ufficio

Il benessere in ufficio con la gamma completa di sedie per scrivania

In ufficio è importante trovare il corretto equilibrio tra le posizioni da tenere alla scrivania.

Ecco perché la scelta della sedia è fondamentale per evitare rischi al tuo fisico.

 

E la sedia per la scrivania è l’elemento che incide maggiormente sulla salute.

Ore e ore passate seduti davanti allo schermo possono portare all’insorgere di fastidiosi dolori cervicali e alla colonna vertebrale.

Allora è meglio adottare le dovute accortezze posturali per salvaguardare il nostro fisico.

La sedia da ufficio è il primo passo per cercare di rispettare alcune semplici regole ergonomiche.

Cosa considerare nella scelta di una sedia d’ufficio per evitare dolori alla schiena

Se trascorri molte ore seduto alla scrivania e sei alla ricerca di una sedia adatta per le tue esigenze, il team di Scriba ti suggerisce alcuni consigli.

La domanda più immediata e spontanea è questa: tra il design e l’ergonomia tu cosa scegli?

Certo l’estetica ha la sua importanza e, infatti, in questi anni le strutture delle sedie sono state disegnate per abbinare le due esigenze.

Le caratteristiche sulle quali concentrarsi, e che ci permettiamo di condividere con te, sono queste:

  1. Ergonomia
  2. Confort
  3. Qualità dei materiali

Scopri le tre caratteristiche importanti

1) Ergonomia

La salute prima di tutto!

Una postura scorretta al lavoro è causa di diversi problemi alla schiena.

Indispensabile considerare, quando si sceglie la sedia da scrivania, il fattore ergonomico.

In questo caso è meglio valutare una sedia con queste caratteristiche:

  • schienale alto per sorreggere la schiena,
  • regolazione della sedia in altezza per permetterci di appoggiare i piedi in modo a formare un angolo di 45° con le gambe,
  • supporto lombare dello schienale, braccioli regolabili e schienale recrinabile.

Queste caratteristiche sono utili per alleviare le tensioni alla schiena che, se trascurate, possono portare una condizione potenzialmente debilitante e diventare sciatica.

2) Confort

Se passi parecchio tempo in ufficio, una sedia girevole con ruote è l’ideale.

Se la sedia non scorre, può causare stanchezza al corpo e affaticamento del braccio dovuta ad un’eccessiva estensione per raggiungere vari oggetti.

3) Qualità dei materiali

La scelta del tipo di materiale è fondamentale (alluminio, metallo cromato o acciaio, legno o nylon, rete o pelle, gomma o plastica).

Sedia per ufficio
Consigli pratici per una posizione ottimale del corpo sulla scrivania con l’uso di una sedia ergonomica (disegno www.pscstudio.jimdofree.com)

Consigli

Uno dei consigli è lo schienale in rete elastica che permette alla schiena una maggiore traspirazione evitando così di sudare.

Importante è anche il supporto lombare per un sostegno ideale della colonna vertebrale.

Dalla struttura ai meccanismi di regolazione il consiglio è quello di verificare i materiali.

Le sedute possono essere molto morbide o estremamente rigide a seconda dell’imbottitura del cuscino che puo’ essere in poliuretano espanso o in spugna ad alta densità.

Un suggerimento: prendersi 5 minuti ogni 2/3 ore per distendere l’addome è un buon modo per rilassare anche vertebre, schiena e spina dorsale.

 

Leggi anche: La scrivania perfetta, come scegliere gli accessori giusti

 

Iscriviti alla Newsletter e scarica il Bonus di 20 Euro!

 

APPROFITTA DELLA PROMOZIONE IN CORSO !
20€ di sconto
in store & online

 

Mal di schiena addio: prova la seduta

La scelta della sedia per ufficio è condizionata dal fatto che richiede almeno una prova.

A meno che tu non conosca già i modelli presenti sul negozio on-line, il consiglio è quello di passare da Scriba a San Bonifacio (Verona).

Provare i vari tipi di seduta, le regolazioni e la scorrevolezza della sedia da ufficio è il modo migliore per rendersi conto quale potrebbe essere il modello ideale per te.

Ognuno ha le sue esigenze, necessità e, perché no, gusti estetici.

Il mal di schiena non ammette esitazioni. Fai la tua scelta!

 

sedia ufficio
Scopri il confort di queste sedie operative per ufficio: ARIEL e HUBBLE

 

Poltrone direzionali

Poltrona ergonomica adatta per uso intenso. Schienale in rete con supporto lombare regolabile.

Meccanismo synchro con 3 blocchi antishock. Poggiatesta in rete.

Seduta in rivestimento NO FLAME.

Braccioli regolabili ed elevazione a gas.

 

Polreona ergonomica

Scopri di più

 

Poltrona presidenziale con schienale alto e movimento sincrono seduta<->schienale.

Modulatore di spinta regolabile. Multiposizionatore di inclinazione.

Rivestimento in pelle smerigliata, interno in spugna hr alta densita’.

Scocca in faggio multistrato. Base in alluminio pressofuso verniciato.

Braccioli in poliuretano integrale con anima in acciaio. Sedile regolabile in altezza mediante pistone a gas (corsa 10cm).

 

Sedia ufficio direzionale

Scopri di più

Come vedi questi sono solo alcuni dei modelli disponibili.

Pretendi che la sedia per il tuo ufficio sia conforme alle regole dell’ergonomia.

Una sedia o poltrona da ufficio deve permettere una mobilità che supporta il tuo corpo per tutto il giorno.

In ufficio scegli il benessere.

Passa da Scriba a San Bonifacio (Verona) per una prova gratuita dei vari modelli di sedie per scrivania.

Ti aspettiamo!

ergobag open day

Ergobag Open Day: quest’anno l’evento raddoppia

L’evento dedicato alla presentazione degli zaini Ergobag quest’anno raddoppia.

Siete tutti invitati agli Ergobag Open Day 2024 che si svolgono con le seguenti date:

  1. Sabato 25 maggio 2024, dalle ore 9.00 alle 18.00,
  2. Sabato 1 giugno 2024, dalle ore 9.00 alle 12.30.

Negli spazi dedicati all’esposizione della nuova collezione degli zaini Ergobag i bambini possono provare gratuitamente i modelli presenti sugli espositori.

L’occasione è perfetta per toccare con mano questi favolosi zaini e ricevere assistenza e spiegazioni inerenti alle loro caratteristiche, uniche nel loro genere.

Se hai sentito parlare dello zaino Ergobag e delle sue caratteristiche allora questo è il momento giusto.

Zaino Ergobag: se lo provi non lo lasci più

Sono 3 le caratteristiche peculiari degli zaini Ergobag:

  1. Ergonomia con il sistema “Your size system”
  2. Sostenibilità (tessuti ecologici ottenuti dalle bottiglie riciclate e dalle alghe marine)
  3. Risparmio (con la struttura che si allunga lo zaino dura 5 anni)

 

Ergobag open day
Agli eventi di Scriba a San Bonifacio (Verona) trovi la linea di zaini Ergobag Prime e Prime Set con PREZZO SPECIALE solo per queste giornate. Vieni anche tu a scoprire questi favolosi zaini!

Da Scriba trovi l’intero assortimento di zaini ERGOBAG per una scelta di colori esagerata!

Partecipa anche tu alla giornata ERGOBAG!

Ergonomia

Con il sistema “Your-size-system” l’ergonomia del tuo bambino è rispettata al meglio.

Questo sistema è costituito da una struttura che permette di spostare il peso contenuto nello zaino dalle spalle alla più robusta zona del bacino.

Ricordati di questo aspetto, perché su questo si basa la differenza con il resto degli zaini presenti sul mercato.

La struttura di ogni zaino è testata dagli esperti di ergonomia dell’ IGR, l’Istitutito per la salute e l’ergonomia di Norimberga (Germania), e permette ai bambini di trasportare il peso dei libri, camminare e giocare senza sforzare la colonna vertebrale.

Preservare la schiena del tuo bambino dai carichi di peso eccessivi è il motivo del successo dei vari modelli Ergobag.

Quindi ecco le pecularità di Ergobag:

  • Alleggerisce la schiena con spallacci regolabili e la cintura lombare che assicurano una perfetta distribuzione del peso sul bacino del bambino
  • Regolazione dello schienale con possibilità di allungare la struttura portante in base alla crescita in altezza del bambino.
  • Aderenza perfetta alla schiena e possibilità di sfruttare lo zaino per i 5 anni della scuola primaria.
  • Massimo confort dato dai materiali traspiranti ed ecologici utilizzati.

Capienza

Con la nuova linea di zaini Ergobag Prime e PrimeSet sono presenti interessanti novità.

Le dimensioni sono di 28-15-40 cm (L-P-A) per 20 litri di capienza e un peso di 1,100 gr.

Nella linea Prime Set è inserito un portaquaderni formato A4 che permette una migliore suddivisione dei pesi all’interno dello zaino.

In questo modello è compreso anche l’astuccio e 4 colorati kletties.

Risparmio

Gli zaini Ergobag sono la soluzione ideale per il tuo risparmio: uno zaino utilizzabile per tutti e 5 gli anni della scuola primaria.

Questo perché la loro struttura ti permette di:

  • regolare lo schienale dello zaino alla lunghezza della schiena del tuo bambino, da 1 mt a 1,50 mt.,
  • adattarsi così alla crescita del tuo bambino.

5 anni sono un risparmio dal punto di vista economico e anche ambientale.

Perché il rispetto della Natura è per noi, e per i nostri figli, un elemento importante.

 

Caro genitore se pensi di far provare al tuo bambino questo rivoluzionario zaino ti invitiamo sabato 25 maggio 2024 o sabato 1 giugno 2024 allo store di Scriba a San Bonifacio (Verona).

Durante l’Ergobag Open Day trovi il personale di Scriba e gli esperti della casa madre al tuo completo servizio.

Sono disponibili, inoltre, dei gadget gratuiti per tutti i giovanissimi con possibilità di ottenere prezzi speciali (quotazioni riservate solo per la giornata).

Segnati le date!

Evento organizzato in collaborazione con ERGOBAG

zaini ergobag

Per approfondire puoi leggere:

Zaino Ergobag: ricco nei dettagli per la felicità e la sicurezza del tuo bambino

Zaino Ergobag: 6 buoni motivi per sceglierlo

 

 

ergobag

Zaino per la scuola elementare: trolley o zaino ergonomico?

Nella scelta dello zaino per la scuola si deve valutare, per prima cosa, la salute del bambino.

Ci sono molti modelli in commercio e per questo vogliamo indicarvi i punti di forza di uno zaino ergonomico prendendo in analisi i pro e contro del trolley, lo zaino con le rotelle.

Se stai pensando al nuovo zaino per il tuo bambino e sei orientata verso un modello trolley leggi il nostro approfondimento di oggi: cerchiamo di capire insieme quando è indicato e quando invece è meglio acquistare su uno zaino ergonomico.

Vediamo insieme quali sono i pro e i contro dell’uso degli zaini con le rotelle per poi passare a valutare uno zaino ergonomico con una struttura portante che protegge la schiena del bambino dal sovraccarico.

Nella scelta di uno zaino trolley bisogna fare attenzione a diversi aspetti, come la grandezza, il peso, il materiale utilizzato, la presenza o meno del carrello removibile.

Quando lo zaino è troppo pesante per il bambino?

Gli studi sull’ergonomia dicono che lo zaino pesante è quello zaino con un peso maggiore del 15% del peso corporeo del bambino.

Questo zaino può causare mal di schiena se portato per più di 15-20 minuti consecutivi, mal di schiena che però si manifesta immediatamente: il bambino arriva a scuola o a casa con un fastidio.

Gli studi sull’ergonomia inoltre rassicurano sul fatto che uno zaino pesante non fa diventare la schiena curva, ciò che è importante è allenare la muscolatura con lo sport e non proteggere la schiena dai pesi.

Zaino trolley: pro e contro

Il motivo principale che spinge gran parte dei genitori ad acquistare uno zaino trolley per il loro bambino è la convinzione che questo tipo di zaino salvaguardi la schiena evitando di sovraccaricarla di un peso talvolta eccessivo.

Non sempre però, questi modelli sono l’opzione migliore.

Nella scelta di uno zaino trolley bisogna fare attenzione a diversi aspetti, come la grandezza, il peso, il materiale utilizzato, la presenza o meno del carrello removibile, ed altri aspetti che analizziamo ora.

Vediamoli insieme.

Verifica che sia permesso a scuola

Prima di tutto assicurati che la scuola permetta l’utilizzo del trolley.

In molti istituti il dirigente scolastico ha vietato l’uso del trolley per problemi di sicurezza: c’è infatti il pericolo di infortunio dovuto a cadute per inciampo.

Valuta il tragitto per andare a scuola

Se il bimbo va a scuola a piedi, il trolley può essere una buona soluzione soprattutto se la strada è lunga, mentre se utilizza i mezzi pubblici è più opportuno optare per lo zaino classico perché meno ingombrante.

Ma non solo: ti immagini dover salire sull’autobus e dover trascinare il trolley sulle pedane? Alzare il trolley diventa faticoso per un bambino.

Non dimenticare anche che il peso del trolley aumenta di circa il 30% rispetto allo zaino normale.

Inoltre: la strada è liscia o ci sono sassi o sanpietrini? Ci sono scalinate?

Valuta a che piano dell’edificio è la classe

Se la classe del tu bambino è situata ai piani alti della scuola è bene usare lo zaino normale perché lo zaino trolley è difficoltoso da portare sulle scale.

Inoltre, le ruote si rompono in fretta se trascinate per i gradini.

Il bambino viene accompagnato a scuola?

Se il bambino prende gli autobus scolastici o viene accompagnato in macchina, il trolley è consigliabile in quanto più pesante e più ingombrante di quelli tradizionali.

Problematiche alla spalla

Un aspetto importante da considerare è che il trolley può creare una sollecitazione sulla spalla che viene usata per trascinarlo.

Il peso del contenuto dello zaiono è spesso importante se rapportato alla corporatura media di un bambino.

Ecoo che per prevenire problemi alla schiena finiamo così di creare problemi alla spalla.

Che ne pensi? Consiglieresti l’utilizzo di uno zaino trolley?

Lasciaci la tua impressione, iscriviti alla newsletter e ottieni subito un buono sconto di 20 Euro da utilizzare on line o in negozio.

APPROFITTA DELLA PROMOZIONE IN CORSO !
20€ di sconto
in store & online

 

Se proprio si desidera acquistare lo zaino con le ruote, un buon compromesso è scegliere la versione con il carrello removibile, adattabile alle diverse esigenze e trasportabile anche sulle scale.

Inoltre, come per lo zaino classico, anche nella versione trolley è importante optare per un modello con spallacci robusti e regolabili, e schienale imbottito.

Lo Zaino ergonomico Ergobag

Da Scriba è arrivata la nuova collezione di Zaini Ergobag, che assicurano una vestibilità perfetta e salvaguardano la colonna vertebrale.

 

ergobag
Da Scriba è arrivata la nuova collezione Ergobag!

 

Lo zaino Ergobag cresce assieme allo sviluppo fisico del tuo bambino

Questo grazie al sistema brevettato “Your Size System”, che consiste in uno schienale regolabile in base alla lunghezza della colonna vertebrale di tuo figlio.

L’adattabilità dello schienale permette una perfetta aderenza dello zaino al corpo del bambino, evitando di sovraccaricare spalle e schiena.

Gli spallacci regolabili e la cintura lombare imbottita assicurano la distribuzione del peso sul bacino del bambino, scaricando così tensioni che andrebbero a limitare i movimenti.

In questo modo i bambini si sentono più sollevati dal peso e mantengono una posizione eretta ideale.

 

ergobag
La struttura di uno zaino Ergobag e Satch è brevettata e rispetta le regole dell’ergonomia

 

Mai più bambini che camminano con lo zaino a penzoloni che li costringe a spostarsi in avanti per controbilanciare il peso.

Prenota una prova gratuita e vedrai la soddisfazione del tuo bambino quando indosserà uno zaino Ergobag!

 

 

 

Vieni a trovarci: allo store di Scriba troverai personale preparato a disposizione per consigliarti al meglio.

Ci trovi a San Bonifacio (Verona) lungo la Statale 11 di fronte al Supermercato Eurospin

Per approfondire potresti leggere:

Zaini scolastici, scoliosi e mal di schiena: cosa dice la medicina

 

acrilici

Colori Acrilici: 8 consigli per cominciare a dipingere

I colori acrilici sono molto apprezzati perché sono semplici da utilizzare, molto brillanti e sono molto versatili. 

Sono colori particolari a base di resina acrilica la cui principale caratteristica è un’asciugatura molto rapida, pur garantendo gli stessi risultati dei colori ad olio o a tempera.

Vediamo oggi una breve guida con 8 suggerimenti per iniziare a dipingere con l’acrilico in modo corretto.

1. Prepara la superficie su cui dipingerai

Il materiale adatti alla pittura acrilica sono quelli porosi, come il cartone o il legno non trattato.

Se intendi utilizzare supporti lisci come tele, cartoncini non porosi o vetro applica prima sul fondo del gesso bianco .

2. Acquista un set di colori primari

Se sei agli inizi, non comperare troppi colori: parti con un set di acrilici con i colori primari, un tubetto di bianco ed un tubetto di nero, e di qualche colore che ti piace particolarmente.

Gli acrilici sono facilmente miscelabili tra di loro e puoi creare infinite tonalità di colore.

Se preferisci, puoi acquistare gli acrilici per bambini che non sono tossici.

Articoli disegno
Lo stand “Belle Arti” di Scriba con le linee professionali di colori, pennelli e fogli da disegno

3. Conserva gli acrilici in modo corretto

I colori acrilici tendono ad asciugarsi facilmente, e a seccarsi se non ben conservati. 

Per mantenerli morbidi:

– Mentre dipingi, spruzza ogni tanto un po’ di acqua sulla tavolozza (una bottiglietta spray sarà comodissima);

– Utilizza poco colore alla volta.

4. Usa dei pennelli grandi, poi aggiungi i dettagli con quelli più sottili

Inizia dipingendo i bordi più grandi e definisci i dettagli in un secondo momento, utilizzando i pennelli più sottili.

A questo proposito leggi: Belle Arti: come scegliere i pennelli per olio e acquerello

 

Ti appassionano le Belle Arti?

Scarica il Buono sconto di 10 Euro e scegli i tuoi prodotti preferiti.

 

VUOI RICEVERE UNO SCONTO DI 10€ ?

  Non perdere questa occasione!  

 

5. Diluisci i colori acrilici

Puoi utilizzare i colori acrilici così come escono dal tubetto, oppure puoi mescolarli con il bianco, ottenendo un effetto opaco. 

Se ti sembrano troppo densi, oppure vuoi regolarne l’opacità puoi diluirli con l’acqua. 

Più aggiungi acqua più gli acrilici diventano sempre più trasparenti.

6. Come fare le ombre

Per fare le ombre devi scurire il tuo colore di base.

Aggiungi un po’ di nero, pochissimo però e mescola bene.

Tieni presente che una volta asciutti, gli acrilici tendono a essere più scuri: ricordalo quando mescoli i colori.

Set colori primari Maimeri

7. Utilizza una tavolozza

La tavolozza ti serve per miscelare e preparare i colori e averli vicini alla tela.

Puoi utilizzare quella in legno, ma vanno bene anche quelle in plastica, più pratiche perché facili da pulire.

tavolozza
Tavolozza in plastica per miscelazione

 

8. Come pulire i pennelli

Quando termini di dipingere lava i pennelli con acqua e sapone o con un detergente specifico e tamponali delicatamente con un panno pulito per asciugarli.

Per non rovinare i pennelli non lasciare mai che il colore si secchi sulle setole!

Anche mentre dipingi, quando lavi il pennello in acqua, ricordati di asciugarlo: eviterai così di sporcare la tela con eventuali schizzi e sgocciolature.

Potresti leggere anche: Colori Acrilici: caratteristiche e utilizzo

Allo store di Scriba trovi materiale di ottima qualità e personale preparato, a tua disposizione, per consigliarti al meglio.

Passa a trovarci!

come scegliere lo zaino

Lo zaino per le scuole medie: guida alla scelta

La scelta dello zaino per il primo anno di scuola media è uno dei momenti più emozionanti per i ragazzi.

Anche se tendiamo a prestare più attenzione alla scelta dello zaino per le scuole elementari e un pò meno per quello per le scuole medie, dovremmo invece fare attenzione ad alcuni aspetti da non sottovalutare.

La schiena del ragazzo è ancora in fase di sviluppo ed è quindi importante scegliere uno zaino che si adatti perfettamente e che rispetti le regole dell’ergonomia.

È per questo motivo che quando si deve scegliere lo zaino per le scuole medie bisogna considerare alcuni fattori importanti.

Vediamoli insieme.

1. La dimensione

Nella scelta dello zaino considera in primo luogo che la larghezza dello zaino dovrebbe corrispondere alla larghezza della persona che lo indossa. 

Lo zaino dovrebbe essere abbastanza spazioso da contenere libri, quaderni e materiale scolastico, ma non eccessivamente grande da risultare ingombrante. 

Per la scuola media è sufficiente un modello con una capacità di circa 25-30 litri.

2. La presenza di spallacci anatomici e schienale imbottito

Gli spallacci anatomici ed imbottiti seguono le forme del corpo del ragazzo, assicurandogli un maggiore comfort e vestibilità, oltre a uno spostamento del peso dell’80% dalle spalle al bacino.

Gli spallacci imbottiti sono sono fondamentali per proteggere le spalle da pressioni eccessive dovute al peso dello zaino.

Quando si deve scegliere uno zaino per le scuole medie la cosa migliore è orientarsi verso un modello di zaino ergonomico, progettato cioè per aiutare il corpo a sostenere il peso in modo corretto. 

Gli zaini scuola ergonomici devono avere, oltre allo schienale imbottito e agli spallacci regolabili, una cinta da allacciare in vita per distribuire meglio il peso e fissare lo zaino alla schiena.

3. La presenza di tasche, scomparti e divisori

La presenza di tasche, scomparti e divisori permette di distribuire il peso in modo uniforme.

Gli oggetti più pesanti, come i libri, vanno posizionati più vicino alla schiena, all’interno dello zaino, mentre quelli più leggeri come l’astuccio, la merenda o il telefonino possono essere sistemati più lontano dal corpo, nelle tasche esterne o laterali.

4. La presenza di elementi riflettenti

Non sottovalutiamo la sicurezza: gli elementi riflettenti dovrebbero essere incorporati nel design dello zaino. 

Sapevi che aumentano la visibilità del ragazzo al buio fino a 200 metri?

Ogni zaino  satch si fa notare anche al buio grazie ai suoi riflettori sulla parte frontale, sui lati, sugli spallacci e sulla cintura lombare.

5. Il peso dello zaino

È molto importante non scegliere zaini pesanti, dal momento che già il contenuto va a sovraccaricarne il peso.

Considera che lo zaino, insieme al suo contenuto, non dovrebbe superare il 15% del peso corporeo.

Spiega poi al tuo ragazzo o ragazza che è molto importante portare lo zaino su entrambe le spalle, per ripartire il peso interno in modo equilibrato su tutta la colonna vertebrale.

Infine, nella scelta dello zaino è importante coinvolgere i ragazzi: cerca di trovare un compromesso tra design, vestibilità ed ergonomia, tra i loro gusti (sono loro a doverlo indossare ogni giorno) e il tuo concetto di utilità.

Il nostro consiglio: lo zaino Satch

Gli zaini Satch sono ergonomici e sostenibili: perfetti per la scuola e il tempo libero.

La linea di zaini scuola Satch combina principi innovativi di zaini da trekking con tutto ciò che uno zaino da scuola dovrebbe offrire.

Favorisce il corretto sviluppo della schiena e, grazie al suo concetto ergonomico, cresce assieme ai ragazzi.

I modelli disponibili sono tre: Match, Pack e Air con colori e fantasie sempre diversi.

 

 

ZAINO SATCH
A) Zaino Satch MATCH B) Zaino Satch PACK C) Zino Satch AIR

 

A) Match: lo zaino espandibile

Tasca principale con 5l di volume espandibile e, grazie alla cintura frontale flessibile c’è posto per il pallone, il casco o la giacca.

È lo zaino più capiente della gamma SATCH.

30 L + 5 L Volume • Peso 1.400 g

B) Pack: zaino classico personalizzabile

Il più amato dai teenagers per unione di design e struttura.

Le pratiche cinture sulla parte frontale offrono ancora più spazio per una capacità di contenimento che non lascia dubbi.

30 L Volume • Peso 1.200 g

C) Air: lo zaino leggero

Facile da preparare e da usare. Più leggero ma con tutte le caratteristiche dello zaino ergonomico.

26 L Volume • Peso 1.000

Conclusioni

La scelta dello zaino diventa quindi un momento dove valutare con attenzione i diversi aspetti, estetici e tecnici, che lo caratterizzano.

Il punto su cui il team di Scriba pone l’attenzione è l’aspetto ergonomico.

Mai più schiene curve è non solo uno slogan ma un obiettivo da raggiungere con la diffusione di questi zaini.

L’invito è quello di passare dallo store di Scriba a Sab Bonifacio (Verona) e provare uno o più modelli di zaino.

Solo così si può sentire la differenza.

Vi aspettiamo.

 

Su questo argomento potresti leggere anche:

 

Ergonomia in ufficio

Supporto alza notebook: scegli l’ergonomia per il benessere davanti allo schermo

Se passi tante ore alla scrivania davanti allo schermo di un computer allora è utile per la tua salute scegliere un supporto alza notebook.

Questo perché lo schermo deve essere in linea con lo sguardo in base alle regole sulla corretta posizione di fronte al computer.

Cerchiamo oggi di capire quale posizione mantenere davanti al PC nel rispetto delle regole sulla sicurezza e la tutela della tua salute in ambito lavorativo e vediamo qualche consiglio per mantenere una corretta posizione davanti al pc.

Regola n.1: adatta la posizione del monitor alla giusta altezza  

Il monitor del PC è importante collocarlo nella giusta altezza per due motivi:

  1. Mantenere la corretta posizione per evitare spiacevoli danni alle articolazioni (collo, schiena, braccia e spalle),
  2. Mantenere uno sguardo orizzontale che deve cadere al centro dello schermo ad una distanza compresa tra 50 e 80 cm, a seconda delle dimensioni.

Ecco l’importanza di regolare l’altezza del monitor con un supporto alza notebook che ti permetta di mantenere la schiena dritta.

Lo schermo deve essere così collocato né troppo in alto né troppo in basso per evitare di curvare le spalle oppure tendere troppo il collo.

Ti interessa approfondire l’argomento dell’ergonomia negli ambienti di lavoro?
Iscriviti alla nostra newsletter e scarica subito il buono da 20 Euro da utilizzare in store oppure online!

APPROFITTA DELLA PROMOZIONE IN CORSO !
20€ di sconto
in store & online

 

Supporto universale regolabile per PC portatili e tablet

Un supporto regolabile per PC deve avere queste caratteristiche:

• Pieghevole, salvaspazio e comodo da portare con sé;

• Altezza regolabile facilmente;

• L’altezza e l’angolo di lettura regolabili in modo da permetterti di lavorare in modo ergonomico;

• I gommini antiscivolo che proteggono il dispositivo dai graffi.

Con i modelli ergonomici che ti proponiamo puoi regolare il monitor del tuo PC per tenere la schiena dritta, le spalle rilassate e i gomiti a 90°.

Se sei alla scrivania non dimenticare di formare un angolo retto tra gambe e ginocchia, magari con un poggiapiedi.

La sedia da ufficio, inoltre, dovrebbe avere i braccioli, in modo da non sforzare i polsi quando agiscono sul mouse o sulla tastiera.

 

Supporto monitor regolabile Fellowes; Braccio portamonitor Fellowes, supporto regolabile Kensington; tappetino per mouse Trust; poggiapiedi Fellowes

 

Mantieni le regole dell’ergonomia per il tuo benessere

Il tuo benessere in ambito lavorativo implica l’adozione di una serie di regole sull’ergonomia.

Dopo due ore di posizione seduta è importante far riposare gli occhi sgranchirsi polsi, schiena e articolazioni.

Vi sono alcuni esercizi per chi sta tutto il giorno fermo al PC e si possono fare anche senza alzarsi dalla sedia.

Oltre a chiudere gli occhi o distoglierli dallo schermo ogni qualvolta sia possibile, non è male ruotare i polsi e le caviglie, oltre a stendere spesso la schiena perché una posizione immobile mantenuta troppo a lungo causa dolori e artrite.

 

Controlla anche tu se rispetti le regole dell’ergonomia!

Il consiglio è sempre quello di informarsi per rendersi conto di quanto sia fondamentale l’uso di questi supporti per scrivania (guarda il nuovo mouse TRUST ergonomico e verticale oppure i poggiapolsi PlusTouch di FELLOWES).

Posizioni errate e situazioni di stress visivo sono alla base dello sviluppo di patologie invalidanti.

Anche per gli appassionati gamer, dove gli occhi sono sottoposti a sollecitazioni ancora più intense, l’uso di un suoporto per monitor è la soluzione migliore per non sforzare troppo la vista e curvare schiena o collo.

 

Passa allo store di Scriba a San Bonifacio (Verona) per provare i nuovi supporti alza notebook e la linea completa di accessori per scrivania delle migliori marche.

Ti aspettiamo!