Ergonomia in ufficio

Ergonomia in ufficio: con Fellowes una soluzione per ogni problema

Il tema del benessere sul posto di lavoro sta riscuotendo sempre più interesse.

Molte sono le aziende che riconoscono l’importanza dell’ergonomia in ufficio, anche per i benefici che ne derivano, quali l’aumento della produttività e la riduzione dei problemi di salute dei dipendenti.

Mediamente, un impiegato passa 8 ore al giorno seduto alla scrivania davanti al computer.

Lo sapevi che il 43% dei lavoratori europei soffre di problemi alla schiena dovuti da una errata postura nelle ora di lavoro? E che uno su tre soffre di dolore ai polsi?

Vediamo insieme quali sono le abitudini errate che causano questi problemi e come è possibile porvi rimedio.

Le 4 zone di comfort per la perfetta ergonomia in ufficio

Fellowes, un’azienda leader nella produzione di materiale da ufficio ergonomico, ha individuato le 4 Zone di Comfort di una postazione lavorativa:

Zona 1: Evita le tensioni dorsali

Zona 2: Previeni la pressione sui polsi

Zona 3: Allevia i dolori cervicali

Zona 4: Organizza al meglio la tua postazione

Le postazioni di lavoro definite come ergonomiche sono quelle che favoriscono l’interazione degli individui con tutto ciò che rientra nell’arredamento di ufficio, ossia sedie, scrivanie, tastiere del pc ecc.

Una sedia ergonomica, ad esempio, è quella che favorisce la postura corretta di chi sta seduto, evitando così l’insorgere di problemi a schiena e collo.

 

ufficio ergonomico

Vedi i prodotti dedicati all’ergonomia in ufficio sul nostro e-shop:

Dolori di schiena o alla cervicale? Tensione ai polsi?
Una soluzione per ogni problema

La postura scorretta causa dolori ricorrenti alla schiena, problemi di circolazione e gambe indolenzite.

La soluzione prevede l’utilizzo di supporti lombari per schiena e gambe o l’utilizzo di una poltrona da ufficio ergonomica (qui trovi un approfondimento per la scelta di sedie per ufficio e poltrone ergonomiche).

La pressione sui polsi causa invece formicolio di mani e tensione alle braccia: la soluzione suggerita da Fellowes prevede l’utilizzo di un poggiapolsi regolabile e di un tappetino ergonomico per mouse e tastiera.

La posizione non corretta al pc (spesso troppo basso rispetto allo sguardo) provoca di frequente dolori alla cervicale o al trapezio. Il problema si può risolvere con l’acquisto di un supporto per monitor.

 

Fellowes

 

Postazione ergonomica: checklist

Abbiamo creato una semplice checklist con la quale puoi fare un controllo delle tue abitudini e verificare quale è la causa del tuo problema. Verifica se:

   la distanza dal computer è di almeno 50-80 cm.
   il collo è posizionato in maniera dritta (17 gradi di pendenza) e lo sguardo al pc è in linea retta
  le braccia appoggiano sui braccioli della sedia
  la tua schiena è dritta e appoggiata sulla sedia
  le tue gambe sono distese o appoggiate su un poggiapiedi
  i polsi sono dritti e il mouse e la tastiera sono posizionati correttamente
  durante la pausa fai qualche esercizio di stretching per collo e schiena

Hai capito quanto è importante fare in modo che la postazione di lavoro sia ergonomica?

Se ti sei accorto che non rispetti alcuni di questi suggerimenti poni rimedio il prima possibile!

 

👉 Se vuoi passa a trovarci a San Bonifacio (Verona):

il team di Scriba è disponibile per un consigliarti al meglio.

Per approfondire l’argomento leggi:

Smart working: l’indagine di Fellowes sottolinea l’importanza dell’ergonomia

La sedia ergonomica per l’ufficio o lo smart working. Scegli il confort con stile

 

 

attrezzi giardino

Gli attrezzi utili per preparare il tuo giardino in autunno

Il giardino in autunno, per essere in ordine, richiede alcuni indispensabili interventi.

Con l’arrivo dei mesi freddi si devono programmare potature, preparare il terreno per l’inverno e proteggere le piante dal freddo.

Il giardinaggio è un’attività che ci mette a contatto con la natura ed è utile per imparare a conoscere fiori, piante e insetti.

Impara anche tu a non trascurare il giardino in autunno perché una buona stagione primaverile dipende dal lavoro svolto nei mesi precedenti.

Ecco alcuni consigli utili per mantenere il tuo giardino in ordine.

Giardino in autunno: proteggere fiori e piante

La parola d’ordine in questi mesi, tra novembre e dicembre, è proteggere.

3 sono le operazioni da fare:

  1. Identificare le piante del giardino che patiscono il freddo
  2. Creare una serra o utilizzare dei cappucci di protezione
  3. Potare i roseti e raccogliere rami e foglie secche.

Un idea è quella di sfruttare un angolo del giardino per costruire un piccolo riparo dal freddo per le piante.

Se sono piante interrate, come il gelsomino o buganvilla, la soluzione migliore è ricoprirle con dei teli di protezione, il tessuto non tessuto (tessuto antigelo, TNT o “nonwoven”).

In questo caso anche l’uso di un telo retinato può essere un’ottima soluzione.

Questo tipo di telo permette alla luce di penetrare e nel contempo protegge la pianta dalle gelate.

Contestualmente prepara il terreno con il concime, ricco di sostanze minerali, utile a rinvigorirlo prima della prossima fioritura.

Articoli in PROMOZIONE fino al 9 novembre 2021. Prezzi super scontati. Ultimi giorni!

Gardino attrezzi
In Promozione fino al 9 novembre 2021 su shop.scribanet.com: soffiatore assiale a batteria, teli in TNT, carrello raccogli foglie, potatore telescopico e troncarami a battente

Operazione fondamentale: la potatura

La potatura permette alla piante del tuo giardino di crescere forti e rigogliose e, soprattutto, di prevenire e curare alcune malattie (ticchiolatura, l’oidio della rosa, la peronospera e altre).

Le tecniche che si possono utilizzare hanno scopi diversi e sono specifiche per la tipologia di arbusto.

Queste operazioni servono per:

  • dare alla pianta una forma idonea all’assorbimento della luce;
  • accelerare lo sviluppo degli esemplari giovani;
  • migliorare e velocizzare la fruttificazione;
  • raggiungere l’equilibrio tra la chioma e la radice durante la fase vegetativa e riproduttiva;
  • estendere il ciclo produttivo delle piante senescenti.

Quando procedere con la potatura?

La potatura degli alberi, specie quelli da frutto, deve essere effettuata durante la fase di riposo vegetativo della pianta, dal momento in cui cadono le foglie alla nascita dei nuovi germogli in primavera.

Queste operazioni sono da fare con attrezzi specifici.

Scopri la Promozione imperdibile su shop.scribanet.com

Scegli gli attrezzi per il tuo giardino

Gli attrezzi indispensabili per la potatura di rami e arbusti e per il giardino sono questi:

  1. forbici tagliasiepi (lame lunghe di 50-60 cm)
  2. forbici da potatura (con impugnatura ergonomica)
  3. forbici troncarami (forbici lunghe da usare con due mani per rami di medio-grosse dimensioni)
  4. carrello raccoglitore
  5. zappa bidente
  6. rastrello con denti
  7. pompa a zaino meccanica.

Ricorda sempre, dopo l’utilizzo di questi attrezzi, di pulirli accuratamente con acqua e alcool questo per:

  1. evitare che rimangano residui di vegetazione
  2. mantenere l’efficenza del taglio delle lame.

Tutti questi consigli sono ideali per mantenere in ordine il tuo  giardino e ottenere una splendida fioritura in primavera.

Scopri gli articoli per il giardino scontati e Scriba te li consegna in un batter d’occhio!

Leggi gli articoli dal Blog: Prodotti ecologici monouso per catering e ristorazione

Consegna a casa Scriba

panettoni Loison

Cesti natalizi di classe con i panettoni della pasticceria artigianale Loison

Se stai pensando a quali panettoni e delizie inserire nei cesti natalizi, ti proponiamo una linea di prodotti artigianali eccellenti.

Loison è la casa pasticcera di Dario Loison che da più di 80 anni (esattamente dal 1938) porta sulle tavole degli italiani prodotti della tradizione quali panettoni e pandori artigianali, biscotti, focacce e colombe pasquali.

Tutta la linea del Natale 2021 riservata ai panettoni e pandori è pronta per arrivare direttamente a casa tua e per essere parte integrante dei cesti natalizi per aziende e familiari.

Scopri le golose novità su shop.scribanet.com

Con un packaging elegante e d’effetto i panettoni Loison sono la perfetta combinazione che unisce il gusto della tradizione con la ricerca di nuove combinazioni, sempre con ingredienti di alta qualità.

Loison: pasticceria nel rispetto della tradizione

Il prodotto per eccellenza del maestro pasticcere di Loison, il sig. Dario, rimane il panettone.

Il panettone viene proposto,inoltre, con una serie di varianti salate da assaporare in ogni momento dell’anno, con uno sguardo nostalgico alla ricetta classica ma con una voglia di innovare la proposta pasticciera.

Panettone Loison: scegli la qualità degli ingredienti

Da Loison i panettoni si lavorano con ingredienti di qualità.

La lievitazione è di 72 ore, come vuole la tradizione di famiglia.

“Non ci sono formule magiche, né trucchi, semplicemente la pazienza e l’attesa. Come ci insegnavano le nostre nonne quando impastavano il pane e lo lasciavano lì, per tre giorni, in attesa che la massa crescesse” – così racconta Dario Loison.

Questo è il segreto di Dario Loison che, con la moglie Sonia, porta avanti la storica casa pasticcera nel rispetto della tradizione unito alla creatività.

Per questo ai prodotti tradizionali vengono affiancati sapori nuovi, dalle spezie a tutto ciò che può renderli riconoscibili e unici.

Il lievito utilizzato è quello madre, basato sulla fermentazione naturale di acqua e farina. Non si utilizzano prodotti chimici, e questo fa sì che nella cottura la fragranza venga salvaguardata.

Gli ingredienti sono tutti italiani come le uova fresche, il miele, latte, panna e burro di montagna, uova da galline allevate a terra, zucchero italiano, fior di farina, vaniglia naturale del Madagascar (Presidio Slow Food) e sale marino integrale di Cervia.

 

Ti abbiamo incuriosito?

Non ti resta che scegliere tra le proposte di Scriba dei prodotti Loison:

Guarda il nuovo packaging di Loison pensato per i tuoi regali

Tutti i prodotti Loison sono proposti con un packaging arricchito da immagini impreziosite dal glitter o da immagini delle opere di artisti quali Canova o Tiepolo.

Un’ulteriore conferma di quanto la tradizione sia importante per la pasticceria Loison, che non dimentica da dove proviene, quali siano le proprie radici.

Panettone, Pandoro e Colomba: il trio vincente

I prodotti artigianali di punta sono il panettone, il pandoro e la colomba.

Panettone e Pandoro, che oltre alle classiche versioni tradizionali, vedono, per i panettoni versioni salate da poter assaporare tutto l’anno, e per i pandori, aromatizzazioni con ingredienti di altissima qualità.

La Colomba, oltre che nella versione classica, si può degustare anche nei sapori di: pesca, mandarino, amarena e cannella, e zabaione, solo per citarne alcuni.

La pasticceria Loison proviene da una lunga e comprovata competenza nel settore. Per questo motivo la scelta dei suoi prodotti non delude mai le aspettative, anche le più esigenti.

Hai già pensato ai regali di Natale?

Da Scriba trovi l’eccellenza e la qualità italiana.

Visita lo shop.scribanet.com

PANETTONI LOISON

 

Leggi anche:

Risveglia la creatività e prepara le decorazioni natalizie

 

etichettatrice

Le nuove etichettatrici DYMO per e-commerce e uffici

In alcuni settori l’utilizzo di un’etichettatrice è fondamentale: dalla grande distribuzione (basti pensare alle confezioni degli alimenti, ai capi di abbigliamento, alle bottiglie) agli uffici (le buste della corrispondenza, le lettere, le fatture, i raccoglitori).

L’etichettatrice è utile anche in casa: per ordinare scatole, documenti accumulati o minuteria varia.

Etichettatrici: utilità

Il compito dell’etichetta è quello di fornire informazioni dettagliate sull’oggetto dove è apposta. 

Le informazioni possono riguardare il contenuto di un prodotto, il prezzo, l’origine degli ingredienti, il nome del produttore, la data di scadenza, i contenuti nutrizionali.

Possono indicare anche l’indirizzo di spedizione o suggerimenti per l’utilizzo di un prodotto e il suo successivo smaltimento. 

Etichettatrice automatica o manuale

Esistono due modi di etichettare i prodotti:

  1. in maniera meccanica, utilizzato in ambito professionale per etichettare prodotti in grandi quantità e di grandi dimensioni;
  2. in maniera manuale, solitamente utilizzato in ambito domestico o nei piccoli uffici.

In questo articolo ti proponiamo di valutare la scelta dell’etichettatrice automatica.

Etichettatrice automatica

Le etichettatrici automatiche procedono in modo automatico all’applicazione delle etichette sui prodotti.

Le loro dimensioni sono piuttosto grandi e vengono utilizzate nella grande distribuzione o in generale quando si deve etichettare una grande quantità di prodotti.

Novità Etichettatrici👇

Prezzatrici
Etichettatrici DYMO sull’e-shop Shop.Scribanet.com

📍L’etichettatrice DYMO® LabelWriter™ 550 Turbo offre una stampa di etichette accurata e ad alta velocità con connettività di rete LAN (si collega alla rete tramite cavo ethernet – stampa da qualsiasi computer).

Con la nuova tecnologia di riconoscimento e visualizzazione del tipo di etichetta è possibile conoscere sempre a colpo d’occhio la dimensione, il tipo e il numero di etichette rimanenti.
La tecnologia termica diretta elimina la necessità di inchiostri o toner costosi.

📍Letichettatrice DYMO® LabelWriter™ 5XL per etichette grandi è perfetta per soddisfare le esigenze di etichettatura di spedizione e stoccaggio dei venditori di e-commerce, poiché stampa di serie etichette di grande formato da 4″ X 6″.

È compatibile con molte delle principali piattaforme di vendita online.

È dotata di una nuova tecnologia di riconoscimento e visualizzazione delle etichette, per sapere  la dimensione, il tipo e il numero di etichette rimanenti.

La tecnologia di stampa termica diretta sostituisce la necessità di acquistare inchiostri o toner costosi.
La stampa è ad alta velocità con una produzione tipica fino a 53 etichette al minuto.

In questo modo vengono prodotte quantità precise di etichette senza la necessità di usare etichette in fogli.ScopriEtichettatrice automatica: utilizzo

Quando si utilizza un’etichettatrice automatica si devono prendere in considerazione tre fattori:

  1. Il senso di svolgimento, che influenza il modo in cui le etichette sono posizionate sulla bobina e il verso col quale vengono applicate sulla confezione del prodotto;
  2. L’anima interna della bobina: si tratta del tubo di cartone su cui vengono avvolte le etichette. La dimensione di questa componente è importante: è questo l’elemento della bobina che deve adattarsi alla perfezione all’etichettatrice;
  3. Il diametro esterno massimo, che varia in base al tipo di etichettatrice e al diametro. In base ad esso si scelgono le bobine delle giuste dimensioni.

 

Se ti interessa puoi leggere: Come spedire un pacco: consigli utili per l’imballaggio

Passa a trovarci da Scriba a San Bonifacio (Verona).

A tua disposizione trovi il personale specializzato per ogni tipo di consiglio sui prodotti per ufficio, scuola e casa.

 

calendario avvento

Risveglia la creatività e prepara splendide decorazioni natalizie con i marcatori edding

Mancano neanche due mesi a Natale ed è ora di cominciare a organizzarsi per preparare le decorazioni per la casa e per le cene con amici e parenti.

Abbiamo pensato di condividere qualche idea semplice per risvegliare la creatività e organizzarsi ad addobbare la casa nel periodo natalizio.

Ti basteranno pochi e semplici materiali e i colori acrilici edding che puoi trovare sul nostro e-shop.

Calendario dell’Avvento

Bellissimo da appendere sulle scale (come nell’immagine sotto), ma anche su una libreria o lungo la parete, il calendario dell’avvento è semplicissimo da preparare.

Ecco cosa ti serve: 

Calendario dell'Avvento

 

Procedi così:

  • Ritaglia il cartoncino nero e realizza 25 etichette tante quanti i giorni dell’Avvento.
  • Con la matita bianca e gli stencil, traccia il contorno dei numeri su ogni etichetta.
  • Usa i marcatori a vernice edding per colorare l’interno del numero.
  • Fai un foro nella parte alta di ogni etichetta, fai passare il filo e legalo alla scatolina di cartone contenente un piccolo pensiero (ad esempio un cioccolatino).
  • Appendi infine tutti i pacchettini in ordine di numero dove più ti piace.

Segnaposti personalizzati

Vuoi stupire i tuoi invitati durante le feste natalizie con dei segnaposto personalizzati?

Un altra idea molto carina è quella di creare dei segnaposto con il loro nome.

Vediamo insieme come fare.

Prima di tutto procurati dei cartoncini di colori diversi e un cordoncino che ti servirà per legarli.

 

Procedi così:

  • Ritaglia i segnaposto: due circolari di misure diverse, uno rettangolare.
  • Decorali seguendo il tuo gusto con i marcatori a vernice e780.
  • Personalizza i cartoncini rettangolari con il nome di ogni invitato.
  • Fai un forellino sui cartoncini e fai passare il cordoncino o il nastro per unirli.
  • Lega i segnaposto ad un bicchiere, al tovagliolo o ad un pensierino acquistato per l’occasione.

 

Con i marcatori edding puoi preparare tante decorazioni per la casa e per la cucina, ma anche abbellire biglietti augurali o regali. L’inchiostro è coprente, inodore e resistente all’acqua.

 

Approfitta dell’offerta su Shop.Scribanet.com:

li trovi in promozione fino al 5.11.2021!Marcatori Edding

Scegli quelli che preferisci:

I marcatori a Vernice edding sono ideali per realizzare brillanti creazioni su tutte le superfici, lisce o porose (vetro, metallo, plastica , cuoi, carta, vetro) e su materiali scuri o trasparenti.ScopriPotresti leggere anche:

Addobbi natalizi fai dai te: idee creative che porteranno nella tua casa l’atmosfera del Natale

Il blog di Scriba: cartoleria scuola e cancelleria ufficio dal 1969

 

Immagini di copertina e dell’articolo: it.edding.com

Pennarelli lettering

Lettering, l’arte di disegnare le lettere: cosa ti serve per iniziare

Tra le passioni riscoperte dagli italiani più creativi durante il periodo di lockdown una nota particolare merita il lettering, definito come l’arte di disegnare le lettere.

Vediamo in cosa si differenzia dalla calligrafia, con la quale è spesso confuso, e quali sono gli accessori per iniziare a praticare quest’arte affascinante.

Lettering e Calligrafia

Queste due discipline non sono uguali. Anche se entrambi i termini si riferiscono alla bella scrittura e, nella maggior parte dei casi, gli accessori per fare calligrafia e lettering sono gli stessi, abbiamo però a che fare con due discipline simili ma ben distinte.

Il vocabolario Treccani riporta questa definizione di calligrafia: «l’arte, affine al disegno, che insegna a tracciare la scrittura in forma elegante e regolare». La calligrafia nasce ben prima del lettering, prima ancora della nascita della stampa.

 

Calligrafia
La calligrafia e il lettering sono due discipline distinte

Invece quando parliamo di lettering, hand lettering ci riferiamo all’arte di disegnare le lettere, di disegno vero e proprio. Non è solo bella scrittura.

Ogni lettera, ogni opera, è unica, e non corrisponde quindi a dei parametri specifici, come invece avviene per la calligrafia.

Dietro il lettering c’è un processo creativo durante il quale si provano diversi stili e configurazioni, fino ad arrivare al modello scelto.

Gli accessori per fare lettering

Per iniziare a fare lettering ti basteranno pochi strumenti, così da impratichirti e nel contempo capire quali sono gli accessori che preferisci e con i quali ti trovi meglio.

Vediamoli insieme.

La matita

La matita è fondamentale per gli schizzi. Se sei alle prime armi con il lettering ti consiglo la matita Castell 9000 di Faber Castell gradazione F, una via di mezzo tra la H e la B.

Dopo aver fatto un po’ di pratica è consigliabile passare all’uso di un portamine, pratico e che ti permette di avere una mina sempre perfetta. 

Penne liner

Molti professionisti e molti artisti utilizzano le penne liner, come il Pennarello Pigment Liner di Staedtler.

Sono liner tecnici che partono da punte sottilissime (la più sottile è di 0,1 millimetri) per arrivare a pennini più robusti (0,5 millimetri) usati ache da architetti e illustratori.

 

Pennarelli per il lettering

Tra gli accessori principali per il lettering troviamo i pennarelli Brush Pen: pennarelli dalla punta flessibile e che permettono di dare libero sfogo alla creatività tipica del lettering (tant’è che in molti casi si parla di brush-lettering).

Questi pennarelli hanno la caratteristica di possedere una doppia punta, una più fine per i dettagli e una flessibile a pennello con cui si possono colorare le aree di maggiori dimensioni.

I Pennarelli ad Aqua Brush Duo sono caratterizzati da due punte molto resistenti e che consentono un lungo impiego senza perdere la qualità iniziale. Da un lato la punta a pennello (4 mm) permette di utilizzare tecniche simili alla pittura.
Dall’altro il pennino (2 mm) permette di tracciare linee sottili e precise per immagini perfette.

Blocco

Ti suggerisco di usare il Blocco a spirale Watercolour di Fabriano, una carta bianca liscia ideale per inchiostro, pennarello, gouache, aerografo, matita e carboncino.

Bene, ora che sai ciò che ti serve (carta, matita, penna e Brush Pen) puoi cominciare.

All’inizio potrà sembrare difficile, ma con la pratica costante e una buona dose di creatività potrai creare delle vere e proprie opere d’arte!

 

Se vuoi saperne di più sulla calligrafia leggi:

Vuoi migliorare la tua calligrafia? Ecco come fare

 

vantaggi creatività