo studio e permette di ottenere buoni risultati.

Vediamo insieme quali sono i metodi collaudati per prendere appunti in modo efficace.

Molti ragazzi prendono appunti digitando su una tastiera.

Il nostro consiglio è quello di scrivere gli appunti a mano.

Il metodo tradizionale con carta e penna ti permette di capire e ricordare più facilmente ciò che scrivi rispetto a coloro che digitano. 

Questo perché scrivendo su un portatile è facile entrare in modalità “trascrizione”: digitare cioè tutto ciò che viene detto invece di cercare di capire in modo ragionato quali siano le cose più importanti da scrivere. 

Scrivere a mano, inoltre, favorisce la concentrazione.

La scrittura negli appunti: perché è importante?

Prendere bene gli appunti durante le lezioni è un ottimo modo per risparmiare tempo e fatica quando dovrai studiare.

Infatti, mentre scrivi a mano i tuoi appunti, riesci a capire quali sono i concetti che più interessano al professore e che potrebbe chiederti nell’interrogazione.

Ma qual è la giusta tecnica per prendere appunti?

Innanzitutto dovrai avere a disposizione tutto il materiale necessario: matite, penne, gomme per cancellare, evidenziatori e blocchi a righe o a quadretti.

Puoi trovare tutto quello che ti serve nello store di Scriba a San Bonifacio (Verona), oppure ordinare nell’e-shop.

 

colori
La gamma di colori degli evidenziatori STABILO si compone di diverse tonalità: allo store di Scriba trovi l’espositore completo per il colore preferito del tuo evidenziatore

Come prendere appunti in modo efficace

Ricordati che il tuo compito non è quello di trascrivere parola per parola.

Per prendere degli appunti in modo efficace il consiglio è di seguire questi 8 pratici accorgimenti.

1) Annota solo i concetti chiave

Preoccupati di segnare ciò che il professore dice riguardo i concetti chiave dell’argomento.

Eventuali nomi e date li puoi recuperare in un secondo momento sul libro.

2) Utilizza abbreviazioni 

Nel prendere appunti la velocità è un’arma fondamentale. A casa puoi permetterti di utilizzare le abbreviazioni e il linguaggio da sms (come “cmq” al posto dei “comunque”, le “x” al posto dei “per”, “tt” al posto di tutto o altro).

Ma solo nei tuoi appunti, mi raccomando!

3) Elimina le parole inutili per la comprensione del concetto

Elimina tutte quelle parole che non servono per comprendere il discorso: articoli, congiunzioni e preposizioni.

Il concetto sarà ugualmente comprensibile, ma sarai più veloce.

4) Focalizzati sulle informazioni che ti sono nuove

Non ti servirà a molto appuntare ciò che già sai.

5) Metti in evidenza i concetti importanti

Puoi scrivere in maiuscolo, sottolineare i concetti con pennarelli o evidenziatori.

Quando rileggerai i tuoi appunti ti sarà più facile individuare gli argomenti più importanti.

Post it_prendere appunti
Per prendere appunti in modo efficace usa i Post-it: sull’e-shop di Scriba
6) Usa elenchi puntati e numerati

Gli elenchi sono molto utili per la memoria visiva: utilizzali se l’argomento te lo consente 

7) Utilizza simboli e fai schemi semplici

Utilizza frecce, pallini, tabelle, diagrammi: sono ottimi modo per ricordare gli argomenti chiave e associarlii tra loro.

8) Trascrivi e rileggi entro 24 ore

Appena finita la lezione (o nell’arco delle 24 ore) gli appunti sono da sistemare e integrare. In questo modo riuscirai a imprimere nella tua mente tutte le nozioni che ti serviranno per l’interrogazione o l’esame.

Nella fase di trascrittura ti consigliamo di utilizzare pennarelli colorati ed evidenziatori per dare maggior risalto ai concetti più importanti. 

Questo stimolerà la tua memoria visiva e ti aiuterà a rendere più piacevole lo studio e il ripasso.

Guarda sullo shop online di Scriba: troverai un’ampia scelta di articoli per la scrittura e gli appunti.

 

Potrebbe interessarti anche: